A2 – Acciaierie Val Bruna Bolzano ancora sconfitta, Alpo vince di squadra

A2 – Acciaierie Val Bruna Bolzano ancora sconfitta, Alpo vince di squadra

Acciaierie Val Bruna Bolzano – Ecodent Point Alpo 64 – 79

di La Redazione

Acciaierie Val Bruna Bolzano – Ecodent Point Alpo 64 – 79 (21-25, 36-43, 52-60, 64-79)

ACCIAIERIE VAL BRUNA BOLZANO: Luppi 3 (1/4 da 3), Mossong 10 (1/1, 2/6), Gottardi* 7 (2/3, 1/2), Rossi* 7 (2/10, 1/3), Mingardo, Zanetti* 12 (5/11, 0/1), Consorti* 7 (2/5, 1/2), Hafner 3 (1/3 da 2), Hafner NE, Egwho* 3 (1/6 da 2), Rossetto 12 (4/5 da 3)
Allenatore: Pezzi A.
Tiri da 2: 14/39 – Tiri da 3: 10/23 – Tiri Liberi: 6/11 – Rimbalzi: 27 7+20 (Consorti 7) – Assist: 12 (Rossi 3) – Palle Recuperate: 9 (Mossong 2) – Palle Perse: 11 (Squadra 3)
ECODENT POINT ALPO: Pertile* 4 (1/3, 0/3), Vespignani* 5 (1/4, 1/3), Dell’Olio 11 (4/9, 1/1), Galbiati 13 (5/6, 1/3), Zanella 3 (0/1, 1/2), Baciga, Scarsi*, Zampieri* 11 (2/5, 2/3), Pastore, Ramò* 20 (8/9, 1/2), Cecili 10 (2/2, 2/2), De Rossi 2 (1/1 da 2)
Allenatore: Soave N.
Tiri da 2: 24/45 – Tiri da 3: 9/20 – Tiri Liberi: 4/9 – Rimbalzi: 31 5+26 (Scarsi 8) – Assist: 11 (Dell’Olio 2) – Palle Recuperate: 2 (Galbiati 2) – Palle Perse: 13 (Vespignani 3)
Arbitri: Berlangieri C., Spinello R.

Pallacanestro Bolzano gioca una buona gara contro la capolista Alpo, dando un segnale di vitalità in questo finale di campionato. Per la classifica delle padrone di casa serviva una vittoria clamorosa, ma le ospiti veronesi non hanno sbagliato praticamente nulla, rendendo vano l’assalto bolzanino. 53% da due e 45% da tre i numeri di Alpo, e non possiamo certo parlare di una prova negativa della difesa di Bolzano. Anzi, le ragazze di Sandro Pezzi si sono dannate l’anima per ostacolare le azioni scaligere, ma la giornata è stata assolutamente felice per le tiratrici di coach Soave, che in cuor suo e con il recente acquisto di Galbiati sa di avere una squadra che punta diretta alla serie A1 senza avere sulla carta avversarie di spessore in grado di bloccare questa macchina da canestri. La partita inizia con Bolzano sul piede di guerra, due bombe prima di Rossi e poi di Consorti regalano un confortante vantaggio iniziale (14-9). Alpo non si scompone e risponde colpo su colpo, prima pareggiando, poi allungando per chiudere il primo quarto in leggero vantaggio ( 21-25). Si prosegue con un gioco aperto e piacevole, che alla lunga sembra avvantaggiare le ospiti,che producono un primo, poderoso allungo. (39 a 24). Merito di Bolzano reagire immediatamente, prima accorciando sul finale del secondo quarto ( 36-43), poi annullando lo svantaggio portandosi a -1 dalla capolista nei primi minuti del terzo quarto ( 42-43). La resistenza di Bolzano dura sino al 63 a 64, poi Alpo mette la freccia con un finale in crescendo. Una bella gara quella delle Sisters, che hanno onorato con impegno e serietà una partita oggettivamente difficile. Si sono viste buone trame di gioco e molta intensità sia in difesa che in attacco. Qualche errore nella costruzione del gioco e una imperfetta copertura dei contropiedi lanciati dalla zona delle ospiti veronesi sono risultati decisivi per l’esito dell’incontro. Per Alpo sontuosa prova di Ramò ( 20 punti in 24 minuti), ben affiancata dal nuovo acquisto Galbiati (13) e dalla coppia Dell’Olio (11) -Cecili (10). Per Bolzano bene le esterne Rossetto (12) e Zanetti (12).Coach Pezzi: ” Avevamo bisogno dei due punti per rianimare la nostra classifica .A questo punto del campionato non ci interessa molto chi abbiamo di fronte. Le ragazze hanno fatto una buona gara contro la capolista, hanno resistito per 35 minuti replicando colpo su colpo. Nel finale Alpo ha fatto valere la sua maggior classe e la profondità delle proprie rotazioni. Per battere le Sisters hanno dovuto giocare un grande incontro, tirando con percentuali anche per loro inconsuete e straordinarie. Nell’ultimo quarto abbiamo forse perso in lucidità, qualche conclusione affrettata e qualche palla persa di troppo hanno consegnato la vittoria alle nostre avversarie. Per vincere contro squadre attrezzate come Alpo serve una grande prestazione e in concomitanza una prova opaca delle avversarie. Oggi questa condizione non si è realizzata, abbiamo trovato le veronesi in una grande giornata, difficile fare di meglio.” Ancora Coach Pezzi “Prossimo turno a Ponzano in uno spareggio salvezza. Le nostre avversarie hanno estratto l’asso dal mazzo ingaggiando Ciabattoni, asso italo australiano che ha cambiato il loro potenziale di attacco. Cercheremo di vincere ingabbiandola in difesa. Faremo leva su entusiasmo e determinazione. Sono sicuro in una nostra grande prova.”

Ufficio Stampa
Pallacanestro Bolzano A.S.D.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy