A1-Schio corsara contro Torino

A1-Schio corsara contro Torino

Vittoria facile per Schio contro una Torino che tiene due quarti ma alla distanza patisce la panchina corta: 80-47

di Andrea Fabbian

Famila Wuber Schio-Iren Fixi Torino: 80-47  (22-17 16-11 26-7 16-12)

Famila Wuber Schio: Filippi 0, Fassina 0, Masciadri 13, Lisec* 11, Crippa* 9, Gruda* 14, Battisodo 2, Andrè 8, Dotto* 6, Gemelos*15

Iren Fixi Torino: Jasnowka*14, Togliani 2, Milazzo* 6, Botteghi, Cabrini, Trucco* 5 , Petrova, Bosio, Lawrence* 12, Reimer* 8

Vittoria facile per Schio contro un’incerottata Torino: a fare la differenza soprattutto la fisicità di Gruda (14) e il tiro dalla distanza con il 13/18 di squadra delle campionesse d’Italia. Per Torino bene Jasnowka con 14 punti e Lawrence con 12.

Inizia col motore a pieni giri il Famila: con un parziale di 10-0 spinto dalle due triple di Gemelos e Dotto; Torino è tenuta in linea di galleggiamento da Jasnowka che infila due triple in pochi secondi. Lawrence prova a mettersi in partita con i primi due punti della sua serata ma Schio è micidiale dalla grande distanza e segna due tiri pesanti con Crippa e la specialista Gemelos. Negli ultimi minuti della frazione Torino prova a metterci più energia e, seppur con molta confusione, si mette a sei punti di distanza con un parziale di 9-3 propiziato da altri 5 punti dell’ottima Jasnowka e da alcuni viaggi in lunetta di Lawrence, Reimer e Togliani.

Nel secondo quarto Torino soffre terribilmente la fisicità di Gruda: la francese segna sei punti nei primi minuti senza che nè Trucco nè Rimer possano fare alcunchè. Le ospiti riescono tuttavia a restare a galla con una tripla di Lawrence e una di Milazzo, che trova i primi punti di serata. Coach Riga non è contento della macchinosità dell’attacco di Torino e chiama minuto di sospensione, il timeout però è tutt’altro che benefico per le piemontesi: le orange infatti alzano la voce in attacco con un parziale di 10-2 propiziato da due triple chirurgiche di Gemelos. Remier prova a tenere in vita Torino con un canestro nel mezzo della tempesta orange, dopo il parziale delle padrone di casa a fissare il punteggio sul 38-28 ci pensa Ilaria Milazzo con la seconda tripla della sua serata (2/2 dalla distanza per lei).

L’inizio di secondo tempo sorride ancora al Famila: fino al giro di boa dei cinque minuti il parziale recita 8-2 con solo un canestro di Lawrence per Torino mentre Schio ha 4 punti da un’ispirata Sandrine Gruda; Riga prova a fermare la partita ma il parziale si estende fino al 13-2 con Lisec e Crippa a fare la parte del leone. Nella parte finale di frazione le ospiti, falcidiate dalle palle perse, segnano solo con Trucco (da tre) e Lawrence; il Famila invece continua a martellare con maggiore efficacia rispetto al primo tempo e scappa via con l’apporto delle seconde linee, in particolare da segnalare i 4 punti di Andrè e i primi tre punti di serata per la veterana Masciadri. All’ultima pausa il tabellone dice 64-35 per le padrone di casa e anche Torino sembra non crederci più.

L’ultimo quarto non ha molto di bello da offrire a livello di spettacolo: le squadre sembrano aspettare solo la sirena finale e gli errori si susseguono con facilità. A metà frazione il parziale dice 6-3 per Schio con 4 punti di una rediviva Andrè; il punteggio basso rende sufficientemente l’idea del ritmo basso della partita. Nella seconda parte di quarto si rianima, per l’orgoglio, Reimer che segna      punti; ovviamente questo non cambia la sostanza della partita con Schio che amministra e chiude la pratica Torino con il punteggio di     .

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy