A2 – Bologna da sballo, La Spezia espugnata

A2 – Bologna da sballo, La Spezia espugnata

CA CARISPEZIA LA SPEZIA 56-70 MATTEIPLAST BOLOGNA

di La Redazione

La CA Carispezia subisce la seconda sconfitta casalinga, questa volta ad opera di Bologna, col punteggio di 56-70. Una partita cominciata in salita e mai ripresa, in cui le bianconere hanno sofferto molto la difesa aggressiva e fisica del Matteiplast. L’unico momento veramente positivo è arrivato soltanto a metà terzo quarto, quando le spezzine sono rientrate dal -15 fino al -6, senza però concretizzare la rimonta. Non basta una monumentale Elisa Templari da 21 punti, coadiuvata da Silvia Sarni, autrice di 15 punti. Una sconfitta che brucia doppiamente perché concede a Bologna il favore dello scontro diretto in caso di arrivo a pari punti, con differenza punti ribaltata rispetto all’andata. La CA Carispezia rimane ferma a 26 punti ma viene raggiunta dalla stessa Bologna e da Faenza, ma permane al terzo posto per via della classifica avulsa.

LA PARTITA – Il primo canestro della gara è una tripla di Templari, a cui però risponde una scatenata Tassinari con 5 punti consecutivi. L’inizio di gara è una sfida a due tra queste giocatrici, fino al 7-7, momento in cui la squadra felsinea sferza la prima spallata al match: trascinata da un gioco corale fluido ed efficiente, e da un’intensità difensiva che chiude gli spazi alla CA Carispezia, Bologna crea un parziale di 0-12, arrivando così sul 7-19. Le bianconere si sbloccano a cronometro fermo con Sarni e Linguaglossa, ma non riescono ad arginare l’efficienza offensiva delle emiliane. A fine primo quarto il punteggio è sul 14-26, con Tassinari vera spina nel fianco della difesa spezzina, autrice di 12 punti nei primi 10’.

Nella seconda frazione il Matteiplast prosegue nella sua gara fatta di aggressività e pressione sulla palla, il cui rebus però viene gradualmente risolto dalla CA Carispezia. A metà periodo arriva una fiammata bianconera, targata Packovski-Linguaglossa, con le locali che risalgono fino al -9 (24-33) grazie ad un momento di ritrovata solidità nella metà campo difensiva. Poi però Bologna torna a segnare e rispedisce indietro ogni altro temporaneo tentativo di rimonta spezzina. All’intervallo lungo la gara è sul 30-44 per le ospiti.

Nella ripresa le due squadre proseguono ad elastico nel punteggio. Una tripla di D’Alie regala il +15 alle felsinee, però è da qui che la CA Carispezia ha un sussulto d’orgoglio: un 7-0 targato Sarni-Templari riavvicina le bianconere sul -8, i liberi guadagnati da Olajide potrebbero ridurre ancor di più lo svantaggio, ma lo 0/4 dalla lunetta penalizza la squadra di coach Corsolini. Bianconere che continuano nella loro rimonta, arrivando fino al -6 (46-52) con un canestro di Sarni, ma la tripla di Nannucci sul finire del periodo taglia le gambe alle spezzine. 46-55 all’ultima pausa.

Nell’ultimo quarto il Matteiplast controlla bene la gara, chiudendo ogni spazio all’attacco della CA Carispezia, che non riesce ad essere fluido ed efficace come nella terza frazione. Bologna incrementa il suo vantaggio, toccando addirittura il +17 (47-64) con una tripla di D’Alie. Un parziale di 0-9 a favore delle felsinee, chiuso da una tripla di Templari. Nel finale, alle bianconere non riesce la rimonta e nemmeno la difesa della differenza canestri, dando così a Bologna il vantaggio nello scontro diretto. Il match termina 56-70 per le ospiti.

CA CARISPEZIA LA SPEZIA 56-70 MATTEIPLAST BOLOGNA (14-26, 30-44, 46-55)

LA SPEZIA: Packovski 9, Corradino 5, Templari 21, Tosi, Linguaglossa 4, Cadoni 2, Mori ne, Sarni 15, Olajide, Gioan ne. ALL: Corsolini.

BOLOGNA: D’Alie 22, Possenti ne, Cordisco 1, Tassinari 17, Dall’Aglio 5, Storer 4, Tava 5, Meroni 4, Tridello, Prisco ne, Nannucci 6, Rosier 6. ALL: Giroldi.

Ufficio Stampa Crédit Agricole Carispezia Cestistica Spezzina

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy