A1, SF G1- Napoli vicina al colpo, ma il finale premia Ragusa

A1, SF G1- Napoli vicina al colpo, ma il finale premia Ragusa

E’ mancato solo il quid in più alla Saces Napoli per portare a casa Gara1 contro Passalacqua Ragusa. Le padrone di casa hanno avuto il merito di rompere l’inerzia quando la Dike era sul +7 a fine primo tempo riuscendo addirittura a portarsi in vantaggio grazie all’unica magia della partita di Gonzales. Brutte percentuali nel tiro libero per la Dike (50% in questo fondamentale nel terzo parziale che costeranno caro). Ragusa nell’ultimo periodo è andata avanti, ha tentato di prendere il largo ed ha rischiato tantissimo nel finale concedendo tanti tiri con spazio a Sara Bocchetti, autentica leonessa e trascinatrice, vincendo con un magro +5 (57-52) una gara condotta anche sul +18.

Palla a due vinta da Ragusa che sbaglia il primo tiro. Il primo canestro della gara è della Dike con Fontenette in sospensione dalla media (0-2). Polveri molto bagnate dall’arco per Ragusa e Saces che ne approfitta con Macaulay e Fontenette per il + 4(2-6) a 6’30’’ dalla prima sirena. La Passalacqua prova ad attaccare la zona Mapei con ripetute conclusioni dall’arco senza mai trovare il fondo della retina. La Coconuda continua a dominare in area pitturata e coach Molino è costretto a chiamare time-out sul (2-8) a 4’20’’.  Ragusa esce malissimo dal time-out con due palle perse consecutive ma riesce a conquistare  il possesso grazie alla grande generosità in attacco di Andrade che andando a contendere la sfera ad un’avversaria commette fallo. Passalacqua che non sfrutta il possesso con un’altra palla persa in attacco. Macaulay (4-10) a 2’09’’. A 1’30’’ cambio tra le fila di Napoli che alza il quintetto con l’ingresso di Dacic per Fassina. Gonzales trova un canestro in penetrazione subendo fallo ma non riesce a completare il gioco da tre punti fissando il punteggio sul (8-10) al termine del primo parziale. Percentuali molto basse per Ragusa dall’arco con 0/6 mentre Napoli ha 0/1 dall’arco ma una maggiore precisione da due ed una migliore intensità difensiva con le giuste rotazioni.

Dacic da due iscrive il suo nome a referto nel secondo parziale alla voce punti, male Ragusa in attacco, extrapossesso per Napoli che non riesce a trovare la tripla con Andrade. Tanti minuti in cabina di regia per Striulli oltre alla batteria di lunghi al completo Macaulay- Dacic che hanno vita facile sotto canestro (10-14).  Quintetto offensivo per Napoli con Pastore, Bocchetti, Fontenette, Macaulay e Dacic  per cercare di mettere molta pressione anche dall’arco alle avversarie. Pearson impatta (14-14) e Ricchini chiama subito time-out.  La Dike esce male dalla sospensione con la persa di Fassina e il (16-14) firmato Pearson.  Nello spazio di 30’’ vengono fischiati due falli a Dacic che sale a quota 3  a 4’30’’.  Bocchetti prima realizza per il  (16-16) e poi ruba palla a Valerio subendo fallo.  La prima tripla della Mapei Napoli è firmata Chiara Pastore che da posizione centrale molto oltre la linea dei tre punti regala il + 3 alle partenopee (16-19). Pearson con una magia (18-19), Macaulay sbaglia e concede il contropiede commettendo fallo, al limite dell’antisportivo, su Walker che fa la sua prima gita in lunetta causa bonus Dike. Ricchini chiama time-out per parlarci su. Walker fa 2/2 (20-19), Fontenette perde un brutto pallone per il massimo vantaggio ospite (22-19). Victoria subito riporta Napoli -1 (22-21). Walker ancora dalla lunetta fa 2/2 (24-21). Ultimo possesso Dike che non lo sfrutta a dovere mentre Ragusa cerca di costruire l’ultima azione in 44’’’ senza trovare nemmeno il canestro.

In questo primo tempo a farla da padrone sono state sicuramente le due difese con le padrone di casa che hanno messo la testa in avanti grazie alla precisione di Walker dalla lunetta.

Terzo parziale con il +5 Ragusa di Gorini al quale replica ancora Pastore con una tripla importantissima -2 (26-24). Ragusa commette tre falli nel giro di un amen andando in bonus a 6’35’’ e mandando Andrade in lunetta che fa 1/2 per il (26-25) Ragusa. Ivesic con un sottomano (28-25), infrazione di 24’’ per Napoli che concede un altro possesso offensivo alle isolane.  La difesa di Ragusa sale molto d’intensità e Napoli fa girare bene la palla senza però trovare il fondo della retina. Pearson attacca bene la zona Dike facendo canestro e subendo il fallo e completando il gioco da tre punti con l’aiuto del ferro (31-26).  La Mapei cerca disperatamente la via del canestro e si affida ai liberi di Macaulay che riporta le partenopee sotto (31-27).  Gorini (33-27). Time out chiamato da coach Ricchini che serve a bloccare l’inerzia delle siciliane dopo due contropiede consecutivi. Mapei che esce bene dalla sospensione andando in lunetta con Andrade (33-28) a 3’dalla fine del quarto. Walker dalla media per il +8 e fallo di Macaulay sulla lunga ragusana.  Victoria conquista l’ennesimo fallo in attacco e la Dike rosicchia ancora altri punti dalla linea della carità (35-29). Pearson per il +9 Passalacqua e time-out chiamato da Ricchini a 1’39’’. Galbiati trova la prima tripla delle padroni di casa per il +12. Macaulay subisce ancora fallo andando in lunetta e riportando le campane sul -11 (40-29).  Dacic (42-31) sul quale si conclude il parziale. Ultimo periodo del tutto per tutto per la Saces che ci mette il cuore, l’anima, la testa. Ci mette tutto. Ragusa difende alla perfezione e diventa cinica in attacco. La Passalacqua prende un ottimo margine con un +18 a 6’55’’ al termine della gara.  Per la Dike Dubi Dacic è un fattore in attacco essendo l’unica giocatrice a referto con più di un canestro in tutto l’ultimo parziale per Napoli. Fontenette per il -14 (52-38) e coach Molino chiede il minuto di sospensione. Ragusa esce dal time-out con tre conclusioni sbagliate e la tripla di Bocchetti prima oltre ed il fallo in attacco di Nadalin che porta in bonus le siciliane (52-41). Fassina  dalla lunetta sfrutta il bonus al 50% (52-42). Bocchetti ruba palla e firma un miniparziale di 4-0 (53-46) a 2’12’’.  Ragusa esce dalla sospensione  male con il fallo antisportivo di Pearson che esce per quinto fallo e manda Bocchetti dalla linea della carità per il -7. Ancora una palla persa per Ragusa ma Napoli non sfrutta la recuperata di Andrade. Fontenette per il -5 a 24’’. Ragusa va in lunetta e Napoli impiega ben 14’’ per commettere il fallo che blocca il cronometro a 10’’. Walker  fa 2/2, Dacic realizza l’ultimo canestro, quello del 57-52 che consegna a Ragusa la vittoria di gara1.

Napoli nonostante la sconfitta deve ripartire dall’ottima prova di Sara Bocchetti, dalla continuità offensiva di Dubravka Dacic sapendo di avere tutte le carte in regola per mettere in difficoltà la Passalacqua. Sabato 18/04 è programma gara2 al PalaVesuvio di Ponticelli alle  h 18.00 con diretta su SkySport 3: l’impresa non è impossibile.

Passalacqua Ragusa – Saces Mapei Coconuda Dike Napoli 57 – 52 (8-10, 24-21, 42-31)

PASSALACQUA RAGUSA: Ivezic J. 7 (3/8, 0/1), Gorini M. 8 (3/6, 0/2), Cinili S. 6 (3/5, 0/4), Mauriello P. NE , Galbiati V. 3 (1/4), Walker A. 18 (5/7), Gonzalez D. 2 (1/1, 0/1), Nadalin J. 2 (1/4), Sorrentino S. NE , Valerio L. , Pierson P. 11 (5/13, 0/1), All. Molino Antonio
SACES MAPEI COCONUDA DIKE NAPOLI: Fassina M. 3 (1/3, 0/4), Andrade M. 2 (0/3, 0/3), Bocchetti S. 9 (2/2, 1/4), Dacic D. 13 (6/7), Pastore C. 6 (0/1, 2/4), Visone M. NE , Macaulay V. 9 (3/11), Striulli E. (0/1), Narviciute G. NE , Fontenette A. 10 (5/7, 0/2), All. Ricchini Roberto

ARBITRI:Luca Bonfante, Alessandro Saraceni, Angela Rita Castiglione
NOTE: uscite per 5 falli Pierson Plenette, Fassina Martina Passalacqua Ragusa tiri da due 21/44 (47,7%), tiri da tre 1/13 (7,7%), tiri liberi 12/14 (85,7%), rimbalzi dif. 25, off 6, palle perse 12, rec. 23. Saces Mapei Coconuda Dike Napoli tiri da due 17/34 (50%), tiri da tre 3/18 (16,7%), tiri liberi 9/16 (56,3%), rimbalzi dif. 31, off 10, palle perse 20, rec. 13.

Fotogallery a cura di Giovanni Cassarino

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy