A2-Astro Cagliari: arriva Biassono, occasione ghiotta per lasciare lo 0 in classifica

A2-Astro Cagliari: arriva Biassono, occasione ghiotta per lasciare lo 0 in classifica

Commenta per primo!

CAGLIARI. “Serenità”. Nonostante la posta in palio sia altissima. E’ il messaggio fatto recapitare da Ermanno Iaci alle sue ragazze,  alla vigilia del prossimo match casalingo (domani, ore 18, Sa Duchessa) contro il Basket Femminile Biassono. Le brianzole dividono con le cagliaritane il poco ambito traguardo dell’ultimo posto in classifica e come Cirronis e compagne sono ancora alla ricerca del  primo successo in campionato. Se per tanti l’imperativo non può che essere la vittoria, per il maestro di sport e patron giallonero, le cose stanno molto diversamente. “E’ una gara come un’altra – sembra sdrammatizzare Iaci – forse un pizzico più importante. Sono sicuro che le ragazze daranno il   massimo per trovare la vittoria ma se questa non dovesse arrivare allora pazienza. Il campionato è ancora molto lungo e ci saranno occasioni per rifarsi”. E chissà che la ricetta non si riveli vincente. In settimana il gruppo ha infatti ripreso ad allenarsi con tutti i suoi elementi, a parte Martina Letkova, il cui tentativo di recupero per domani pare ancora in alto mare. “E’ innegabile, ci giochiamo una bella fetta di salvezza – dice Carlo Zedda, tecnico delle cepine – Biassono è una squadra molto giovane. Il playmaker è addirittura del ’97. A noi il compito di approfittare della loro inesperienza”. E a chi ricorda che anche Torino aveva nella corsa e nella spregiudicatezza la sua arma migliore: “la squadra di Fassina non ha la stessa fisicità – ribatte il tecnico – siamo sicuri di poter cogliere il risultato”. La gara sarà ancora una volta trasmessa in differita (a partire da domenica pomeriggio) sul canale tematico Videolina Sport (canale 210 del digitale terrestre o in streaming all’indirizzo internet  live.videolina.it/videolinasport)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy