A2- Barberis trascina il Geas nei playoff, niente da fare per Ferrara

A2- Barberis trascina il Geas nei playoff, niente da fare per Ferrara

Commenta per primo!

Ci siamo: ecco i playoff! Il Paddy Power Geas centra un obbiettivo che inseguiva fin dall’inizio della stagione, senza cortine fumogene e giochi a nascondino. Ed è il secondo traguardo tagliato dopo la splendida vittoria in coppa Italia. La vittoria contro una solida e mai doma Ferrara mette il sugello aritmetico al diritto di disputare la sfida che vale la promozione. Fra i molti ospiti di una serata quasi di gala, l’asso dell’Olimpia Marshon Brooks, che assiste interessato alla partita. Resta da stabilire, e non è un dettaglio, chi arriverà alle partite per la A1 con il primo posto (che dà la possibilità dell’eventuale bella in casa) e naturalmente l’accoppiamento con le promosse dell’altro girone. Venerdì ad Ariano Irpino il Geas sarà primo solo se saprà vincere e in questo caso andrà ad incrociarsi ancora una volta (la terza consecutiva) con Torino. In caso di sconfitta l’avversario sarà la Magika Castel San Pietro di Simona Ballardini.

Il risultato-chiave (dopo la vittoria pomeridiana di Ariano a Bologna) arriva grazie a una prestazione tutta grinta e carattere ed elimina dalla corsa proprio Ferrara, che fino all’ultimo ha provato a strappare i due punti a un Geas che però non ha fatto sconti. Decisivi i 21 punti di Barberis e i 12 assist (uno più spettacolare dell’altro) della coppia regina della specialità, Arturi-Gambarini. Ma la prima citazione vale per il collettivo con due nomi sopra tutte: Mazzoleni e Giorgi, che spesso vengono dalla panchina, mettono a segno i punti e le triple che danno fiato alle compagne. Un segnale forte e chiaro di compattezza di gruppo. Come un applauso va fatto a Barberis e Gambarini, entrambe capaci di risollevarsi da momenti di difficoltà nella prima fase di partita, per ergersi a protagoniste nel finale.

Soddisfazione piena da parte di coach Zanotti, che con la sua squadra si giocherà, alla prima stagione in panchina da capoallenatrice, i playoff per salire in A1: “Stasera è stata dura, Ferrara è una squadra tosta, fino all’ultimo non ha mollato facendoci spendere molte energie. Giocarci tutto nell’ultima partita, in caso di una larga vittoria di Ferrara, sarebbe stato davvero molto rischioso, quindi vincere era per noi un imperativo. Le ragazze sono state brave a non mollare mai, nonostante Ferrara nel primo tempo ci abbia messo molto in difficoltà. Alla fine i due punti ci danno la certezza di giocarci i playoff e siamo contenti di aver raggiunto questo ulteriore traguardo. Ora in Campania dovremo di nuovo dare il massimo: di certo non mi aspettavo di giocarmi il primo posto proprio con Ariano, grande sorpresa del girone, unica squadra che ci ha battuto e certamente è in gran momento di forma. Ancora una volta chiederò alle mie ragazze la massima attenzione, il primo posto ci darebbe un grande vantaggio che potrebbe rivelarsi fondamentale”.

A partire meglio, dopo la palla a due, è Ferrara: dopo il 2-0 di Laterza, le ospiti piazzano 9 punti in fila, guidate dal talento offensivo di Rulli e dalle incursioni di Rosier. Le rossonere rispondono, dopo il timeout chiamato da coach Zanotti, con Gambarini e Arturi, bravissima a farsi trovare in angolo per la tripla del -3 (8-11). Rulli si conferma in serata con un arresto e tiro pulito, Tognalini risponde dal post basso con un gancio mancino di qualità, ma l’ultimo canestro del quarto è di Rosset, che trova troppo spazio in penetrazione per il canestro del 10-15. Al rientro in campo i ritmi si abbassano, ma il Geas è più in controllo del gioco e riesce subito a impattare nel punteggio, grazie a Barberis e Gambarini, e a passare in vantaggio sul 16-15. Ferrara non molla e con Rulli risponde subito, piazzando poi un parziale di 9-2 chiuso dalla troppo facile penetrazione di Rosset. Sul –7 (dunque a 7 punti da un clamoroso ribaltamento del risultato dell’andata) coach Zanotti è nuovamente costretta al time out, ma come nel primo tempo le sue ragazze rientrano bene dal minuto di sospensíone, come conferma la tripla immediata di Mazzoleni. Arturi e Barberis nel finale di quarto riportano le rossonere a contatto, ma un gioco da tre punti di Mini manda la partita all’intervallo sul 29-34.

Si torna sul parquet, con le due squadre che schierano la zona annullando i rispettivi attacchi. Ferrara, per quasi 3’, non segna più, il Geas invece riesce a trovare la via del canestro grazie a Barberis e Laterza, aggressiva anche in difesa e capace di farsi sentire sotto i tabelloni. Sul 37-37 coach Zanotti butta nella mischia Giorgi, con l’ala rossonera subito brava a piazzare la tripla del nuovo vantaggio Geas, con le rossonere che da qui alla fine comanderanno sempre nel punteggio. Sul 40-39 si scatena Gambarini, capace prima di segnare in proprio, poi di fornire due ottimi assist (sui 5 di serata) a Barberis, col terzo quarto che si chiude 47-41. Nell’ultimo periodo Ferrara tenta la disperata rimonta, arrivando fino al -5 con la tripla di Rosset, ma il Geas ne ha di più e, col canestro di Barberis che fissa il punteggio sul 57-49, chiude la partita a 4’ dalla fine. Punteggio finale 62-49 e Paddy Power Geas matematicamente ai playoff. Prossimo e decisivo impegno venerdì 17 ad Ariano Irpino: in palio il primo posto in classifica.

Paddy Power S.S.GiovanniPFF Group Ferrara 6249 (10-15, 29-34, 47-41)

PADDY POWER S.S.GIOVANNI: Bonomi B. NE , Arturi G. 10 , Tognalini F. 3 , Kacerik M. , Galli F. , Picco C. NE , Gambarini F. 8 , Mazzoleni E. 8 , Barberis B. 21 , Laterza M. 8 , Giorgi G. 4 , All. Zanotti Cinzia
PFF GROUP FERRARA: Nori A. 4 , Rosier J. , D’Aloja C. , Cecconi J. NE , Rulli G. 12 , Aleotti E. 2 , Rosset M. 17 , Missanelli L. 2 , Barlati M. , Mini C. 12 , All. Iurlaro Francesco
ARBITRI:Fabrizio Suriano, Ivan Battisacco

Fotogallery a cura di Marco Brioschi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy