A1-Schio schianta Venezia nel derby veneto

A1-Schio schianta Venezia nel derby veneto

Schio è troppo forte per Venezia e chiude con una vittoria di 38 punti: 80-42

di Andrea Fabbian

Famila Wuber Schio-Umana Reyer Venezia  80-42 (18-12 26-14 17-9 19-7)

Famila Wuber Schio: Yacoubou*15, Gatti 4, Miyem 17, Tagliamento 2, Anderson* 2, Masciadri 2, Zandalasini* 18, Ngo Ndjock 8 , Dotto F.* 10, Macchi* 2

Umana Reyer Venezia: Micovic* 10, Bestagno 13 , Carangelo 2, Kacerick* 3, Williams, De Pretto 5, Sandri, Ruzickova*, Dotto C.*2 , Little* 7

 

Troppo forte Schio per Venezia: il distacco di trentotto punti alla sirena finale certifica una superiorità mai in discussione nella gara odierna; per le orange quattro giocatrici in doppia cifra (Zandalasini, Miyem, Yacoubou e Dotto) e prova maiuscola di Zandalasini che segna 18 punti con un solo errore dal campo.

 

Schio parte fortissimo trovando un parziale di 8-0 con quattro centri in altrettanti tentativi: sin dalla palla a due Zandalasini raccoglie la contesa e si invola a segnare, successivamente anche Yacoubou e F.Dotto si iscrivono a referto prima che ancora Zandalasini trovi il fondo della retina. Il primo canestro per le orogranata arriva solo dopo due minuti e mezzo di gioco e porta la firma di Kacerick che, lasciata colpevolmente libera dall’arco, trova tre punti; le lagunari trovano finalmente un po’ di continuità in attacco e trovano i canestri di C.Dotto in sospensione e di Micovic per rispondere ad altri quattro punti di un’ispirata Zandalasini. Liberalotto allora prova a fermare la partita per arginare la numero quindici; in uscita dal timeout Micovic trova una tripla che serve come ossigeno, Schio però non molla e Gatti risponde con un arresto e tiro. Nell’ultimo minuto di gioco Bestagno trova due liberi, a pochi secondi dalla sirena però Ngo Ndjock scippa un rimbalzo a De Pretto e mette altri due punti.

La seconda frazione inizia nel segno di De Pretto e Miyem: nei primi due minuti di gioco, dopo il canestro di Bestagno, le due giocatrici trovano quattro punti a testa dando vita a un bel confronto a distanza; Schio prova poi a scappare con il canestro in post di Ngo Ndjock e con due liberi di Masciadri, Little però non è d’accordo e trova un canestro di potenza nel traffico. Dal canestro di Little per i successivi quattro minuti Venezia trova quasi solo punti dalla lunetta (un canestro dal campo per Bestagno) e contemporaneamente soffre la fisicità di Yacoubou che, attaccando Bestagno in post, segna 8 punti dei 14 messi a referto da Schio in questo frangente. Liberalotto è costretto a fermare di nuovo la partita a un minuto e mezzo dal riposo lungo: in uscita dal minuto Little segna su rimbalzo offensivo ma il finale di quarto è ancora di marca scledense con un bellissimo gioco da tre punti di F.Dotto e una tripla di Zandalasini.

Il terzo quarto è quello della definitiva fuga per Schio: nei primi tre minuti infatti il parziale recita 9-0 a favore delle padrone di casa; a fare la voce grossa è ancora Cecilia Zandalasini che segna 7 punti con molta facilità senza che nessuno riesca a fermarla, malgrado l’ennesimo timeout chiesto dalla panchina dell’Umana. Venezia prova a scuotersi a sei minuti dal riposo con un canestro da due punti di Carangelo, nessuna delle compagne della numero cinque crede nella rimonta e dopo due minuti senza punti da entrambe le parti Venezia subisce sei punti da Miyem e due da Tagliamento; per le lagunari a segno la solita Little, unica minaccia credibile per Schio, oltre a Bestagno e Micovic che trova una tripla a venti secondi dalla sirena.

L’ultima frazione scorre senza particolari sussulti visto il punteggio netto: il primo canestro dal campo è un gioco da tre punti di Yacoubou dopo oltre un minuto, con la francese abile a raccogliere un rimbalzo offensivo e a segnare subendo il fallo. Venezia non riesce a trovare canestri dal campo e per muovere il tabellino deve aspettare un uno su due dalla lunetta di De Pretto; pochi secondi dopo una positiva Micovic trova altri due punti ma Schio ribadisce la propria superiorità trovando un parziale di 5-0 firmato da F.Dotto (tripla per lei) e da Macchi.  Nella seconda parte della frazione il ritmo cala ulteriormente: Bestagno segna gli unici due punti di Venezia negli ultimi cinque minuti, per il resto è monologo orange con cinque punti di Miyem e altri quattro di Ngo Ndjock che chiude la gara a otto punti.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy