A1 – Uragano Reyer, Napoli crolla al Taliercio

A1 – Uragano Reyer, Napoli crolla al Taliercio

Commenta per primo!

Un’altra convincente vittoria dell’Umana Venezia che demolisce Napoli (sempre priva di Pastore e Carta) con un roboante 81-43. Le orogranata, con Pan in panchina ad onor di firma, hanno messo subito in chiaro le loro intenzioni senza lasciare scampo alle partenopee.

MESTRE (VE) – L’approccio della Saces non è dei migliori: tre palloni persi nei primi 3 possessi e Ricchini costretto subito a fermare il gioco con un timeout dopo 1’16” (4-0). Venezia, trascinata da Carangelo, non si ferma: 12-2 al 4’, Napoli in tilt e Ricchini ricorre nuovamente al minuto di sospensione per provare a bloccare l’emorragia. Questa volta le ospiti escono con un altro piglio e costruiscono un importante parziale di 14-5 grazie alla buona vena offensiva di Bocchetti e Quinn (17-16 al 9’). La Reyer, sul finire di frazione, riesce a riallungare il gap con Dotto e Sandri: al 10’ le orogranata conducono 21-16.
Venezia aumenta l’intensità difensiva nel secondo quarto: Dotto, in cabina di regia, riesce a pungere con efficacia e dare ordine alla squadra. Una sua tripla e una bomba di Christmas danno all’Umana il +14 (34-20 al 15’). La stessa Dotto con due sortite in transizione lancia le sue sul 38-22 al 17’. Napoli prova a resistere trovando opportunità dalla lunetta causa prematuro raggiunto bonus delle padroni di casa, ma Venezia non concede sconti: la Reyer allarga la forbice ancora con un altro break di 8-2 concluso dalla sempre positiva Carangelo (14 punti all’intervallo, Dotto 11). Al 20’ Napoli è sotto 48-26.
Si torna in campo per il terzo quarto ma il copione sembra quello di inizio partita e Ricchini dopo 44” chiama timeout dopo un mini-break di 4-0 (52-26). Partita già in cassaforte per le orogranata – in pieno e totale controllo – che chiudono il periodo avanti 66-38. Da segnalare l’infortunio alla caviglia (probabile distorsione) per Formica al 27’.
L’ultimo quarto, con il punteggio ormai fuori discussione, vede entrambi i coach dare ampio spazio alle loro rispettive panchine (molto bene la giovanissima veneziana Cubaj, classe ’99). Termina 81-43.

UMANA REYER VENEZIA 81–43 SACES MAPEI GIVOVA DIKE NAPOLI (21-16, 48-26, 66-38)

Umana Reyer Venezia:
Carangelo 14, Christmas 11, Pan ne, Bagnara 6, Sandri 7, Formica 3, Ruzickova 10, Dotto 15, Cubaj 4, Fontenette 8. All.: Liberalotto

Saces Mapei Givova Dike Napoli:
Minichino, Fassina 5, Pappalardo, Bocchetti 7, Ceccarelli 6, Pastore ne, Burdick 4, Petronyte 14, Narviciute 2, Quinn 5. All. : Ricchini

MVP BASKETINSIDE.COM: Caterina Dotto (15 punti, 7 recuperi, 3 falli subiti, 3 rimbalzi, 1 assist, 21 di valutazione)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy