A2- Broni batte il Sanga, ma è polemica tra la società milanese e gli ultras meneghini

A2- Broni batte il Sanga, ma è polemica tra la società milanese e gli ultras meneghini

Doveva essere una festa dello sport, con il PalaBrera completamente esaurito in quella che era la sfida più attesa della giornata, con Broni e Milano appaiate in classifica dopo aver vinto entrambe all’esordio. Alla fine però il verdetto del campo è solamente una cornice agli episodi spiacevoli successi nella ripresa. La gara è infatti stata combattuta solo per i primi due periodi, dove il Sanga è riuscito anche a metter il naso avanti nel primo periodo chiuso sul 18-21 grazie all’inizio convincente di Da Silva. Nel secondo quarto le padrone di casa iniziano a cambiare marcia, spinte da una super Galbiati che prende in mano la squadra ergendosi a protagonista nel 44-33 della prima metà di gioco. E’ il terzo periodo però a innescare le polemiche. Dopo pochi secondi dall’inizio della ripresa, sul punteggio di 45-33 in favore delle locali, la Gradinata Agitata Milano, gruppo al seguito della squadra ospite accende un fumogeno nel proprio settore costringendo gli arbitri a interrompere il gioco per venti minuti. Nel frattempo ne esce una discussione tra coach Franz Pinotti e alcuni esponenti della tifoseria. Dopo qualche minuto, la Gradinata Agitata decide di lasciare il settore abbandonando il palasport. Il tutto fa seguito a una spaccatura che si era creata prima dell’inizio della stagione tra società e tifosi, per vari motivi. Questo lo striscione esposto dalla tifoseria organizzata nella prima giornata di settimana scorsa, nell’incontro contro Selargius: Da quanto raccolto nel post partita dai nostri inviati presenti sul campo, il Sanga pare intenzionato ad agire per vie legali. Tornando alla cronaca, da li in poi è un monologo di Broni che s’impone 84-52 con 17 punti di Bratka e 16 di Galbiati, confermando la propria forza come candidata numero uno alla promozione.

OMC Cignoli Broni – Il Ponte Casa D’Aste Milano 84 – 52 (18-21, 44-33, 66-39) OMC CIGNOLI BRONI: Landi A. 9 , Galbiati V. 16 , Pavia E. 14 , Dettori A. 8 , Bratka M. 17 , Vanin G. 2 , Savini S. 2 , Zampieri A. 12 , Bonvecchio I. 4 , Soli A. NE , All. Sacchi Roberto IL PONTE CASA D’ASTE MILANO: Da Silva L. 13 , Pozzecco F. 11 , Rossini L. , Martelliano R. 5 , Perini G. , Maffenini G. 6 , Baiardo M. 5 , Giulietti V. , Taverna A. NE , Albano C. , Picotti M. 12 , Galiano L. , All. Pinotti Ugo Franz ARBITRI:Francesco Venturini, Stefania Luporini, NOTE:  OMC Cignoli Broni tiri liberi 5/8 (62,5%), Il Ponte Casa D’Aste Milano tiri liberi 10/18 (55,6%)

Fotogallery a cura di Massimiliano Biffi & Marco Picozzi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy