A1- Vigarano vince e si salva, il Geas affonda in A2

A1- Vigarano vince e si salva, il Geas affonda in A2

Un brutto Geas perde nella gara dentro-fuori e saluta la massima serie. Vigarano va così ai playoff.

Commenta per primo!

Finisce in quel di Vigarano il sogno A1 del Geas, che dopo una partita daidue volti cade 66-50 nella sfida salvezza decisiva per le proprie sorti dando, con una giornata di anticipo, l’addio alla massima categoria. Con Vigarano a +4 e Orvieto a +2 (ma con la differenza canestri a favore nelcomputo della doppia sfida) le rossonere non hanno infatti più la possibilità di salvarsi. Una sconfitta amara quella delle geassine, che nel primo tempo avevano avuto l’occasione di scappar via o comunque dato la sensazione di potersela giocare fino in fondo, cosa che con l’andare dei minuti non è però accaduta, complica la crescita di Tognalini e compagne e il vistoso calo, fisico e di concentrazione, delle geassine.

Parziale alibi l’assenza, almeno nella prima parte di gara, di Correal, schierata solo nel finale come ultimo tentativo visto le non buone condizioni fisiche, ma onestamente il Geas visto questa sera nella seconda parte di gara non ha saputo giocarsi a pieno le proprie chance. Tanto rammarico quindi per una squadra costruita sulle fondamenta del roster dello scorso anno in A2, con tante giovani cresciute nel proprio vivaio e che comunque ha cercato fino alla fine di onorare una categoria riconquistata con sudore, sacrifici e tanto lavoro. Purtroppo tante vicessitudini e difficoltà non hanno consentito a queste ragazza di giocarsi a pieno le proprie possibilità in un campionato che è stato, per molte (se non quasi tutte) un primo impatto con un basket di livello superiore. Peccato davvero, perchè nella mente dei tifosi rossonere resteranno certamente tanti epidosi (dalla partita casalinga con Cagliari al secondo tempo di questa sera) che se finiti in modo differente avrebbero regalato al Geas la salvezza. Tata amarezza anche nelle parole di coach Zanotti: “Purtroppo oggi non ce la siamo giocata al massimo delle nostre possibilità: nel terzo quarto, dopo un discreto primo tempo, abbiamo ceduto in difesa e da li non siamo più riuscite a rimetterci in carreggiata. In attacco non siamo mai state brillanti, ma quando anche la difesa ci ha abbandonato non abbiamo più avuto la possibilità di rientrare.

Peccato, c’è rammarico perchè comunque fino alla fine ci siamo state, ci abbiamo provato nonostante un annata difficile, con tanti imprevisti e situazioni difficili. Ora è anche difficile commentare, dobbiamo assorbire il colpo e ragionare poi a mente fredda”. Out Correal, tocca a Barberis rientrare in quintetto nel ruolo di pivot. L’inizio gara è tutto per il Geas, con la squadra di Zanotti che parte subito con due bombe a segno grazie a Mandache e Arturi. Vigarano perde, nei primi 3′, 6 palloni, ma le rossonere non riescono ad approfittarne a pieno, pur correndo pochi rischi. L’ingresso di Madonna porta punti e vivacità in attacco, con Brown e Barberis che entrano in partita con i rispettivi primi centri della partita per fissare il punteggio sul6-12. All’ultimo secondo prima della sirena arriva però la tripla di Vespignani, che riavvicina una Vigarano finora molto imprecisa sul -3 (9-12) alla fine del primo periodo. Nella ripresa è ancora il Geas a iniziare bene: arriva infatti subito un parziale di 6-0, propiziato dal canestro dopo rimbalzo offensivo di Barberis e dalla tripla del 9-18 di Kacerik. Le rossonere, sul +9, potrebbero allungare ma Vigarano, grazie alla verve di Ostarello, non glielo consente: dopo il canestro in penetrazione di Vespignani infatti la pivot della squadra di casa prende in mano la fase offensiva delle sue, segnando in poco più di 2′ tre importantissimi canestri. Sul 17-23 arriva poi la tripla dell’ex di turno Tognalini, che infiamma il pubblico di casa praticamente annullando il vantaggio (+9) costruito dalle geassine.

Nel finale di tempo Ercoli risponde ancora alla coppia Tognalini-Ostarello, colsecondo parziale che si chiude sul punteggio di 24-26. Fatale, per il Geas, l’inizio del terzo periodo: le rossonere infatti subiscono un blackout che consente a Vigarano l’aggancio e la prima fuga della partita, grazie a un parziale di 7-0 che coglie in fallo il Geas. Sul 33-26 Kacerik prova a rispondere con una tripla, ma D’Alie risponde con la stessa moneta e poi con un contropiede che lancia la squadra di casa sul +9 (38-29). Dall’altra parte Kacerik e Brown, con due triple, provano nuovamente a rimettere in partita il Geas che faticosamente rientra fino al -2 (40-38). Poi però Ostarello e due canestri in fila di Crudo ricacciano indietro il Geas, che trova troppi errori in fase offensiva lasciando scappare Vigarano sul +11 (49-38). Nel quarto periodo una tripla di Arturi e un canestro di Correal, dopo qualche minuto senza canestri, provano a riportare in partita il Geas (49-43), ma prima Orrange poi Crudo, con un’altra tripla, frustrano nuovamente le ambizioni di rimonta delle rossonere. Negli ultimi 5′ di gioco le geassine non riescono a rimettersi in carreggiata, perdendo troppi palloni forse anche a causa della fretta di rimontare. La squadra di casa ha così gioco facile nel gestire cronometro e punteggio, con il risultato finale di 66-50 suggellato da una fortunata tripla di D’Alie. La prossima settimana le rossonere concluderanno il loro campionato nella purtroppo ininfluente sfida in casa di Napoli.

Meccanica Nova Vigarano – Geas Sesto San Giovanni 66 – 50 (9-12, 24-26, 49-38)

MECCANICA NOVA VIGARANO: Vespignani S. 5 (1/2, 1/2), Capoferri M. 2 (1/1), Ciarciaglini S. NE , Nicolodi G. (0/1, 0/1), Tognalini F. 7 (2/6, 1/2), Crudo S. 8 (1/4, 2/5), D’alie R. 14 (3/3, 2/3), Cigliani I. , Rosier J. NE , Vian G. 2 (1/1), Ostarello S. 16 (5/12), Orrange A. 12 (4/9), All. Savini Marco
GEAS SESTO SAN GIOVANNI: Arturi G. 9 (0/3, 3/5), Correal E. 3 (1/5), Kacerik M. 14 (2/4, 3/4), Grassia V. NE , Brown A. 8 (2/5, 1/3), Madonna T. 3 (1/3, 0/2), Gambarini F. NE , Mazzoleni E. (0/1), Barberis B. 4 (1/9), Bonomi B. NE , Mandache A. 7 (2/6, 1/3), Ercoli E. 2 (1/1), All. Zanotti Cinzia

Uff.Stampa Geas

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy