A2-Broni, gran successo contro la Civitanova Marche

A2-Broni, gran successo contro la Civitanova Marche

Commenta per primo!

 

BRONI. La Omc vince meritatamente contro Civitanova e rimane agganciata in testa alla classifica a Vigarano, che espugna Crema. Coach Giroldi parte con Accini, Carù, Laterza, Corradini, Zampieri. Dopo il minuto di raccoglimento per il cavaliere azzurro Raimondo D’Inzeo, parte la sfida, Broni fallisce subito due conclusioni. Le padrone di casa costruiscono delle buone azioni, si smarcano sotto canestro, però non realizzano. Alla fine è Accini a sbloccare il punteggio per la Omc (2-4 al 2’). Ancora un errore in difesa e le marchigiane in contropiede trovano il fallo e due liberi di Iannucci. Le ospiti, reduci dalla vittoria nel derby con Ancona, sono molto efficaci in difesa e non sbagliano in attacco. Con il personale ancora di Iannucci arrivano a +7 (2-9). Laterza con quattro punti consecutivi rimette le cose a posto (8-9 al 5’), ma due liberi di Civitanova (5 falli subiti) rimandano le padrone di casa a meno 3. L’inerzia rimane dalla parte del quintetto di coach Dillier (11-15 all’8’). Broni continua a capirci poco in questa fase della partita nonostante il sostegno incessante dei propri tifosi, che cantato ininterrottamente per tutta la partita. Nel frattempo Giroldi chiama time out per rimettere un po’ di ordine. Broni commette due passi in attacco e torna a meno 6 (11-17). Poi il punteggio torna in parità con tre triple consecutive di Borghi (20-20). Inizio di secondo quarto: la guardia vogherese prima serve un pallone d’oro a Laterza, poi infila ancora da tre. Civitanova rimane avanti grazie a due missili della Veinberga (29-31). Nel finale di primo tempo allungo di Broni e con un antisportivo a Trobbiano vola sul +10 (47-37). Dopo la pausa lunga, ci pensa Giulia Bona a tenere Civitanova a distanza, quindi Zampieri dalla lunga distanza dà il massimo vantaggio alle biancoverdi (54-43 al 22’). Le due squadre continuano a lottare: salgono le percentuali al tiro su entrambi i fronti. Gè Zamelli infila dall’angolino: 65-52 per Broni. A 1’46” Omc avanti di 9 (67-58) e sul +12 alla fine del quarto. Nell’ultimo periodo Civitanova pressa a tutto campo nel tentativo di riaprire la sfida. Broni sbanda un attimo, le marchigiane tornano a –7. La partita rimane comunque nelle mani delle biancoverdi, che dilagano a +21 (90-69 al 36’) e strappano gli applausi di tutto il PalaBrera. Poi Zamelli mette la parola “fine” con la tripla del 102-76. “Siamo partite subendo l’aggressività di Civitanova, come confermano i 23 punti presi nel primo quarto – dice ‘Ge’ Zamelli –. Poi siamo cresciute, io mi sto allenando da tre settimane con le compagne e devo ancora ritrovare il ritmo partita. Il pubblico è stato fantastico, è il sesto uomo in campo. Chi viene qua sa che deve fare i conti con noi e con i nostri tifosi. Noi sentiamo tantissimo la loro presenza e giochiamo anche per loro. Da quando sono a Broni non ho mai visto 102 punti sul tabellone del PalaBrera. Quando i punti si distribuiscono su dieci giocatrici è facile chiudere in tripla cifra. Speriamo di ripeterci ma sarà dura”.

BRONI-CIVITANOVA 102-76 (22-23 ; 25-14 ; 27-25 ; 28-14)

Omc: Bergante 5, Zamelli 9, Besagni 4, Accini 10, Carù 9, Borghi 12, Corradini 10, Zampieri 15, Bona 20, Laterza 8. All. Giroldi
InFa Fe.Ba: Trobbiani G. 2, Perini 14, Piscini 2, Trobbiani J. 3, Veinberga 22, Iannucci 17, Passon, Filippetti 16, Passeri ne, Vinciguerra ne. All. Dillier

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy