A2- Costa Masnaga, è sempre più crisi. Alpo torna al successo

A2- Costa Masnaga, è sempre più crisi. Alpo torna al successo

Una prestazione opaca, l’ennesima, da parte di Costa Masnaga. La squadra di coach Pirola dopo la sconfitta subita qualche turno fa contro Vicenza sembra essersi smarrita, perchè se le due sconfitte esterne subite a Bolzano e Castelnuovo Scrivia erano suonate come un allarme, quelle interne contro Albino e Alpo sono la prova di una crisi che rischia di diventare pericolosa. Salgono a sette le sconfitte consecutive per le lecchesi, con l’ultimo successo che risale alla seconda giornata in quel di Crema. Difficile trovare qualcosa da salvare, probabilmente solo il cuore messo in campo dalla coppia Canova-Maiorano, le uniche a mostrare qualche sprazzo di luce in mezzo a tanta nebbia. Serata amarissima quindi per la squadra di Pirola, con ancora l’asse play-pivot ancora una volta insufficiente. Imbarazzante la differenza a rimbalzo, con Alpo dominante con un netto 38-54. Le ragazze di Soave tornano così al successo, dopo la sconfitta subita nel recupero infrasettimanale a Milano, giocando una gara controllata fin dalle prime battute, con il 10-24 del primo quarto risultato poi incolmabile.

Costa Masnaga: Longoni-Canova-Maiorano-Pozzi-Tagliabue

Alpo: Borsetto-Zanella-Monica-Richter-Dzinic

ALPO IN CONTROLLO- Avvio tutto di marca veronese, con sei punti di Dzinic e due di Monica per lo 0-8 iniziale. A sbloccare le lecchesi arriva una tripla di Maiorano, ma sono le ospiti a dettare i ritmi allungando nuovamente con Zanella e Dzinic (3-13). Parziale che non si ferma con Monica che fa 2/2 in lunetta. Serve così la neo entrata Del Pero per trovare altri punti sul tabellino locale, con la numero dieci a segno dalla lunga distanza. Si sblocca anche Tagliabue (8-17), ma la musica è sempre la stessa e con cinque punti di Richter la formazione di Soave allunga, toccando il 10-24 dopo dieci minuti. La seconda frazione vede i due attacchi partire a rilento: è una tripla di Fumagalli a sbloccare il punteggio. Marta Meroni trova i primi punti dalla lunetta, ma Rossi replica con quattro punti di fila per il 14-31. A suonare la carica è Longoni, che dopo i due punti di Canova, firma il 18-31 che porta Alpo al minuto di sospensione. La pausa ravviva l’attacco ospite, con Borsetto a segno da tre punti ma Costa Masnaga è viva e con la bomba di Canova seguita da quella di Maiorano, è meno dieci (24-34). Il finale sorride però ancora alle venete che con Fumagalli e Richter trovano un altro allungo andando al riposo sul 25-39.

ALPO IN CONTROLLO, 6°K.O DI FILA PER COSTA- E’ l’1/2 di Dzinic a riaprire la contesa ma proprio come nel secondo periodo, si segna col contagocce. Per vedere il primo canestro lecchese bisogna infatti attendere oltre cinque minuti di gioco con Canova a segno in penetrazione per il 27-40 ma la tripla di Richter seguita dalla bomba di Monica, vale il 27-46.  Borsetto dalla linea della carità realizza il più ventuno. Maiorano da tre punti e l’antisportivo di Zanardelli permette di ricucire fino al meno quindici la squadra di casa (33-48). Il libero di Del Pero chiude i primi trenta minuti sul 34-48. Nell’ultima frazione Del Pero firma subito il meno tredici, ma è il contropiede vincente di Pozzi a caricare la squadra di Pirola. Nel momento migliore però, Alpo ritrova ossigeno prima con la tripla di Toffali poi con quella di Monica, che riallontana le veronesi sul 38-54 a cinque minuti dal termine. Monica sigla il più venti poco dopo, mandando i titoli di coda all’incontro. Costa Masnaga non ne ha più ed è costretta a cedere i due punti. Finisce 43-68.

MVP BASKETINSIDE.COM: Dzinic

B&P Autoricambi Costa Masnaga – Ecodent Point Alpo 43 68

B&P Autoricambi Costa Masnaga: Novati, Longoni 7, Meroni 1, Cincotto ne, Tagliabue 5, Canova 9, Del Pero 5, Meroni 2, Pozzi 4, Maiorano 10. All: Pirola

Ecodent Point Alpo:  Santarelli 4, Toffali 5, Borsetto 5, Rossi 4, Zanella 5, Bottazzi 4, Richter 8, Dzinic 13, Zanardelli 2, Fumagalli 5, Petronio NE, Monica 13. All. Soave Nicola

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy