A2 – AndrosBasket, parla la confermata Marta Verona: “Lavoriamo per trovare l’intesa”

A2 – AndrosBasket, parla la confermata Marta Verona: “Lavoriamo per trovare l’intesa”

Con un roster praticamente definito nelle novità principali, salvo ritocchi offerti dalle pieghe del mercato, l’AndrosBasket Palermo passa in rassegna le proprie conferme palermitane: la principale è sicuramente quella della capitana Marta Verona.

Commenta per primo!

Con un roster praticamente definito nelle novità principali, salvo ritocchi offerti dalle pieghe del mercato, l’AndrosBasket Palermo passa in rassegna le proprie conferme palermitane: la principale è sicuramente quella della capitana Marta Verona.

Marta viene da una stagione in cui ha migliorato i suoi massimi in A2 per punti (7.9), rimbalzi (5.3), percentuale da tre (31.2%), percentuale dai liberi (76.3%) e assist (1.1), complice anche un sempre maggiore utilizzo. Un’annata a metà, perché da febbraio la capitana ha vissuto un’esperienza all’estero (in Spagna) per motivi di studio e ha potuto vivere solo a tratti campo e allenamenti: tuttavia, s’è messa a disposizione della squadra quando contava, timbrando il cartellino contro Marghera e Pordenone, due dei tre “piccoli miracoli” confezionati a fine stagione per la salvezza di Palermo. Apporto sul campo condizionato dai pochi allenamenti sulle gambe, ma tanta leadership e presenza per il gruppo.

Adesso per la palermitana, ala classe ’94, al settimo campionato nazionale con la società, si riparte: di nuovo a tempo pieno, giorno dopo giorno in palestra. Marta, contattata in Ungheria dove si trova per assistere agli Europei Under 18 della sorella (e tesserata AndrosBasket) Costanza, prima di tuffarsi nel prestagione ha un pensiero per l’annata appena trascorsa: «Vorrei ringraziare tutti per l’anno scorso, ogni ragazza, perché credo che quello che abbiamo fatto sia stata un’impresa veramente enorme. Qualche anno prima abbiamo ottenuto una promozione, ma la salvezza della scorsa stagione ha avuto un sapore diverso perché dietro non c’era solamente il salvarsi, mantenere la categoria, ma tante motivazioni diverse. Un anno difficile – spiega Marta – con un cambio d’allenatore, sembravamo spacciate, a un certo punto la ruota però ha cominciato a girare e tutto quello che prima si credeva impossibile è diventato reale».

Sulla stagione che verrà, Verona ci dice questo: «La squadra è stata completamente cambiata, dello scorso campionato è rimasta solo Elettra Ferretti, con cui ormai gioco da due anni e questo sarà il terzo insieme; c’è “Cicci”, Francesca Ferrara, con cui gioco da dieci anni o forse più; ci sono tutte le nostre giovani e le altre ragazze palermitane; poi– continua – ci saranno tante ragazze nuove. Ad esempio Miccio e Russo, che conosco per la nomea e le loro esperienze in carriera, sono giocatrici molto forti», dice, specificando che «con loro spero di costruire una bella intesa, credo sia alla base di questo gruppo ma di ogni gruppo».

In conclusione, Marta Verona è consapevole di dover lavorare sempre più sia per riprendere la condizione, sia perché il campionato di A2 2017/2018 sarà sicuramente di alto livello: «L’anno scorso è stato particolare perché da febbraio sono stata in Spagna per l’esperienza in Erasmus, sono tornata per giocare alcune partite importanti ma è chiaro che a livello personale devo fare un passo in più rispetto alle altre stagioni. Perché c’è da recuperare e riprendere il ritmo subito. Darò il massimo come sempre per cercare di creare quell’intesa e quella forza, per affrontare un campionato che dalle premesse sarà sicuramente molto bello».

Uff.Stampa AndrosBasket Palermo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy