A1- Treffers trascina Battipaglia nella sfida salvezza, Orvieto k.o

A1- Treffers trascina Battipaglia nella sfida salvezza, Orvieto k.o

Commenta per primo!

Convergenze Battipaglia – Ceprini Costruzioni Orvieto 91 – 76 (23-16, 48-40, 72-56)

GIVOVA CONVERGENZE BATTIPAGLIA: Trimboli S. NE , Orazzo M. 2 (0/1, 0/2), Tagliamento M. 13 (2/2, 2/9), Bonasia V. 14 (4/6, 2/4), Treffers K. 22 (6/13), Russo F. NE , Ramo’ E. 4 (2/2, 0/1), Boyd A. 25 (4/7, 5/10), Gray R. 11 (4/11), Andre’ O. , Costa L. NE , All. Riga Massimo
CEPRINI COSTRUZIONI ORVIETO: Capolicchio E. NE , Di Gregorio R. (0/1), Baldelli V. 2 (1/3), Dietrick B. 5 (1/6, 0/8), Gaglio A. 2 (1/2), Wicijowski T. 29 (11/14), Miccoli M. 16 (4/5, 2/3), Bove E. 2 (1/2, 0/1), Mancinelli E. 2 (0/2), Ivezic J. 18 (6/13, 0/4), All. Romano Massimo

ARBITRI:Nicola Beneduce, Valentina Del Monaco, Giampaolo Marota
NOTE: uscite per 5 falli Boyd Asia Symone, Dietrick Blake Givova Convergenze Battipaglia tiri da due 22/42 (52,4%), tiri da tre 9/26 (34,6%), tiri liberi 20/26 (76,9%), rimbalzi dif. 29, off 12, palle perse 15, rec. 17. Ceprini Costruzioni Orvieto tiri da due 25/48 (52,1%), tiri da tre 2/16 (12,5%), tiri liberi 20/23 (87%), rimbalzi dif. 28, off 10, palle perse 16, rec. 16.

“Una vittoria di squadra“, bastano le parole di Massimo Riga rilasciate alla sirena finale per raccontare la partita della sua Convergenze Givova Battipaglia.

a1 – lady – convergenzePerchè per dimenticare le ultime tre sconfitte, tutte una diversa l’una dall’altra, le Lady avevano bisogno della cosiddetta gara perfetta. E cosi è stato. Brave, brave tutte davvero. A partire da Boyd che sforna la sua miglior prestazione italiana: 25 punti, 3 rimbalzi, 7 assist e 25 di valutazione. E proprio l’americana apre lo show. Tante piccole cose utili per la squadra e poi ecco la tripla del 9-4, canestro bissato poco dopo da Bonasia dall’angolo (16-4). In chiusura di primo quarto, invece, è la panchina a dare il suo contributo, specie con Ramò che si fa notare concretamente sia in attacco che in difesa mantendendo distante Orvieto che, però, in avvio di gioco seguente arriva sul 26 pari con sei punti in sequenza di Ivezic che mette in mostra diversi aspetti del proprio bagaglio tecnico. Ma è solo un lampo, nonostante Wicijowski segni con costanza per l’intera gara e Miccoli piazzi due “bombe” pesanti. Perchè a spazzare nuovamente via le umbre è Boyd. Questa volta, però, la statunitense attacca con l’artiglieria pesante: tre triple in tre azioni e per Romano è obbligatorio usare la sospesione a propria disposizione.

Ma ne questa e ne l’intervallo danno un senso diverso alla sfida, perchè la Convergenze Givova controlla senza troppe pressioni anche nella ripresa. Bene Bonasia in cabina di regia ed in fase realizzativa e poi Tagliamento, dopo due errori consecutivi, ritrova ritmo in attacco con la tripla allo scadere della terza frazione che vale il 72-56. Vantaggio che Battipaglia conserverà fino alla fine, ribaltando così anche la differenza canestri. Finisce 91-76: “E dunque bottino pieno per noi. Merito di tutte, l’atteggiamento è stato infatti perfetto. Vedi Orazzo e Ramò quando sono entrate o Tagliamento che, non essendo pulitissima in attacco, si è messa al servizio delle compagne – ha detto nella sua disamina coach Riga che può anche festeggiare per la sua cinquantesima vittoria sulla panchina della PB63Lady -. In difesa, poi, sono state brave a contenere Ivezic e soprattutto Dietrick, meno su Wicijowski. Un plauso, invece, a Miccoli per i miglioramenti e per la gara disputata. Tornando a noi, se vogliamo alzare l’asticella dobbiamo migliore in quei momenri nei quali dovremmo ammazzare la gara ed invece non lo facciamo“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy