A2: Albino k.o nel test contro Oregon State

A2: Albino k.o nel test contro Oregon State

Commenta per primo!

Grande successo, sia in termini di seguito mediatico che di pubblico, per la novità in casa Fassi Edelweiss riguardante l’amichevole contro Oregon State! Troppo il divario fisico-tecnico tra le due squadre ma il fascino e la curiosità della sfida hanno ripagato tutti quanti!

E’ stata una serata di grande basket femminile quella vissuta ieri sera al palasport di Albino da parte delle nostre ragazze in campo e del numeroso pubblico presente sugli spalti, non tanto per il valore della gara amichevole, risoltasi con uno scarto evidente, bensì per quanto tecnicamente espresso da ciascuna formazione nel proprio contesto di gioco e soprattutto per quell’aria di novità che si è respirata sin dai primi accorgimenti organizzativi e dall’ingresso delle atlete statunitensi in palestra.

Un’esperienza affascinante sicuramente da riproporre, la curiosità di vedersi di fronte a giocatrici tecnicamente e fisicamente di livello praticamente mondiale e mettere in gioco sé stesse sotto tutti i punti di vista… pure la nostra “Big” non sembrava poi così tanto big!!

Dopo aver provato l’emozione, per alcune novità assoluta, di vivere in prima persona la cerimonia di presentazione con gli inni nazionali, ecco l’inizio che non t’aspetti: subito due triple ci portano avanti 6-0, il gioco delle Beavers non si fa attendere, reagiscono e iniziano a condurre ma riusciamo comunque a rimanere agganciate fino al 12-13 quando a fine quarto con un secondo mini-break si va sul 12-20.

Un parzialone di 14-0 costringe coach Pasqua al timeout, sembriamo un po’ in bambola, ma al rientro in campo Bedalov e Fumagalli scuotono le compagne tentando una piccola rimonta se non fosse che il livello atletico delle ospiti a stelle e strisce torni a farsi sentire pesantemente nelle situazioni di transizione.

Si riparte dal 22-46 di metà incontro con Oregon State che si schiera a zona e tenta anche di allungare la pressione a tutto campo, piazziamo i primi punti del quarto ancora con Fumagalli ma c’è veramente ben poco da fare contro lo strapotere fisico delle avversarie cui nemmeno cambi sistematici e raddoppi riescono a far fare un passo indietro.

L’ultimo quarto è una pura formalità, le scatenate universitarie dimostrano di avere ancora parecchia energia mentre le Fassi girls, fiaccate un po’ dai carichi atletici dei primi dieci giorni ma senza scoraggiarsi, continuano a prendere buoni tiri che non vedono però il fondo della retina, com’è giusto che sia nei primi passi di questa nuova stagione.

Soddisfatto ed entusiasta per l’insolito test anche coach Pasqua “mi ha fatto piacere l’atteggiamento delle ragazze che non si sono mai date per vinte nonostante un avversario fuori dalla nostra portata” – ha dichiarato a fine partita – “questo stesso spirito ci ha permesso di affrontare alcune situazioni tattiche completamente nuove senza mai perderci d’animo”. Sulla novità per quanto riguarda la tipologia di gara d’allenamento ha tenuto a sottolineare che “l’utilità di una prima amichevole così impegnativa, al di là dell’indubbio onore del confronto, sta proprio nel fatto di prendere esempio dalle nostre avversarie. Su tutte le loro qualità prediligo l’aggressività che riescono a esprimere tanto in difesa quanto in attacco, questa rimane a mio giudizio la differenza più netta”.

Fassi Albino – Oregon State 40 – 90 (12-20, 10-26, 12-24, 6-20)

Edelweiss: Celeri 3, Birolini G., Birolini M., Vincenzi, Fumagalli 8, Silva 6, Panseri, Devicenzi 4, Lussana 6, Penna 5, Marulli, Carrara, Bedalov 8
All. Pasqua M.

Beavers: Brown 2, Siegner 4, McWilliams 10, Hanson 7, Orum 8, Weisner 9, Gulich 6, Hill 3, Wiese 15, Kalmer 7, Green, Hunter 9, Hamblin 10
All. Rueck S.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy