A2- Broni corazzata senza ostacoli: anche Bolzano è domata

A2- Broni corazzata senza ostacoli: anche Bolzano è domata

Commenta per primo!

OMC Cignoli Broni – Bk Club Bolzano 83 – 48 (15-10, 37-21, 62-38)

OMC CIGNOLI BRONI: Landi A. 15 , Galbiati V. 14 , Pavia E. 10 , Dettori A. 5 , Bratka M. 16 , Vanin G. NE , Savini S. 4 , Zampieri A. 5 , Bonvecchio I. 8 , Soli A. 6 , Crespi C. , All. Sacchi Roberto
BK CLUB BOLZANO: Ribeiro da Silva M. 5 , Di Blasi M. , Giordano V. 9 , Cela X. 3 , Zambarda E. 13 , Mora N. 2 , Desaler A. 4 , Piotrkiewicz K. 6 , Pobitzer A. 6 , Zelger C. , Venturini N. , All. Bazzan Walter
ARBITRI:Cristina Mignogna, Sara Canali,
NOTE: OMC Cignoli Broni tiri liberi 10/16 (62,5%), Bk Club Bolzano tiri liberi 14/22 (63,6%)

BRONI. Dalla calza della Befana esce il tredicesimo successo consecutivo, la OMC supera nettamente l’Itas Aew Bolzano confermandosi solitaria in testa alla classifica e chiudendo il girone di andata da imbattuta. La formazione di coach ‘Cico’ Sacchi parte un po’ al rallentatore, complice una difesa aggressiva delle altoatesine che provano a chiudere i varchi. Ma non appena le biancoverdi trovano lo spiraglio giusto servono palloni invitanti sotto canestro per Bratka che non ha grosse difficoltà a segnare. Vantaggio ospite 8-9 al 6’, da lì in poi col passare dei minuti Broni diventa padrona assoluta del campo. In contropiede le biancoverdi fanno male, perché spesso si trovano in superiorità numerica nella zona d’attacco contro una sola giocatrice avversaria che può fare ben poco contro lo strapotere di una Virginia Galbiati ancora una volta in grande spolvero. La guardia brianzola piazza i soliti canestri di pregevole fattura e infila due triple spettacolo. Sono sei punti consecutivi che danno l’allungo decisivo, Bolzano tiene viva la partita cercando di frequente il fallo ma la OMC continua a macinare gioco e il divario si dilata progressivamente: tre volte +25 (48-23 al 24’, 65-40 al 31’ e 71-46 al 34’), quindi Soli con un canestro e libero aggiuntivo firma l’81-46, massimo vantaggio della serata (+35). Le biancoverdi non hanno mollato neppure a pochi secondi dalla fine con la partita ampiamente nelle loro mani, questa è la dimostrazione della maturità raggiunta in questo girone di andata. Con la conclusione della tredicesima giornata si è anche delineata la Final Four di Coppa Italia a Rimini (5/6 marzo): semifinali Broni-Ferrara e La Spezia-Crema. Domenica prossima prima del girone di ritorno, al PalaBrera arriva Marghera.

Fotogallery a cura di Marco Picozzi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy