A2- Carugate sconfitta nell’ultima gara interna, passa Selargius

A2- Carugate sconfitta nell’ultima gara interna, passa Selargius

Commenta per primo!

Una Castel sull’ottovolante, con alti e bassi da paura in questo finale di stagione. Dopo la bellissima prova in quel di Viterbo, un ultimo quarto disastroso punisce Carugate nella sua ultima apparizione casalinga, davanti ad un folto pubblico nonostante l’orario inconsueto delle ore 17.

SEMPRE AVANTI

Sin dalla prima frazione, la Castel gestisce un piccolo vantaggio grazie alle conclusioni dai 6.75 di Frantini prima e Stabile dopo. Rozemberga, la lettone della formazione sarda, imperversa in area e mette 8 dei 13 punti di Selargius nel primo quarto (17-13). Coach Staico opta per tenere in campo sempre e solo il proprio primo quintetto, per la gioia delle altre cinque ragazze che si sono dovute sorbire due voli aerei per poi giocare tutte insieme solo 8 minuti, e quasi tutti nel garbage time dell’ultimo quarto.

PASSAGGIO A ZONA

Prova la zona la panchina carugatese e riesce a limitare la lettone, davvero scatenata ( alla fine 18 punti 7 rimbalzi e val. 24 per lei ) ma sono le esterne di Selargius a replicare punto a punto la Castel, anche con una bomba sulla sirena di metà partita di De Pasquale (36-33 all’intervallo ). Castel schiera tutta la panchina, come giusto che sia visto che già da settimana scorsa entrambe le formazioni sono matematicamente salve, ma il punto debole delle biancoazzurre sono i rimbalzi, dove Selargius domina incontrastata, grazie anche ad una ottima Di Costanzo, la differenza ai rimbalzi e tra palle perse e recuperate sono la vera differenza che premia le ragazze sarde, oltre a questo, da segnalare solo tre tiri liberi per Carugate nei primi 39 minuti di gioco, con De Gianni che che ha passato buona parte dell’incontro a discutere con gli arbitri e a contarsi i lividi.

ULTIMA FRAZIONE DETERMINANTE

Selargius passa a zona gli ultimi 10 minuti e mette nelle ambasce la squadra milanese. Poche idee e pure confuse, troppe conclusioni affrettate e avviene il sorpasso. Questa volta è Carugate a rimanere in scia, a tre minuti dalla fine siamo ancora a -5 , entra Robustelli a cercare la bomba che può cambiare il match ma trova solo il ferro e le ragazze isolane fuggono via garantendosi un finale tranquillo. 56-67 il finale, delusione sugli spalti e in panchina. Ora la chiusura della stagione contro la capolista Stabia, Sabato prossimo in Campania. 

Castel Carugate – Selargius  56-67 ( 36-33 )

Carugate : De Gianni e Frantini 12, Casartelli e Stabile 8

Selargius : Rozemberga e Di Costanzo 18, De Pasquale 13, Lussu 12

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy