A1 – Venezia conquista la vittoria contro Lucca

A1 – Venezia conquista la vittoria contro Lucca

Umana Reyer Venezia – Gesam Gas&Luce Lucca 80 – 74

di La Redazione

Umana Reyer Venezia – Gesam Gas&Luce Lucca 80 – 74 (23-14, 46-41, 70-58, 80-74)

Al termine di un match condotto praticamente per 40′, ma nel quale Lucca si è confermata avversaria ostica e agguerrita, con l’80-74 finale l’Umana Reyer porta a casa due punti importanti prima della sosta del campionato per le Final Eight di Coppa Italia, mantenendo il primo posto solitario a tre giornate dalla fine della regular season.
La novità, nel roster a referto, è l’assenza di Steinberga, colpita da influenza intestinale. Nello starting five partono così Carangelo, Anderson, De Pretto, Sanders e Bestagno. Si comincia con una stoppata di Sanders, poi, dopo lo 0-2 di Graves, Anderson (5 punti) e Bestagno (dopo rimbalzo offensivo) portano le orogranata sul 7-2 al 3′. Per un po’ il punteggio resta fermo, con Lucca che impatta a quota 7 a metà quarto. E’ sempre Anderson a trascinare il break di 8-0 per il 15-7 al 6’30”. E’ poi un gioco da tre punti di De Pretto a valere il primo vantaggio in doppia cifra (20-10 all’8′), mentre è Gorini, sulla sirena, a chiudere il primo quarto sul 23-14.
Una tripla di Kacerik vale il nuovo massimo margine (+12, 28-16, all’11’30”), uguagliato da Macchi al 14′ (32-20), con una Sanders che cresce nel frangente anche in chiave offensiva. Lucca, però, non molla, e le basta poco più di 1′ per infilare il break di 0-8 che costringe coach Liberalotto al time out sul 32-28 a metà periodo. Al ritorno in campo, Treffers spende il terzo fallo, ma Lucca completa uno 0-10 che vale il 32-30 al 16′. Gulich torna a segnare per l’Umana Reyer su ottimo assist di Anderson, con il match che rimane in equilibrio, fino al nuovo allungo orogranata con Carangelo, Anderson e Sanders protagoniste (41-36 al 18′). De Pretto costringe anche Diene al terzo fallo e, dalla lunetta, fa 43-36, con Sanders che risponde con un canestro più libero alla tripla di Ravelli e Gatti che manda le squadre negli spogliatoi sul 46-41.
La ripresa si apre con la tripla di De Pretto e il canestro di Carangelo che ridanno all’Umana Reyer il vantaggio in doppia cifra (51-41 al 22′), costringendo la panchina toscana al time out. Il match procede a strappi, ma le orogranata riescono a mantenere il vantaggio sempre attorno alla doppia ciftra. L’Umana Reyer torna al massimo vantaggio (+12) con i liberi di Bestagno al 25’30”, allungando ulteriormente tra il 27′ e il 28′, con un parziale di 6-0 concluso dal canestro di Bestagno su assist “pallavolistico” di Anderson che vale il 68-52. Lucca ha una reazione con la scatenata Graves e Gatti, ma Macchi inventa ancora un grande assist (il 22° nei primi 30′: alla fine saranno 24′) per Gulich, che consente alle orogranata di andare all’ultimo intervallo sul 70-58 dopo l’ennesimo canestro di Graves.
Lucca prova il tutto per tutto sfruttando qualche difficoltà offensiva di troppo dell’Umana Reyer, che segna soli due punti (con Gorini) in quasi metà quarto. Il parziale per la Gesam Gas&Luce, dal massimo vantaggio orogranata, arriva a 4-14, con il 72-66 di Graves al 34’30”. Gulich, rientrata dal time out chiamato da Liberalotto con una palla persa, trova il modo di rifarsi diventando la protagonista con tre rimbalzi offensivi, una gran difesa e il gioco da tre punti (non completato) del 76-66. A darle man forte, nel frangente, sono in particolare Macchi (che fa valere tutta la sua esperienza, soprattutto in attacco) e Sanders, che completa la doppia doppia facendosi sentire soprattutto con i rimbalzi recuperati sotto il canestro di Lucca. Graves è l’ultima ad arrendersi, ma il canestro di Gulich dell’80-70 a -1’40” è in pratica quello della vittoria: le ospiti riescono parzialmente a limare, sull’80-74, ma non c’è più tempo.

Umana Reyer: Anderson 20, Bestagno 9, Carangelo 4, Gorini 4, Kacerik 3, Crudo ne, De Pretto 10, Madera ne, Gulich 11, Sanders 11, Macchi 8. All. Liberalotto.
Gesam: Vaughn 13, Orazzo 2, Gatti 9, Reggiani, Ngo Ndjock 4, Graves 29, Ravelli 5, Salvestrini ne, Treffers 9, Diene 3. All. Serventi.

Ufficio stampa Reyer Venezia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy