A2- Ariano, missione compiuta. Bologna battuta, è finale playoff

A2- Ariano, missione compiuta. Bologna battuta, è finale playoff

Commenta per primo!

Cinquantacinque a sessanta: tutto il resto è noia. Ariano si regala il primo successo della stagione contro Bologna, il quinto consecutivo, l’undicesimo su tredici gare in trasferta, ma soprattutto la storica finale per la serie A1. Venerdì sera (ore 21) al Pala Cardito si ritorna in campo per l’ultima gara di poule promozione. Contro Sesto San Giovanni (qualificate anche le milanesi) sarà spareggio per il primato e per definire gli accoppiamenti con Castel San Pietro e Torino rispettivamente già sicure di primo e secondo posto nell’altro girone di poule.

LA GARA
– Solito avvio diesel per la Mcs che ci mette un po’ a carburare. Madonna riscalda i motori dopo lo 0/6 iniziale di squadra. E’ lei a principiare un parziale di 9-0 in favore delle ospiti (8-13 all’8’) al quale contribuiscono anche Mancinelli e Maggi. Albanese allarga la forbice con due canestri consecutivi in avvio di secondo quarto (10-19 al 12’). Il contro break di 7-0 delle felsinee riapre i giochi in appena due giri di lancette. La situazione falli delle lunghe di Ariano si fa difficile: 4 per Albanese e 3 per Chesta. Le ospiti sono costrette ad un quintetto di sole guardie. Vargiu, Madonna, Santabarbara, Maggi e De Luca riescono a tener botta conservando le cinque lunghezze di vantaggio anche all’intervallo lungo (24-29 al 20’). Il quarto fallo di Chesta ed il quinto di Albanese fanno da sfondo al momento di grande vena offensiva di Madonna e Maggi, ma anche al sorpasso delle bolognesi che arriva con un una tripla di D’Alie ed una di Torresani, intervallati da due canestri di Cordola (40-37 al 27’). Ariano, come in altre occasioni, ha il merito di non disunirsi e colpisce con la giocatrice più in difficoltà. I due canestri di Chesta a cavallo dell’ultimo mini intervallo sono un primo segnale (40-43 al 31’). Bologna trova l’unico canestro dal campo di Scibelli. I mis-match favorevoli sotto canestro di Silva valgono l’ultimo vantaggio interno (48-45 al 34’). Il ventello di Madonna, un gioco da tre punti di Maggi cambiano il vento (48-50 al 36’), ma sono gli unici canestri della serata di Santabarbara e De Luca ad arrivare nel momento più importante. Il sigillo arriva da chi riesce con esperienza a gestirsi sul parquet con quattro falli: Chesta chiude i giochi con una tripla a poco più di un minuto dalla fine (52-57 al 39’).

MECCANICA NOVA BOLOGNA – MCS ARIANO IRPINO: 55-60

Meccanica Nova Bologna: Landi, Torresani 3, Patera 2, Venturi 4, D’Alie 12, Silva 11, Scibelli 3, Santarelli 4, Melchioni 2, Cordola 6, Poletti 2, Vian 6. Coach: Lolli.
Mcs Ariano Irpino: Santabarbara 2, Madonna 22, Vargiu 5, Albanese 4, Chesta 9, Maggi 13, Dominguez, Cifaldi n.e., De Michele n.e., Mancinelli 3, De Luca 2. Coach: Ferazzoli.
Arbitri: Poletti di Lambrugo (CO), Silva di Seregno (MB)
Parziali: (10-15); (24-29); (40-41)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy