A1QF G3 – Napoli ha più cuore, Lucca abdica

A1QF G3 – Napoli ha più cuore, Lucca abdica

La Dike vince garatre dopo un supplementare trascinata da Harmon e Pastore. Gesam Gas chiude mestamente la stagione e deve riflettere sulle tante scelte sbagliate

di Fabrizio Tonelli

Lucca abdica, Napoli vince 55-51 dopo un supplementare e sfila simbolicamente lo scudetto dalle maglie di Gesam Gas. La grande ex decide una sfida caratterizzata da tensione e stanchezza, da tanti errori e da altrettanto cuore. Jillian Harmon è la mvp, non solo per i 18 punti, i 16 rimbalzi, gli 8 palloni recuperati, ma perchè – nonostante sia stata raddoppiata e anche triplicata – Harmon ha dimostrato ancora una volta tutto il suo talento negli oltre 42′ in cui è rimasta in campo. Ma Napoli deve ringraziare anche il suo capitano, Chiara Pastore, che ha preso per mano la squadra nel momento più delicato. Nonostante i tanti problemi e l’assenza di una straniera, Napoli ha giocato con più cuore e determinazione, non si è mai arresa anche quando, com’era successo domenica in garadue, si è trovata sotto di 12 e ha scovato chissà dove le energie e la forza mentale per andare avanti. Ora sfiderà Schio in una semifinale dal pronostico a senso unico.

Lucca esce di scena mestamente soprattutto perchè non è mai riuscita a essere squadra, come ha dimostrato anche nelle ultime due partite. Non ha alibi da invocare la squadra biancorossa, che chiude una stagione contrassegnata da un cambio di allenatore e con la sola consolazione di una finale di Coppa Italia. Si poteva e doveva fare di più, in considerazione dell’organico che era stato allestito. Ma la gestione complessiva del dopo-scudetto presta il fianco a più di una critica e l’esito del campionato non deve sorprendere più di tanto, visto come si è sviluppata la stagione. Si è fallito su tutta la linea, si è riusciti a dilapidare un credito conquistato a fatica, in tanti anni di lavoro. Per la prossima stagione si ripartirà probabilmente da zero, con una squadra tutta nuova e non sarà semplice il compito che attend coach Serventi.

Si parte con i quintetti annunciati. Napoli schiera Pastore, Gemelos, Cinili, Harmon e Dacic, Lucca è la solita: Battisoso, Crippa, Drammeh, Roberts, Udodenko. Tanta tensione in avvio poi è Roberts a spezzare l’incantesimo. Gesam Gas parte meglio, spinta da Battisodo entrata in campo molto determinata dopo aver subito troppo Gonzalez nella fase decisiva di garadue (ma la play si spegnerà molto presto). La squadra campioned’Italia sembra stare meglio e con un canestro della sua play allunga 6-11. Poi però entra in scea la grande ex Jillian Harmon, che cattura rimbalzi, subisce falli, segna e complice una tripla di Cinili Napoli va al miniriposo avanti 12-11.

Si riparte e arrivano subito due triple di Crippa. E’ il segnale della svolta, Lucca prende le redini della gara, segna anche Udodenko imitata da Nicolodi, la Dike vive un momento di difficoltà e Drammeh firma il 17-29, prima che la stessa Harmon, Gemelos (al primo canestro) e Pastore le ridiano fiato: 23-31 all’intervallo lungo. Udodenko ci arriva con 8 punti e 10 rimbalzi, Harmon con 9 punti e 9 rimbalzi (25 a 18 i rimbalzi totali per Luccache tira con il 35% contro il 26% della Dike).

Napoli non si arrende. Dacic in attacco ha la meglio su Udodenko, Harmon è straordinaria, Pastore ispira e ci mette il cuore ed è lei a firmare il pareggio 38-38 al 27′. Ma Lucca ribatte, esce Battisodo, non più lucida, entra Striulli che mette 5 punti con una tripla. Cinili a fil di sirena firma il 41-43.

Nell’ultimo quarto la stanchezza attanaglia le due squadre. Crippa sbaglia tre triple, segna invece la bomba Gemelos che porta Napoli sul 49-45. Cinili cerca di imitarla per ipotecare il match ma sbaglia, Drammeh e Roberts pareggiano a 49. Negli ultimi secondi Drammeh e Battisodo sbagliano le conclusioni e Pastore sulla sirena non riesce a centrare il canestro dalla sua metà campo.

Overtime, come in garadue. Pastore, cuore di capitano, va a canestro, pareggia Tognalini, poi Harmon mette il 53-51 e dopo la tripla fallita da Drammeh, recupera palla e subisce il fallo decisivo a 6″ dalla sirena. In lunetta Jillian non sbaglia ed è proprio lei a condannare la sua ex squadra. La stagione di Gesam si ferma al Ponticelli, Napoli sfiderà Schio.

Saces Mapei Givova Dike Napoli – Gesam Gas&Luce Lucca 55 – 51 d1ts (12-11, 23-31, 41-43, 49-49, 55-51)

SACES MAPEI GIVOVA DIKE NAPOLI: Di Battista NE, Gonzalez, Cinili* 10 (3/7, 1/3), Pastore* 9 (4/7, 0/4), Carta 3 (0/1, 1/1), Diene, Harmon* 18 (5/18, 0/1), Dacic* 8 (4/7 da 2), Gemelos* 7 (2/5, 1/5), De Cassan NE Allenatore: Molino N. Tiri da 2: 18/49 – Tiri da 3: 3/16 – Tiri Liberi: 10/14 – Rimbalzi: 43 8+35 (Harmon 16) – Assist: 16 (Gemelos 6) – Palle Recuperate: 12 (Harmon 4) – Palle Perse: 6 (Dacic 2)

GESAM GAS&LUCE LUCCA: Melchiori, Battisodo* 4 (2/7, 0/2), Striulli 7 (2/4, 1/4), Tognalini 2 (1/2, 0/1), Drammeh* 12 (2/10, 2/8), Roberts* 8 (3/8, 0/1), Crippa* 6 (0/2, 2/6), Brunetti NE, Udodenko* 8 (1/4, 2/3), Nicolodi 4 (2/3, 0/1) Allenatore: Serventi L. Tiri da 2: 13/40 – Tiri da 3: 7/27 – Tiri Liberi: 4/7 – Rimbalzi: 49 13+36 (Drammeh 14) – Assist: 6 (Battisodo 3) – Palle Recuperate: 3 (Battisodo 1) – Palle Perse: 16 (Battisodo 4) – Cinque Falli: Udodenko.

Arbitri: Maschietto C., Foti D., Valleriani D.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy