A1- Yacoubou è in dolce attesa: salterà la prossima stagione

A1- Yacoubou è in dolce attesa: salterà la prossima stagione

L’MVP della scorsa serie finale di A1 salterà l’annata 2018/2019 per una nuova gravidanza.

di Andrea Fabbian

Dopo settimane in cui i tifosi Orange si leccavano i baffi al solo pensiero di vedere all’opera da Settembre la coppia Lavender-Yacoubou, in casa Famila  è arrivato il fulmine a ciel sereno: la lunga francese, MVP delle scorse finali scudetto, è in attesa del secondo figlio e salterà la stagione. La numero quattro delle scledensi viene da una stagione dove, malgrado le ginocchia traballanti, ha trascinato Schio alla vittoria con 17,8 punti di media e 8,2 rimbalzi.

L’annuncio è stato raccolto con gioia da tutto l’ambiente di Schio con il presidente Cestaro in prima persona a fare i propri  auguri alla giocatrice francese: il patron si è detto felice per la scelta fatta dalla giocatrice ma ha anche fatto intendere che i piani della società dovranno necessariamente essere rivisti in quanto nell’ambiente vicentino nessuno si aspettava un annuncio di questo tipo.

Il forfait di Yacoubou è di quelli pesanti: è evidente infatti che la società aveva puntato forte sulla veterana francese in quanto è stata l’unica del roster dello scorso anno ad essere confermata insieme a Dotto ed Eva Lisec.

Proprio il nome della lunga slovena ci porta a porci un’altra domanda: quanto è completo ora il pacchetto lunghe del Famila? Lavender certamente è una garanzia ma il peso del reparto interno delle campionesse in carica peserà in gran parte sulle giovani spalle di Olbis Futo Andrè e sulla convalescente Lisec. La lunga slovena non potrà iniziare a pieno regime la stagione in quanto è ancora in piena riabilitazione e alle prime amichevoli (8-9 Settembre al torneo di Cagliari  e 16 settembre in casa con Vigarano) potrà, salvo miracoli, solamente svolgere il riscaldamento con le compagne.

La salute di Lisec e la giovane età di Andrè quindi sembrano quasi obbligare Schio a ritornare sul mercato: certamente non si potrà intervenire con un acquisto tampone come fu Hruscakova, bisognerà piuttosto trovare una giocatrice in grado di fare la differenza in campionato ma soprattutto in Eurolega.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy