A2- Bedalov è subito protagonista con Albino: Fassi corsara a Castelnuovo Scrivia

A2- Bedalov è subito protagonista con Albino: Fassi corsara a Castelnuovo Scrivia

Commenta per primo!

BCC Castelnuovo Scrivia – Fassi Albino 46 – 66 (17-14, 10-21, 10-8, 9-23)

Scrivia: Bergante 1, Brussolo, Gabba 16, Porro 10, Algeri, Palacios 10, Codispoti, Vitari 7, Marciano, D’Amico 2, Scarrone, Lepollina. All. Balduzzi F.

Edelweiss: Celeri, Birolini M., Locatelli 3, Vincenzi 9, Fumagalli 14, Silva 8, Devicenzi, Lussana 9, Penna ne, Marulli, Carrara 4, Bedalov 19. All. Pasqua M.

Arbitri: Liberali e Barbagallo

L’Eco Program non riesce a bagnare con i due punti l’esordio in serie A2 ed esce sconfitta dalla sfida interna contro un Fassi Albino che si è dimostrato oggettivamente superiore; se lo scarto finale risulta eccessivamente punitivo per le ragazze di Balduzzi, pienamente in partita per più di 30?, è altrettanto vero che le orobiche hanno messo in mostra un impianto di gioco sicuramente migliore, su ambo le metà dl campo, e sono apparse decisamente più squadra rispetto alle castelnovesi cui non ha fatto certo difetto l’impegno e la voglia di fare ma che troppo spesso sono apparse in chiara difficoltà. Avvio equilibrato con le nuove arrivate Vitari e Palacios subito a segno ed ospiti che replicano con Bedalov e Fumagalli a fare la voce grossa sotto le plance, anche se le percentuali di tiro delle ospiti restano sotto la sufficienza; Vitari deve lasciare ben presto il parquet causa falli (subito a quota 3) ma Palacios colpisce ancora dall’arco ed il punteggio resta in bilico fin quasi alla sirena quando Porro, sempre dai 6,75, segna la tripla del + 3 interno (17-14 al 10?). Bcc che prova a partire forte dopo la prima mini pausa, tanto da riuscire ad issarsi sul +6 (22-16) grazie all’ottimo impatto della guardia brianzola e dell’italo argentina; purtroppo la situazione falli si fa sempre più pesante con il bonus ben presto esaurito e così Albino, che costruisce quasi sempre buoni tiri ma senza trovare il fondo della retina, può guadagnare numerosi viaggi in lunetta che, messi a frutto, garantiscono il sorpasso. Le giocatrici di Balduzzi accusano il colpo, smarrendo ‘entusiasmo che le aveva caratterizzate fino a quel momento ed il -8 con cui vanno al riposo (27-35), pur essendo un ritardo ancora colmabile, sembra però un segnale foriero di cattivi presagi. Al rientro in campo però le giraffe sembrano aver assorbito il contraccolpo e con una fiammata di Vitari (in campo nonostante i 4 falli) si porta fino al -3 (34-37) tenendo ben viva la speranza di una rimonta; le orobiche, senza i robusto contributo della lunetta, faticano a concretizzare le buone soluzioni di tiro create ed al 30? l’esito del match, che vede ancora avanti le ragazze di Pasqua, è tutto da decidere (37-43). La frazione finale si apre però come peggio non poteva essere per le padrone di casa, a secco per alcuni minuti mentre, dall’altra parte la Fassi ritrova come per incanto buone percentuali, colpendo ripetutamene; due triple di Silva sigillano il parziale di 11-0 che fa scorrere i titoli di coda della partita con qualche minuto di anticipo e nonostante qualche bella iniziativa di Gabba i due punti hanno già preso definitivamente la strada per la provincia bergamasca. Per l’Eco una sconfitta che dovrà servire da monito e da insegnamento; il monito riguarda il fatto che l’asticella si è alzata e di parecchi, l’insegnamento da trarre invece è quello che solo giocando di squadra, e difendendo molto meglio di quanto non si sia fatto stasera, sarà possibile provare a giocarsela alla pari con le formazioni che si incontreranno via via nel cammino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy