A1: Torino gioca solo 30 minuti e Venezia la punisce

A1: Torino gioca solo 30 minuti e Venezia la punisce

Nell’Opening Day Torino gioca una buona partita per 3 quarti toccando il + 8 di vantaggio per poi crollare nel finale di gara.

Commenta per primo!

Torino e Venezia, le uniche due città ad avere 2 squadre in massima serie iniziano oggi questo confronto incrociato nell’Opening Day organizzato a Lucca per la A1 femminile. Venezia, così come per la A maschile, è una delle 4 squadre additate a giocarsi le fasi finali dei playoff, stessa situazione per Torino che viene considerata in entrambi i campionati una outsider.

Bruner apre il match con due liberi, ma Venezia piazza il primo minibreak e si porta avanti 5-2; 5 sono anche i punti di massimo vantaggio che raggiungono nel primo quarto le orogranata, ma un contro break di 7 punti di Torino fa chiudere il primo quarto in parità a quota 15 con Bruner che realizza già 9 punti col 100% sia da 2, che da 3 che ai liberi ed anche 5 rimbalzi.

Tikvic complica le cose per le Pantere torinesi andando a commettere subito il suo terzo fallo, ma è ben rimpiazzata da Valentina Gatti che da ex di Lucca conosce bene il parquet odierno; Kacerik, da poco premiata dalla Lega come miglior giovane di A1 della scorsa stagione, che risultava in dubbio per una botta subita al ginocchio, resta diverso tempo in panchina e le due squadre procedono di pari passo con minibreak di 5 punti a testa; Dotto non realizza l’ultimo tiro di metà incontro e si va all’intervallo sul 25-28 a favore della Fixi Piramis con Bruner che aumenta il suo bottino a 13 punti, dopo di lei Davis e Fontanette a 9 e Ruzickova a 8.

Al rientro in campo è proprio la Tikvic a far pendere il piatto della bilancia verso Torino, impatto importante per lei che realizza 7 punti e strappa 5 rimbalzi; la squadra di Spanu buca la zona di Venezia senza troppi problemi, Reyer che durante l’incontro passa più volte da uomo a zona e viceversa. Si va all’ultimo quarto con Torino in massimo vantaggio sul 35-43.

L’ultimo quarto è fatale a Torino che lentamente si spegne concedendo palle perse e rimbalzi, ne approfitta così Venezia che a cavallo dei due quarti piazza un parziale di 21-6 ribaltando l’incontro. Melchiori bombarda da 3, Ruzickova e Micovic allungano segnando ininterrottamente e per le Pantere si spegne mestamente l’illusione di vincere in questo esordio. La partita si chiude sul 63-51 ma Venezia ha sudato e non poco contro una Torino che ha dimostrato di avere un gran potenziale, peccato per le ragazze di Spanu che abbiano giocato solo per 30 minuti.

Risultato finale: 63-51 (15-15 / 25-28 / 35-43)

Umana Reyer Venezia: Micovic 5, Melchiori 6, Calangelo, Sandri, Cubaj, Ruzickova 10 (16 rb), Dotto 2, Madera ne, Togliani ne, Fontanette 20, Walker 17 (9 rb), Favento 3. – All. Andrea Liberalotto

Fixi Piramis Torino: Giacomelli ne, Tikvic 11 (8 rb), De Chellis ne, Kacerik 2, Quarta 2, Conte ne, Bruner 15, Cordola, Marangoni 2, Ceriani ne, Davis 15, Gatti 4. – All. Marco Spanu

Fotogallery a cura dei nostri inviati

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy