A1 – Lucca, tutto facile contro Battipaglia

A1 – Lucca, tutto facile contro Battipaglia

Drammeh e Roberts trascinano la squadra campione d’Italia, le campane non ripetono la prova di sette giorni prima contro Schio. Lieve infortunio per Udodenko

Commenta per primo!

Arriva al terzo tentativo, dopo Supercoppa e Opening Day, il primo successo della squadra campione d’Italia. Il Basket Le Mura Lucca supera Battipaglia 86-66 e conquista i primi due punti del suo campionato. Lo fa senza troppa fatica perchè le campane, che all’esordio avevano creato qualche grattacapo al Famila Schio, si sono presentate al Palatagliate in veste dimessa, con poca determinazione, poco carattere e di fatto non sono mai riusciti a frapporre ostacoli sulla strada di Gesam Gas, che ha vinto in scioltezza, pur senza entusiasmare.

D’altronde che ci sia ancora molto da lavorare per coach Barbiero non è una novità a fronte di un organico quasi del tutto rivoluzionato e che paga anche qualche problema fisico: Striulli, da tempo alle prese con qualche contrarietà, oggi è stata in campo 18 minuti, mentre alla fine del primo quarto una leggera distorsione alla caviglia ha messo fuori gioco Udodenko che non è più rientrata.

Non ce n’era comunque bisogno perchè Lucca si è affidata alle doti balistiche e all’atletismo di Drammeh e Roberts che si sono prese quasi la metà (25/54) dei tiri dal campo della squadra realizzando rispettivamente 24 e 21 punti. Squadra quella toscana che ha realizzato 28 punti in area, 12 dalla lunetta e gli altri 48 dal campo, dimostrando di avere soluzioni offensive molto variabili, da testare magari contro formazioni di maggior spessore. E già dal prossimo turno, con la trasferta di Napoli, si potranno trarre maggiori indicazioni. Quelle raccolte stasera confermano l’impressione di una squadra dalle buone potenzialità, destinata a crescere, ma che deve lavorare molto. Anche in difesa dove qualche distrazione di troppo (palle perse e rimbalzi concessi) la si può regalare a una Battipaglia in questa versione, ma non a team di pari o maggiore livello.

Le campane hanno vissuto molto sulle iniziative di Davis, a volte fin troppo individualista (forse per necessità); alterna la prestazione di Campobell, sempre interessante invece veder giocare Andrè Olbis, osservata con cura anche dal coach azzurro Marco Crespi, presente in tribuna.

Sull’andamento del match poco da dire, Lucca si porta subito avanti nel primo quarto, affrontato con decisione dopo il passo falso con Broni, e Battipaglia non riesce a contenerla. Il vantaggio si dilata: a metà secondo quarto è già 40-20. Barbiero ne approfitta per provare varie soluzioni tattiche, un lavoro che sicuramente sarà utile nel prosieguo del campionato.

Lucca-Battipaglia 86-66 (26-16; 53-32; 69-50)

GESAM GAS&LUCE LUCCA: Nottolini ne, Melchiori, Battisodo 8, Striulli 2, Tognalini 2, Drammeh 24, Roberts 21, Crippa 13, Brunetti 2, Salvestrini 2, Udodenko 8, Nicolodi 4. All. Barbiero.

TREOFAN BATTIPAGLIA: Orazzo 5, Chicchisiola , Cremona , Miletic 13, Sasso , Trimboli 1, Policari 2, Campbell 8, Pinzan 2, Mattera , Andre’ 13, Davis 22. All. Lamberti.

ARBITRI: Martellosio e Vanzini di Milano, Frosolini di Grosseto.

Foto di Roberto Liberi

Lucca-Battipaglia

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy