A1- Venezia domina Ragusa e resta capolista

A1- Venezia domina Ragusa e resta capolista

Grande prova della Reyer contro Ragusa.

Commenta per primo!

Umana Reyer Venezia – Passalacqua Ragusa 68-47
Parziali: 17-13; 33-21; 50-31

Umana Reyer: Micovic 5, Melchiori 2, Carangelo 12, Sandri 2, Cubaj, Ruzickova 11, Dotto 3, Castello ne, A. Togliani ne, Fontenette 18, Walker 12, Favento 3. All. Liberalotto.
Passalacqua: Nicholls 2, Consolini 5, Gorini 10, Valerio, Spreafico 2, Formica 6, Bagnara 2, Brunetti 3, Vanloo 11, Ndour 6. All. Lambruschi.

Al termine di un’ottima prestazione di squadra, l’Umana Reyer batte con un rotondo 68-47 la quotata Passalacqua Ragusa nella sfida al vertice della terza giornata e consolida la leadership nel campionato di A1.

Dopo la premiazione da parte della società delle fresche ex Bagnara e Formica, coach Liberalotto propone subito in quintetto le “sue” ex Walker e Micovic, insieme a Dotto, Fontenette e Ruzickova. E l’inizio dell’Umana Reyer è pressoché perfetto: gran difesa, rimbalzi offensivi e 9-0 in 4’15”, con Ragusa che sisblocca quasi a metà quarto, con due triple di Consolini e Vanloo per il 9-6. Il parziale ospite si chiude sull’8-1 al 6’30” (10-8), poi le orogranata tornano a difendere forte, tornando a +5 (17-12) a 40” dall’intervallo breve, al quale si arriva sul 17-13.
L’Umana Reyer paga qualche difficoltà offensiva in avvio di secondo parziale, con le siciliane che impattano, per la prima volta dopo lo 0-0 iniziale, a quota 17 al 12’30”. Il minibreak per le avversarie dà la scossa alle orogranata, che, con un ottimo gioco di squadra e trascinate in particolare da sette punti della capitana Carangelo, tornano sul 24-17. Gli assist (nello specifico di Fontenette e Micovic), i recuperi difensivi di squadra e i rimbalzi offensivi (Ruzickova, prima della tripla di Fontenette per il 29-21 al 17′) riportano l’inerzia completamente dalla parte veneziana, con Ragusa scossa dall’infortunio (taglio all’arcata sopracciliare) che le priva di Spreafico a meno di 3′ dalla fine del tempo, e così Dotto e Fontenette riscrivono il massimo margine proprio dopo 20′ (33-21).

Il secondo tempo si apre con una stoppata di Walker su Nicholls, prima grande giocata difensiva dell’Umana Reyer, che aumenta progressivamente il margine di vantaggio: +16 (35-23) al 23’30”, +18 (45-27) al 27′, +21 (48-27) al 28′ e a 36” dall’ultimo intervallo breve (50-29), con buona distribuzione di tiri, punti e responsabilità offensive e un coinvolgimento globale in difesa. Sul +23 (54-31) siglato dalla lunetta da Carangelo al 32′, Ragusa si mette a zona, con un parziale di 10-0 che la riporta a -13 a metà periodo (54-41). E’ un canestro di Fontenette a dare nupovamente la scossa alle orogranata, dop 4’30” senza canestri, con il finale nuovamente tutto di marca Umana Reyer (14-6 nella seconda metà di quarto) per il rotondo 68-47 finale.

Uff.Stampa Reyer Venezia

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy