A1F – Lucca contro Venezia. Diamanti: “Sfida importante ma non decisiva”

A1F – Lucca contro Venezia. Diamanti: “Sfida importante ma non decisiva”

La March Madness della capolista comincia affrontando il team di Liberalotto. Il coach delle Mura: “Ci sono squadre più attrezzate ma il nostro primato non è frutto del caso”

La March Madness del Basket Le Mura Lucca comincia mercoledì 2 contro Venezia. Il primo di una serie di match che si concluderà il sabato di Pasqua e che vedrà la capolista dell’A1 femminile affrontare tutte le formazioni che la seguono in classifica. Dopo Venezia, domenica al Palatagliate arriverà Torino. Poi però in rapida successione trasferta a San Martino di Lupari, quindi Schio e di nuovo trasferta sabato 26 a Ragusa.

Una partita importante. Quella di domani, ore 20,30, è una gara importante, ma non decisiva. Lo sottolinea il coach di Gesam Gas&Luce Mirco Diamanti che dice: “Comincia un ciclo di incontri che per noi rappresenta l’antipasto in vista dei playoff, queste partite ci daranno indicazioni importanti. Noi siamo sereni e contenti del nostro cammino, consapevoli che abbiamo fatto benissimo ma che ci sono organici più qualificati e strutturati di noi. Venezia, Schio e Ragusa hanno questi requisiti. Quando sento dire che Schio non può mai perdere contro Lucca penso che è una affermazione che ci può dare noia ma che è anche gratificante, perchè fatta da chi conosce le squadre e fa una valutazione in base agli organici. Vuol dire che abbiamo lavorato, che la nostra squadra ha gli equilibri giusti. Insomma, non siamo primi per caso e al di là di quello che ciascuno pensa, faremo di tutto per restarci”.

Un obiettivo dopo l’altro. A Lucca nel corso di questa stagione non si è mai guardato troppo lontano. Le stesse giocatrici, ultima Jillian Harmon intervistata da Sportitalia, spiegano che si pensa a una partita per volta. “E’ il messaggio che ho voluto trasmettere alla squadra sin dall’inizio – dice Diamanti -. Qualche obiettivo ce lo siamo posto: dapprima centrare la qualificazione alla Final Four di Coppa Italia e lo abbiamo raggiunto da secondi in classifica; poi una volta primi da soli dopo la sconfitta di Ragusa a Vigarano, ci siamo detti che sarebbe stato bello concludere il mese di febbraio senza passi falsi per mantenere la posizione e arrivare nel miglior modo possibile all’inizio degli scontri diretti. E anche questo target lo abbiamo centrato”.

La sfida con Venezia. L’Umana ha tante frecce al proprio arco. Dalle penetrazioni di Dotto e Carangelo, alla forza sotto canestro di Ruzickova, dalla classe e dalla tecnica di Christmas alle doti di tiratrice di Fontenette, oltre alla capacità delle giovani che completano il roster di Liberalotto. “Man mano che giochi con le squadre di livello maggiore – afferma Diamanti – deve crescere la tua prestazione. Per vincere dovremo avere buone percentuali al tiro e giocare complessivamente un’ottima partita. Abbiamo dimostrato durante il campionato di poter battere tutte le squadre, ma questo non vuol dire che siamo più forti degli altri. Il risultato della gara con Venezia è aperto. Se vinceremo, arriveremo a 8 punti di vantaggio con i confronti diretti a nostro favore e Venezia non potrebbe più superarci. In caso di sconfitta resta tutto aperto e le prime quattro si giocheranno le prime posizioni di classifica fino all’ultima giornata”.

L’altro campionato.Dei playoff Lucca è ormai certa, così come è certa di saltare il primo turno della seconda fase di quello che secondo il coach del Basket Le Mura sarà un altro campionato. “E’ sempre così – afferma il tecnico di Carrara – sappiamo che ad aprile si apre una fase nuova nella quale Schio, finalmente concluso l’impegno di Eurolega, può essere favorita. D’altronde noi, pur non avendo il passato della Famila, qualche esperienza di playoff l’abbiamo fatta e abbiamo capito bene quanto serva un organico importante quando si devono giocare tante gare ravvicinate. Anche arrivare nella migliore posizione di classifica è un vantaggio ma non è una garanzia. Lo abbiamo visto nelle finali tra Ragusa e Schio, quando il fattore campo è saltato più volte”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy