A1 – Vittoria corsara per Broni contro Empoli

A1 – Vittoria corsara per Broni contro Empoli

Use Scotti Rosa Empoli – Elcos Broni 50 – 75

di La Redazione

Use Scotti Rosa Empoli – Elcos Broni 50 – 75 (21-16, 31-44, 43-64, 50-75)
USE SCOTTI ROSA EMPOLI: Rosellini 4 (1/1, 0/3), Calamai 2 (1/3, 0/1), Ruffini, Madonna* 8 (2/6, 1/3), Chiabotto 4 (2/5, 0/1), Pochobradska* 3 (0/2, 0/1), Lucchesini 1 (0/1, 0/1), Manetti, Narviciute 5 (2/6 da 2), Brunelli* 7 (2/4, 1/3), Huland El* 8 (3/3, 0/1), Mathias* 8 (2/6, 0/1)
Allenatore: Cioni A.
Tiri da 2: 15/37 – Tiri da 3: 2/16 – Tiri Liberi: 14/19 – Rimbalzi: 37 8+29 (Pochobradska 7) – Assist: 4 (Pochobradska 2) – Palle Recuperate: 5 (Huland El 2) – Palle Perse: 16 (Madonna 3) – Cinque Falli: Huland El
ELCOS BRONI: Miccoli, Spreafico* 13 (0/6, 3/9), Togliani 2 (1/1, 0/5), Pavia 11 (1/2, 2/3), Bonasia* 6 (3/4, 0/2), Wojta* 18 (6/9, 1/2), Milic* 19 (8/13 da 2), Castello 2 (1/2 da 2), Premasunac* 3 (0/6, 0/1), Smorto, Gatti 1 (0/1 da 2)
Allenatore: Fontana A.
Tiri da 2: 20/46 – Tiri da 3: 6/22 – Tiri Liberi: 17/33 – Rimbalzi: 49 21+28 (Milic 14) – Assist: 12 (Bonasia 3) – Palle Recuperate: 13 (Wojta 4) – Palle Perse: 12 (Squadra 2)
Arbitri: Almerigogna M., Servillo F., Catani M.

La Elcos Broni vince sul campo della Use Scotti Rosa Empoli, rimanendo al quarto posto solitario della classifica della serie A1 Sorbino Cup, e conservando due lunghezze di vantaggio sulla Fila San Martino, quinta. Dopo la pesante sconfitta della scorsa settimana a Ragusa, serviva una risposta delle ragazze di coach Alessandro Fontana, perché il PalaSammontana è campo sicuramente non facile, dove le padrone di casa, nonostante le sole due vittorie fin qui raccolte, avevano messo in difficoltà diverse squadre tra cui la stessa San Martino, che aveva perso due giornate fa in terra toscana. L’avvio non è stato dei migliori con qualche sbavatura, ma col passare dei minuti la Elcos riesce a scrollarsi di dosso il torpore e inizia a macinare gioco, canestri, chiude la difesa e sostanzialmente a cavallo tra la fine del primo tempo e la prima metà della ripresa fa scorrere i titoli di coda sulla sfida. Il +25 (Broni tocca anche il +26) è lo specchio della differenza tra le due squadre in questo momento. Alla fine possono festeggiare i Viking che hanno seguito la squadra fino ad Empoli. Partenza contratta per la formazione oltrepadana che scende a meno 10 (6-16 al 6′) con due liberi messi a segno da Pochobradska: la lunga ceca chiude un parziale di 8-0. La Elcos rimane però in partita e proprio allo scadere della prima sirena una bomba di una brillante Enrica Pavia permette alle biancoverdi di tornare a meno 5 (21-16). A metà del secondo periodo arriva la stoccata, firmata da 4 punti consecutivi di Bonasia e un canestro di Milic, che firmano il vantaggio (25-26 al 13′), Broni allunga ulteriormente con un break di 7-0 e a 10 secondi dalla fine del primo tempo ci pensa Wojta a dare il +13 (31-44). Dopo la pausa lunga, la formazione di coach Fontana mette la parola fine all’incontro arrivando ad avere 21 punti di vantaggio (37-58). La partita è sostanzialmente chiusa lì perché nell’ultimo periodo Broni deve solo controllare. Indicazioni incoraggianti per la formazione biancoverde sia sul piano del gioco che della convinzione dei propri mezzi. Coach Fontana ha potuto schierare tutte le ragazze a referto, concedendo qualche scampolo di match a Giovanna Elena Smorto e Greta Miccoli. Pur non tirando con percentuali altissime, la Elcos supera comunque ancora una volta la soglia dei 70 punti, a conferma della potenza del suo attacco. Due punti utilissimi per la classifica e per il morale della squadra, finito un po’ sotto le scarpe dopo la sconfitta di Ragusa.

Uff.Stampa Elcos Broni

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy