A2 – Buzzer beater di Cela, Itas Alperia Bolzano ferma Vicenza

A2 – Buzzer beater di Cela, Itas Alperia Bolzano ferma Vicenza

La tripla di Cela fa esultare la formazione ospite.

di La Redazione

Un buzzer beater di per sé è già una gran soddisfazione se poi arriva con un tiro da 3 e dopo aver già segnato 13 punti allora la gioia è massima.

Proprio così una volta tanto vale la pena iniziare dalla fine, lasciando in secondo piano la cronaca di una partita combattutissima e conclusasi in maniera rocambolesca, perché quanto fatto da Xhovana Cela, classe 1997, merita di essere evidenziato: 16 punti (100% da 2 e 75% da 3), 5 rimbalzi e 8 palle recuperate per una valutazione Lega di 26 e MVP della partita.

Tutto è iniziato in salita con i tiri che non volevano tramutarsi in canestri e nonostante ciò il primo quarto chiuso a -2, ma sono stati i due periodi centrali a farsi particolarmente preoccupanti con uno svantaggio salito rapidamente a -14. Brave quindi le ragazze a non abbattersi e a riuscire a recuperare Vicenza, tra fine III e inizio IV, con un parziale di 0-11.

Con Roberto Sacchi che sempre più spesso riesce a pescare dal cilindro, frutto del buon lavoro fatto in settimana in palestra. Quando i punti non arrivano dalle solite giocatrici, se ne presenta prontamente qualcun’altra, mettendo in risalto la crescita che questa squadra sta dimostrando anche a livello delle singole giocatrici, nonostante gli infortuni.
L’arrivo di Cico a Bolzano era stato anticipato dalle sue doti nel saper lavorare bene con giocatrici già formate, ma anche e soprattutto nel saper far crescere e valorizzare le giovani e questo è quanto sta facendo.

Il commento di coach Sacchi: “Lo sapevamo che erano una squadra molto fisica che fa della loro 1-3-1 l’arma principale. Noi purtroppo siamo partite malissimo soprattutto in attacco dove non riuscivamo mai a fare canestro, sbagliando tiri semplici da sotto e anche tiri aperti da 3 punti.
Troppe palle perse e soprattutto abbiamo concesso loro tiri dentro l’area che non avremmo dovuto lasciare.
Stessa cosa ad inizio secondo tempo quando siamo andati sotto anche di 14, ma quando tutto sembrava perso è uscito il nostro carattere, la nostra voglia di non mollare mai e con una super Gio che ha dato la carica a tutte, siamo rientrate mettendo il naso davanti a tre minuti dalla fine.
Qui abbiamo ricominciato a commettere gli errori di inizio partita e siamo tornate sotto di 5 a due minuti dalla fine, siamo però state brave a difendere bene e a trovare soluzioni buone fino alla magia di Gio allo scadere.

Solo il basket regala certe emozioni e il carattere di queste ragazze è stato davvero da lacrime!
Come in una favola: le bambine del 2007 e i miei 2 bimbi in tribuna (dopo il Capodanno insieme, il primo dell’anno a pattinare insieme, venerdì sera a mangiare insieme) e la loro Gio che mette la bomba allo scadere. In questa serata che ha concluso questo bellissimo periodo di festa, non avrei potuto chiedere di più.

In una partita dove Dani (Daniela Servillo) non è sembrata in condizione ottimale, Manca (Elisa Mancabelli) che in attacco non girava a pieno ritmo, ma che ha dato solidità difensiva e alcuni buoni assist.
Sofy (Safy Fall) eroica, perché sono due partite che gioca su una gamba sola senza praticamente riuscire ad allenarsi come si deve, non ha fatto i punti ai quali ci ha abituati ma è fondamentale averla in campo. July (Julita Bungaite) bene il primo tempo (tutti suoi i primi 9 punti n.d.r.), poi un po’ calata, Zamba (Elena Zambarda – capitano) con tanta leadership in campo e infine una Gio pazzesca, l’ha vinta lei (16 punti nel secondo tempo più 26 di Valutazione). Ma io direi buono l’apporto e il contributo di tutte, anche di Elli (Elena Gualtieri, la più giovane – classe 2001) entrata sul -14 e otto minuti in campo da veterana con una difesa pazzesca. – conclude Sacchi – In tutto questo abbiamo vinto a Vicenza, contro una squadra che arrivava da 5 vittorie di fila e siamo a 16 PUNTI alla 14 giornata!”.

Grazie a questa vittoria il Basket Club Bolzano raggiunge proprio Vicenza che la precedeva di 2 punti.
Sabato 12 gennaio al PalaMazzali di Bolzano si chiude il girone di andata con ospite Moncalieri, al momento la rivelazione del campionato.

VELCOFIN INTERLOCKS VICENZA: Matic* 13 (6/12 da 2), Chicchisiola 2 (1/3 da 2), Destro 5 (1/1, 1/3), Monaco* 2 (1/3, 0/1), Colombo* 15 (5/13 da 2), Destro, Stoppa* 12 (5/9, 0/3), Mioni NE, Gamba 2 (1/1 da 2), Ferri*, Santarelli NE, Zanetti
Allenatore: Corno A.
Tiri da 2: 20/50 – Tiri da 3: 1/7 – Tiri Liberi: 8/17 – Rimbalzi: 44 13+31 (Colombo 8) – Assist: 9 (Colombo 3) – Palle Recuperate: 15 (Stoppa 4) – Palle Perse: 20 (Matic 5)

ITAS ALPERIA BOLZANO: Servillo*, Mancabelli* 4 (2/4, 0/2), Cela 16 (3/3, 3/4), Fall* 4 (2/7, 0/5), Zambarda 9 (3/7, 1/5), Ruocco, Desaler 2 (1/2 da 2), Pobitzer* 2 (1/3 da 2), Bungaite* 15 (7/13 da 2), Gualtieri
Allenatore: Sacchi R.
Tiri da 2: 19/42 – Tiri da 3: 4/20 – Tiri Liberi: 2/3 – Rimbalzi: 37 9+28 (Bungaite 10) – Assist: 8 (Mancabelli 3) – Palle Recuperate: 17 (Cela 8) – Palle Perse: 21 (Bungaite 5)

Arbitri: Ricci A., Di Tommaso M.

Ufficio stampa Basket Club Bolzano

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy