A2- Catania, inizio convincente. Successo importante contro Viterbo

A2- Catania, inizio convincente. Successo importante contro Viterbo

Commenta per primo!

Olympia Catania – Defensor Viterbo – 69 – 49

Catania: Guerri 4, Buzzanca 17, Ferlito ne, Servillo 7, Pavia 10, Anechoum 2, La Manna 11, Melissari 5, Brezinova 13, Antonelli. All. Porchi

Defensor: Boi 9, Riccobono, Orchi, Lascala 16, Romagnoli 5, Bernardini 12, Rejchova ne, Serafini 6, Ndiaye, Spirito 1. All. Scaramuccia

Arbitri: Giuseppe Scarfò e Anna Rosa Nocera

Parziali: primo quarto 17-15, secondo quarto 33-23, terzo quarto 49-35

Esordio con poca fortuna per la Defensor che, nel primo match ufficiale della stagione, viene sconfitta 69-49 sul parquet di Catania dall’Olympia. Un divario ampio, maturato però nel finale e in un match condizionato dall’assenza per infortunio di Martina Rejchova; la pivot ceca, alle prese con un guaio alla caviglia, ha provato fino alla fine ad essere in campo ma ha poi dovuto alzare bandiera bianca.

Senza la sua giocatrice comunitaria, il tecnico Scaramuccia si affida sotto i tabelloni ad Alessandra Boi e sul perimetro ad Eleonora Lascala e Giulia Bernardini, mentre Lorenza Spirito è condizionata sin dal primo quarto da una situazione falli decisamente pesante.

L’avvio di match è comunque equilibrato, la Defensor tiene bene il campo e chiude il primo periodo in svantaggio di soli due punti (17-15). Già nel secondo periodo c’è il tentativo di allungo delle padrone di casa che sfruttano la superiorità in area pitturata con la ceca Brezinova e rientrano negli spogliatoi per la pausa lunga con un margine in doppia cifra (33-23), in cui mette punti pesanti anche Buzzanca.

Scaramuccia cerca di ruotare le giocatrici a disposizione e tiene in campo per 38 minuti Boi, unica lunga di ruolo vista l’indisponibilità di Rejchova. Il team gialloblù trova canestri soprattutto da Lascala ma la difesa non riesce a contenere le buone iniziative dell’Olympia che si presenta ai dieci minuti conclusivi in vantaggio per 49-35 distribuendo bene le responsabilità offensive. Nemmeno l’ultimo periodo cambia il trend negativo per la Defensor che cerca di recuperare ma non ci riesce; Scaramuccia concede spazio anche alle più giovani ed ora aspetta il pieno recupero di Rejchova.

La squadra viterbese tornerà in campo sabato prossimo alle 18,30 contro la Futura Brindisi, nel primo impegno ufficiale di questa stagione sul parquet del PalaMalè.

 

Fotogallery a cura di Fabiana Amodeo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy