A1 SF G1– Steinberga strepitosa, la Reyer supera Ragusa e va 1-0

A1 SF G1– Steinberga strepitosa, la Reyer supera Ragusa e va 1-0

Umana Reyer Venezia – Passalacqua Ragusa 73-69 [1-0]

di La Redazione

GARA1: UMANA REYER VENEZIA – PASSALACQUA RAGUSA 73-69
Parziali: 20-12; 39-28; 59-44

Umana Reyer: Bestagno 4, Carangelo 11, Gorini 7, Kacerik ne, Crudo ne, De Pretto 7, Steinberga 30, Madera ne, Gulich 6, Sanders 8, Macchi. All. Liberalotto.
Passalacqua: Romeo 17, Consolini 10, Cinili 13, Formica 5, Harmon 6, Gianolla, Soli, Bongiorno ne, Hamby 6, Kuster 12. All. Recupido.

Con un’ottima prima parte di gara e qualche piccola sofferenza finale, l’Umana Reyer si aggiudica Gara1 della serie di semifinale playoff contro la Passalacqua Ragusa, battuta 73-69.

Senza Anderson, colpita dal grave lutto familiare della scomparsa della madre, Liberalotto è giocoforza costretto a proporre quintetti inediti, come lo starting five composto da Carangelo, De Pretto, Steinberga, Sanders e Bestagno. Inizio con polveri bagnate su entrambi i fronti, poi Steinberga sblocca il punteggio dopo 2’30” (2-0). Le squadre si rispondono colpo su colpo fino al 6-6 del 5’30”, con Ragusa che trova il primo vantaggio sul 6-8 al 6′. Steinberga riporta avanti le orogranata (10-8) al 7′ e poi continua a essere protagonista, trovando la doppia cifra già all’8’30” con una tripla, imitata da Carangelo. Ma l’Umana Reyer non si ferma qui e, sempre con Steinberga e Gorini, chiude un parziale di 10-2 in 2’30”, oltre che il primo quarto sul 20-12.

Gulich firma il primo vantaggio in doppia cifra in avvio di secondo quarto (22-12), ma si scatena Cinili, con tre triple di fila per il 24-21 al 12′. Coach Liberalotto chiama time out e, al ritorno in campo, la squadra riprende l’inerzia, con grandi giocate di squadra. Gorini si fa vedere con belle giocate, ma commette il terzo fallo, con uno sfondamento, già al 14’30”. Dal 30-21 di metà quarto, Romeo sblocca Ragusa dopo oltre 3′ e la riavvicina a -5 (30-25), poi però riparte Steinberga, che tocca 20 punti personali firmando il 35-25 al 17’30”, con Carangelo che allunga ulteriormente sul 37-25 subito dopo, sull’antisportivo di Hamby. Kuster, con un gioco da tre punti, riporta la Passalacqua sotto la doppia cifra di ritardo, ma Bestagno manda le squadre all’intervallo lungo sul 39-28.

L’Umana Reyer alza il livello difensivo al rientro dagli spogliatoi, con Steinberga e De Pretto (sbloccandosi con una tripla) che allargano il divario sull’altro lato del campo: al 22’30” è 48’30”. Ragusa prova a rispondere con un parziale di 0-7 (48-37 al 26′), ma il ritorno in campo di Gorini dà un’ulteriore scossa alle orogranata: la play segna da tre, poi serve un grande assist a Gulich e, al 28’30”, è 57-40. +17 anche al 29’30” con il trentesimo punto di Steinberga, poi Romeo chiude il parziale con il canestro del 59-44.

Mani calde in avvio di ultima frazione: Harmon, De Pretto, Romeo e Gorini trovano bei canestri ed è 63-49 al 32’30”. Bestagno, su assist di Macchi, mantiene il +14 al 33′ e De Pretto il +13 (67-54) al 34′. A questo punto, però, l’Umana Reyer rallenta troppo il gioco e, nel contempo, si scatena Romeo, micidiale dall’arco: è l’oriunda di Ragusa la protagonista dello 0-8 che riapre il match al 3’30” sul 67-62. Coach Liberalotto chiama time out, con Sanders precisa dalla lunetta per tornare a muovere il punteggio orogranata dopo quasi 4′ (69-62). Ancora Romeo trova il 69-64 all’ingresso negli ultimi 2′. L’antisportivo di Soli su Carangelo indirizza in maniera decisiva il match a -1’23”, perché poi Sanders infila anche il canestro del 73-64. La tripla di Kuster arriva troppo tardi, a -26”, con Hamby che segna alla fine anche il 73-69 che non riapre però la partita.

Uff.Stampa Reyer Venezia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy