A2 – Altro finale amaro per Carugate, il Sanga vince in volata

A2 – Altro finale amaro per Carugate, il Sanga vince in volata

Il Ponte Casa d’Aste Milano – Carosello Carugate 61 – 60

di La Redazione

Un derby brutto, con tanti errori e molti falli da cui esce vittorioso nel finale il Sanga. Carugate si fa scivolare via un successo che sembrava ormai alla portata delle ospiti, nel finale una fiammata di Pozzecco e la grinta di capitan Maffenini regalano una vittoria preziosissima in chiave playoff. Orange che trovano il quintetto ideale nei minuti conclusivi dopo l’uscita per falli di Guarneri e Novati, 4 piccole che mettono in difficoltà le torri avversarie su entrambi i lati del campo, una soluzione interessante che testimonia la versatilità del gruppo a disposizione di coach Pinotti.

LA GARA
Subito chiari i temi della sfida in avvio, Carugate poggia il peso offensivo su Fabbri e Zelnyte, il Ponte Casa d’Aste prova invece i cambi di ritmo con le accelerazioni di Maffenini e Toffali, 5-6. Punge anche dal perimetro il Carosello con Rossi, sono ancora più pesanti le triple Orange con Rossi, Novati e Maffenini che regalano il più 6 al 10′, 20-14. Parziale troppo punitivo per le ospiti che reagiscono immediatamente, è Gombac il motore dell’aggancio e sorpasso delle ragazze del grande ex coach Piccinelli, 23-27 timbrato da Fabbri. Una Giulia Rossi preziosa su entrambi i lati del campo sposta di nuovo la bilancia in area Sanga alla pausa lunga, 31-29. Dopo l’intervallo è Carugate a cercare lo strappo, le padrone di casa si bloccano in attacco per 5 interminabili minuti, Zelnyte mette il più 8 prima del buzzer beater di Maffenini che chiude la terza frazione, 43-48. Sentono profumo di impresa Fabbri e compagne, Rossi dall’angolo fa esultare i tifosi carugatesi, 48-55. Barcolla il Sanga che perde per falli Novati e Guarneri, il quintetto piccolo tira fuori dalle secche le milanesi. Pozzecco si conferma icewoman sparando i due siluri del recupero e sorpasso, 58-57. Toffali mette un canestro chiave ma è “dietro” che le Orange la vincono costringendo al fallo in attacco Zelnyte. Rossi, Pozzecco e Maffenini gelano il pallone nel possesso decisivo evitando il fallo sistematico ospite, 61-60.

COACH PINOTTI: “Da salvare davvero il carattere e l’agonismo in un finale tutto cuore che ci ha consentito di vincere. Dall’altra parte troppe palle perse, frutto di poca concentrazione ed eccessiva superficialità, aspetti su cui dovevamo fare assai più attenzione. Ci ha dato una grande mano la buonissima prova dal perimetro. Piccinelli ci ha messo in difficoltà preparando una gara quasi perfetta, ma il nostro rush degli ultimi minuti è stato decisivo. Dobbiamo restare compatti, continuare a giocare con grande voglia e determinazione. Siamo una squadra operaia che costruisce i propri successi soprattutto con un grande e continuo lavoro.”

Il Ponte Casa d’Aste Milano – Carosello Carugate 61 – 60 (20-14, 31-29, 43-48, 61-60)

IL PONTE CASA D’ASTE MILANO: Toffali 5 (1/5, 1/2), Novati* 10 (2/3, 2/5), Pozzecco* 8 (0/2, 2/3), Guarneri* 11 (4/8 da 2), Rossi 5 (1/2, 1/2), Martelliano 3 (0/2, 1/2), Canova NE, Maffenini* 12 (3/8, 1/2), Giulietti NE, Picotti* 5 (1/7, 1/2), Quaroni 2 (0/0, 0/0), Trianti
Allenatore: Pinotti U.
Tiri da 2: 12/38 – Tiri da 3: 9/18 – Tiri Liberi: 10/17 – Rimbalzi: 38 15+23 (Guarneri 14) – Assist: 18 (Pozzecco 4) – Palle Recuperate: 9 (Maffenini 3) – Palle Perse: 24 (Guarneri 4) – Cinque Falli: Novati, Guarneri

CAROSELLO CARUGATE: Zucchetti NE, Rossini 4 (1/1, 0/1), Diotti*, Pontillo NE, Cerizza NE, Rossi* 9 (0/4, 3/4), Zelnyte* 20 (7/12, 0/1), Beccaria NE, Mariani NE, Albano* 7 (2/8, 1/3), Fabbri* 7 (3/6, 0/1), Gombac 13 (5/6, 0/1)
Allenatore: Piccinelli A.
Tiri da 2: 18/42 – Tiri da 3: 4/12 – Tiri Liberi: 12/15 – Rimbalzi: 32 9+23 (Zelnyte 8) – Assist: 18 (Diotti 6) – Palle Recuperate: 17 (Diotti 7) – Palle Perse: 20 (Albano 6) – Cinque Falli: Albano
Arbitri: Lillo D., Acella A.

Uff.Stampa Sanga Milano

Foto di Marco Brioschi

Sanga

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy