A2- Batosta per Milano, Vicenza banchetta sul Sanga

A2- Batosta per Milano, Vicenza banchetta sul Sanga

Commenta per primo!

La miglior partita di Vicenza o la peggiore di Milano? Probabilmente entrambi i fattori, per un “allineamento dei pianeti” che ha portato ad una sfida sorprendente, nell’andamento e nel punteggio finale, tra la terza e quarta forza del campionato.

La VelcoFin inizia a ballare fin da subito, con decisione in attacco e aggressività in difesa: a menare le danze è la capitana Benko (21 punti con il 70% da due e il 50% da tre) che timbra la sua miglior prestazione stagionale giocando tutta la partita in posizione di 4, da ala forte, visto lo spostamento di Ramon nel ruolo di centro per l’assenza di Keys, per la quale è venuto ad incontrarla al palasport Giovanni Lucchesi, allenatore della Nazionale under 18 ed ex vice di Corno nel passato a Vicenza e a Schio. Proprio la mancanza della figlia dell’ex Nba Rudy rende ancor più eccezionale la vittoria biancorossa contro il Sanga della grande ex Martelliano, ferma a quota due punti realizzati a due minuti dalla sirena finale quando l’incontro era già passato agli archivi.

Le milanesi già dal primo quarto si scontrano contro la difesa mordente vicentina, innervosendosi spesso anche con gli arbitri. Risultato? Un 10-2 iniziale propiziato da sette punti consecutivi di Benko e una tripla di Zimerle.
Milano cerca di rimanere a contatto con le fiammate di Maffeini e la difesa a zona, ma il secondo periodo rende chiara la serata di grazia delle biancorosse: una non tiratrice come Pegoraro allo scadere dei 24 secondi con un complicato tiro da fuori dà il +12 e poi Colombo a due secondi dallo scadere del periodo segna in arresto e tiro nel cuore dell’area subendo fallo e realizzando il conseguente giro in lunetta.

Vicenza chiude all’intervallo 33-18 e l’aria in campo e sugli spalti è di “tutti a casa”. La ripresa è una scampagnata per la VelcoFin con il Sanga Milano che non dà mai l’impressione di riuscire a riemergere dal fondo: le padrone di casa arrivano a toccare anche il +33 e alla fine chiuderanno con un impietoso 103 a 14 di valutazione totale.

A fine partita il presidente Antonio Concato è soddisfatto e scherza sulle sue dichiarazioni pre partita:
“le ragazze probabilmente hanno avuto paura di andare a piedi a Monte Berico…”.

VelcoFin Vicenza – Il Ponte Casa d’Aste Sanga Milano 64-34 (17-11,33-18, 52-27)

VELCO VICENZA: Fietta E. , Colombo A. 3 , Prospero L. 2 , Stoppa V. 7 , Scaramuzza G. NE , Ferri L. 11 , Benko L. 21 , Ramon E. 7 , Zimerle A. 5 , Pegoraro M. 8 , All. Corno Aldo

IL PONTE CASA D’ASTE MILANO: Gomes Da Silva L. 2 , Rossi G. 5 , Pozzecco F. 9 , Rossini L. , Martelliano R. 2 , Perini G. , Maffenini G. 5 , Baiardo M. , Ruisi V. , Giulietti V. 4 , Picotti M. 5 , Tibè A. 2 , All. Pinotti Ugo Franz

ARBITRI:Daniele Maniero, Alessandro Vantini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy