A1, SF G2- Schio sbanca il Taliercio e si prende la finale

A1, SF G2- Schio sbanca il Taliercio e si prende la finale

Schio non tradisce le attese e conferma le aspettative, vincendo anche gara due che vuol dire finale scudetto. La formazione di Mendez dopo due quarti equilibrati, trova la fuga decisiva ad inizio terzo periodo quando supera la doppia cifra di scarto mettendo tra sé e la Reyer quel distacco di sicurezza. La formazione di Liberalotto ha provato a rientrare, arrivando però solo fino ad un massimo di sei lunghezze da recuperare inchinandosi così davanti a una Yacoubou stellare, protagonista del match con 20 punti, 15 rimbalzi e 33 di valutazione. Con lei menzione merita anche Anderson, che ha chiuso con “solo” 9 punti ma ben 7 assist a referto. Alla Reyer non basta la prova superlativa di Mc Callum, devastante nei primi venti minuti e autrice di 24 punti, 5 rimbalzi, 4 assist e 27 di valutazione SCHIO: Sottana-Anderson-Masciadri-Ress-Yacoubou VENEZIA: Dotto-Bagnara-Mc Callum-Ruzickova-Henry MC CALLUM DEVASTANTE, MA IL FAMILA CONDUCE-Botta e risposta tra Sottana ed Henry, con l’equilibrio a farla da padrone al contrario di gara 1. Alla tripla di Mc Callum e i due punti di Dotto, replicano infatti i primi punti di Yacoubou e Anderson. A spezzare l’equilibrio è il tecnico fischiato a Sottana, ben sfruttato dalle lagunari che con Ruzickova trovano il primo allungo sul 12-6. Henry continua a far male alla difesa delle orange, ma è Mc Callum la protagonista in avvio con la tripla del più sette. Anderson e Yacoubou ricuciono lo strappo, ma è ancora la numero quindici a colpire dalla lunga distanza. Sottana firma il meno due, ma Mc Callum con la terza bomba personale ricaccia nuovamente indietro le ospiti. L’ultimo acuto lo firma Ress, chiudendo la prima frazione sul 22-20.  In apertura di secondo periodo, è Zandalasini la prima ad andare a segno, firmando così la parità. Henry trova altri due punti sul proprio tabellino, ma è Gatti dall’arco a dare un nuovo vantaggio al Famila sul 24-25. Sale in cattedra anche Sliskovic, con due canestri di fila che danno al Famila il più quattro che porta Liberalotto a chiamare minuto di sospensione (26-30). E’ una pausa che fa bene, perché al rientro Mc Callum va ancora a segno da tre punti, portando a ben diciassette punti il proprio bottino personale. Bagnara realizza il meno uno, ma è ancora dall’arco, questa volta Masciadri, a tenere avanti le ospiti sul 31-35. La Reyer però rientra e ritrova il pareggio grazie ai liberi di Mc Callum, seguiti dalla tripla frontale di Ruzickova. Sliskovic risponde da due punti, fissando il 36-38 a fine secondo quarto. TERZA FRAZIONE IMPONENTE, SCHIO IN FINALE- Dopo l’intervallo le orange provano subito la fuga, con la tripla di Masciadri e il 2+1 di Yacoubou che valgono undici punti di scarto sul tabellone (38-49). Henry interrompe il passivo a favore di Schio, ma le ospiti hanno il controllo del ritmo, con Sliskovic che tutta sola sigla il 41-53. Carangelo suona la carica riportando il distacco a quota dieci lunghezze, Henry prima e Francesca Dotto poi s’iscrivono nel break, riavvicinando la Reyer a due soli possessi di svantaggio (47-53). Il 2/2 di Sottana riporta punti sul tabellino ospite, ma Venezia è sempre lì, con la tripla di Penna che vale nuovamente il meno sette. Ress risponde con la stessa moneta, ma Ruzickova torna a segnare nel momento migliore, mandando a bersaglio il 52-60 del trentesimo. Negli ultimi dieci minuti si inizia a rilento, con le due formazioni che faticano a trovare la retina. Sottana riporta il vantaggio sul più dodici, ma Mc Callum con cinque punti di fila tiene in vita l’Umana. Nel momento migliore delle oro granata, è Masciadri a scacciare la paura, iscrivendosi anche lei allo show del tiro da tre (57-67). I titoli di coda arrivano poco dopo: è Yacoubou prima in lunetta e poi da sotto a spegnere le speranze di Venezia con due minuti da giocare. Gli ultimi secondi scorrono via rapidiamente, col finale che premia la squadra di Mendez per 57-73. MVP BASKETINSIDE.COM: Yacoubou Umana Venezia – Famila Wuber Schio 57 – 73 (22-20, 36-38, 52-60) UMANA VENEZIA: Henry A. 14 (7/11), Melchiori F. (0/1), Carangelo D. 2 (1/3, 0/5), Bagnara B. 2 (1/1, 0/2), Sandri M. NE , Dotto F. 4 (2/6, 0/3), Formica A. (0/3, 0/1), Ruzickova M. 8 (2/13, 1/1), Mc Callum S. 24 (2/4, 5/9), Penna E. 3 (0/1, 1/1), All. Liberalotto Andrea FAMILA WUBER SCHIO: Yacoubou I. 20 (5/12), Gatti G. 5 (0/3, 1/1), Sottana G. 12 (3/6, 1/5), Spreafico L. NE , Anderson J. 9 (3/5, 1/4), Masciadri R. 9 (3/5), Sliskovic I. 10 (5/7), Zandalasini C. 2 (1/1, 0/2), Ress K. 6 (0/1, 2/2), Macchi L. NE , All. Martinez Mendez Miguel ARBITRI:Alberto Scrima, Saverio Barone, Silvia Marziali

Fotogallery a cura di Massimiliano Biffi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy