A1- Trenta minuti di buon Fila non bastano, Parma strappa i due punti

A1- Trenta minuti di buon Fila non bastano, Parma strappa i due punti

Commenta per primo!

È una trasferta amara quella di Parma per il Fila, che si vede nuovamente sfuggire la prima vittoria nella massima serie dopo una gara ben giocata e a lungo condotta. Ancora una volta però l’ultima frazione è stata fatale alle Lupe, che contro le più esperte avversarie hanno pagato anche una panchina corta, a causa delle assenze per infortunio di Stoppa e Cattapan.

1° QUARTO. In avvio è Correal a firmare il primo canestro dell’incontro. La connazionale Harmon sblocca anche il Lavezzini, e poco dopo sigla il sorpasso sul 5-4. L’inizio sembra un duello a stelle e strisce, perché ancora Emily le risponde, e poi con la tripla di Rasheed le Lupe volano sul 5-9. San Martino pare discretamente ispirata al tiro, e infatti poco dopo è Granzotto a replicare con un altro canestro da fuori, e poi con la stessa coppia Rasheed-Correal (13 punti in due nel primo quarto) le giallonere toccano il massimo vantaggio sul +6 (9-15 all’8′). Il bonus raggiunto regala qualche viaggio in lunetta alle avversarie, che possono accorciare, ma a chiudere avanti la prima frazione è comunque il Fila: 13-16.

2° QUARTO. Al 13′ Vian agguanta il pareggio, e poi trova anche il sorpasso dalla lunetta (19-18). L’attacco sanmartinaro continua a fare affidamento sul trio Rasheed-Granzotto-Correal, ed è quest’ultima (già 10 punti e 6 rimbalzi a metà gara) a riportare avanti le sue dalla lunetta (19-23 al 16′). Intanto si iscrive a referto anche Sbrissa, e in prossimità della sirena è una nuova tripla di Rasheed a permettere al Fila di restare avanti: all’intervallo il tabellone dice 27-30.

3° QUARTO. In avvio di ripresa Macaulay e Thomas piazzano un fulmineo 6-0 che ribalta la situazione (33-30). Per le Lupe si sblocca Sandri, che con un personale 4-0 rimette subito le cose a posto. Intanto Jagodic continua ad entrare e a uscire subito a causa dei problemi di falli, e non è una buona notizia per Abignente, già costretto a fare i conti con delle rotazioni risicate. Si prosegue tra sorpassi e controsorpassi, l’incontro è bello ed estremamente equilibrato (39-39 al 27′). È ancora un’ottima Macaulay, scatenata in questo terzo periodo (10 punti), a consentire al Lavezzini di arrivare all’ultima pausa con un punticino di vantaggio: 43-42.

4° QUARTO. Come con La Spezia, è l’avvio della quarta frazione a risultare fatale alle Lupe. In un attimo la coppia Harmon-Macaulay infila un 6-0 per il 49-42, e per la prima volta Parma ha un vantaggio superiore al singolo possesso. L’attacco delle giallonere si è bloccato, e ancora con le sue due americane la formazione emiliana vola via (57-42 al 34′). Con un ultimo sussulto San Martino recupera qualche punto, e va a chiudere sul 65-55, ma per il primo successo bisognerà attendere ancora.

Lavezzini Parma – Fila San Martino 65-55

BASKET PARMA: Battisodo 6 (1/2, 0/1), Franchini 4 (1/2), Corbani 4 (1/3), Ngo Ndjock 2 (1/3), Zanoni 4 (1/2, 0/2), Petrilli ne, Harmon 19 (7/13), Thomas 2 (1/5, 0/1), Vian 3 (1/3), Macaulay 21 (8/16). All. Iurlaro.

BASKET SAN MARTINO: Correal 17 (3/11, 0/3), Pegoraro (0/8), Granzotto 10 (2/5, 2/5), Stoppa ne, Zanetti (0/3), Sandri 6 (3/7), Jagodic (0/1, 0/1), Pettenon ne, Rasheed 20 (3/9, 3/7), Sbrissa 2 (1/1). All. Abignente.

ARBITRI: Fabiani di Altopascio (LU), Capotorto di Palestrina (RM) e Gnini di Brindisi.
PARZIALI: 13-16, 27-30, 43-42.

NOTE: Uscite per 5 falli: Jagodic (33′), Sandri (34′). Tiri da due: Parma 22/49, San Martino 12/45. Tiri da tre: Parma 0/4, San Martino 5/16. Tiri liberi: Parma 21/32, San Martino 16/26. Rimbalzi: Parma 48 (Harmon 14), San Martino 38 (Correal 11). Assist: Parma 12 (Battisodo 7), San Martino 7 (Pegoraro e Granzotto 2).

Fotogallery a cura di Carlo Silvestri

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy