A2- Broni corsara, espugnata Costa Masnaga

A2- Broni corsara, espugnata Costa Masnaga

B&P Autoricambi Costa Masnaga-OMC Cignoli Broni 72-81

Commenta per primo!

Il Basket Costa non esce vittorioso dal match con la capolista Broni, che allunga così il suo filotto di vittorie consecutive a 16 incontri utili. Tuttavia non demerita, consapevole di aver tenuto testa per alcuni tratti alla prima della classe.

Polveri bagnate per le due squadre che iniziano a studiarsi e rimangono all’asciutto per i primi due minuti di contesa. Sblocca Zampieri per il primo due a zero ospite, con Misto’ che risponde appoggiando al vetro. Galbiati da tre fa il 2 a 5, poi subito Pavia in contropiede, ed è 2 a 7 per Broni al 4’. Pozzi per due volte segna, Galbiati per parte biancoverde è implacabile e colpisce dall’arco(6-10 Broni al 6’), ma è Longoni, entrata da pochissimo, con due siluri consecutivi, a firmare il primo sorpasso casalingo(12 a 10 al 7’), che costringe Broni ad un tempestivo time out. Ristic si mette in gara con una tripla che porta sul +5 la B&P, ma la capolista reagisce e in un attimo, prima con Pavia e Zampieri poi, si riporta a -1(15 a 14 al 9’). Masha Maiorano segna un altro tiro pesante, Bonvecchio risponde da due dall’angolo e Canova a fil di sirena appoggia da sotto per il +4 B&P a fine quarto(20 a 16).

Bratka e Dettori in apertura seconda frazione pareggiano il conto sul 20 pari al 12’, mentre Galbiati confeziona il controsorpasso(20-22 al 13’). Bonvecchio dall’angolo e Soli con una bomba ampliano lo strappo e al 15’, Costa è a -6 (21-27) e -3 al 14’(21-24). Meroni accorcia, ma Zampieri e Galbiati, vera spina nel fianco della difesa masnaghese, colpiscono con continuità e Broni mette decisamente la freccia: +9 ospite al 16’(23-32). Le squadre a quel punto ribattono colpo su colpo e a poco più di un minuto dal riposo lungo si è ancora sul +9 di marca pavese, sul 27 a 36. L’ultimo giro di lancette vede Pavia segnare dalla lunetta due liberi, una vivace e intraprendente Longoni replicare con una tripla, poi Canova che a tempo scaduto segna un libero, mandando al riposo lungo le due formazioni sul 31 a 38 per Broni.

Al rientro dagli spogliatoi la musica non cambia, la OMC pare avere saldamente in mano le redini del match, ma le biancorosse non mollano e, seppur con qualche palla persa di troppo, sono Meroni, Ristic, la capitana Longoni e Pozzi a contrastare dall’altra parte la vivacità di Pavia e la solita Galbiati. Due liberi di Bratka portano in doppia cifra lo scarto per le masnaghesi e al 26’ è 40 a 50. Galbiati è on fire e con un altro tiro dai 6,75 aumenta il divario sulle 12 lunghezze(41 a 53 al 27’). La B&P però non ci sta ed è la capitana Longoni con qualche bella iniziativa personale a portare a -9 il Basket Costa, sul 45 a 54 del 28’. Dettori però con un tiro fortunoso di tabella da tre e poi il neo acquisto bronese Richter che appoggia in contropiede, fanno il massimo vantaggio della Omc sul +13, ma Canova accorcia praticamente a tempo scaduto(49 a 61 al 30’).

In apertura ultimo periodo è Soli con un’altra preghiera ad aprire le danze, con Ristic che replica da tre, ben imitata da Canova, con Dettori per parte biancoverde a rispondere a sua volta, ed è sempre +12 Broni al 32’. Le pavesi infatti controllano il match ma sono una vivace Ristic, una utilissima Canova e una Longoni in grande spolvero(5 punti in fila per lei nel frangente), a dare l’ultimo sussulto al match, portando a soltanto 5 lunghezze le padroni di casa, con però solo 50’’ da giocare sul cronometro. Gli ultimi secondi sono solo viaggi in lunetta per le pavesi, con Costa che non smette di giocare e come detto non demerita pur subendo una sconfitta(72 a 81 il finale).

BASKET COSTA 72 BRONI 81

Basket Costa: Longoni 18, Canova 12, Ristic 17, Misto’ 2, Meroni M. 8, Pozzi 6, Maiorano M. 9.
Broni: Galbiati 22, Pavia 14, Dettori 9, Bratka 7, Richter 6, Zampieri 8, Bonvecchio 5, Soli 10.

Uff.Stampa Basket Costa

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy