A2- Costa Masnaga torna a far la voce grossa: Selargius annientato

A2- Costa Masnaga torna a far la voce grossa: Selargius annientato

A caccia di conferme dopo la bella prova di Carugate. Costa Masnaga risponde presente e davanti l’ostica Selargius, trova il secondo successo consecutivo che le permette di salire a quota otto punti in classifica staccando così nuovamente Bolzano e Castelnuovo Scrivia, entrambe vincenti nella giornata di ieri e iniziare a guardare anche sopra. Priva ancora una volta di Schieppati e della neo arrivata Ristic, la formazione di Pirola sfodera una una gran prestazione di squadra: dalla doppia doppia di una super Marta Meroni (12+12), alla raffica di triple (14/29 il saldo finale) prodotte prima da Del Pero (16) poi, quando andava chiusa, dalla solita Masha Maiorano (18). Menzione anche per Canova, anch’essa in doppia cifra (15) e autrice della solita gran prova difensiva. Alle ospiti non bastano i 23 punti e 15 rimbalzi di una straordinaria Ljubenovic.

Costa Masnaga: Longoni-Del Pero-Maiorano-Pozzi-Meroni

Selargius: Lussu-De Pasquale-Laccorte-Manfrè-Ljubenovic

SUPER MERONI, COSTA AVANTI-Botta e risposta tra Lussu e Pozzi ad aprire la contesa. De Pasquale e Ljubenovic salgono in cattedra per il più quattro esterno, ma le lecchesi restano incollate prima con la tripla di Maiorano, poi con il 2/2 di Del Pero riagganciando le avversarie a quota 9. Lussu e Ljubenovic riallontanano le sarde, ma due triple consecutive di Del Pero e Maiorano firmano il primo vantaggio delle padrone di casa. Gli ultimi acuti sono però di Manfrè e Lussu, che fissano il primo periodo sul 15-17. Nel secondo periodo sono i punti di Canova e Meroni a rimetter davanti le biancorosse che trovano il massimo vantaggio (24-17) con una tripla di Longoni e il canestro di Pozzi. Lussu sblocca il tabellino ospite, ma l’inerzia è tutta per le padrone di casa che trovano altri due punti con Sara Canova, ben servita da Meroni. Ljubenovic va a bersaglio dalla lunetta, ma Tagliabue insacca il trentesimo punto della formazione di Pirola. Laccorte dall’arco piazza il meno sei, ma è una pazzesca tripla della slovena Ljubenovic con libero supplementare a riavvicinare prepotentemente la compagine ospite, sul punteggio di 30-28. Del Pero e Meroni riallontanano Costa Masnaga, ma Manfrè e De Pasquale replicano con la stessa moneta riportando a un singolo possesso lo scarto tra le due squadre. Il finale è però tutto nel segno di una superlativa Marta Meroni, brava nel trovare il canestro del 37-32 che firma la fine della prima metà di gioco.

DEL PERO E MAIORANO BOMBARDANO SELARGIUS, COSTA OK- Dopo l’intervallo, è Maiorano la prima a centrare la retina firmando subito il più otto. Longoni scrive la doppia cifra di scarto, ma De Pasquale e Lusso tengono in scia la propria squadra sul 45-38. La partita si accende: Meroni torna a macinare punti, Manfrè risponde da sotto, mentre il botta e risposta dalla lunga distanza tra Del Pero e Laccorte fa schizzare il punteggio sul 50-45, portando coach Pirola a chiedere minuto di sospensione. Al rientro è ancora Del Pero a mettersi in mostra siglando due triple che riportano le padrone di casa avanti sul 56-47. La replica ospite è sempre nelle mani di Ljubenovic, infallibile da sotto e brava nel realizzare il diciassettesimo punto personale. A riaprire i giochi arriva un fallo antisportivo, con i liberi di Laccorte e Ljubenovic che valgono il meno cinque Selargius. Nel momento più difficile per le locali, è Maiorano a riportare ossigeno con la bomba del 59-51. Anche Laccorte sale in doppia cifra, ma è la bomba di Canova a sigillare i primi tre quarti sul 62-53. Negli ultimi dieci minuti Costa Masnaga parte alla grande: due punti di Canova, due triple di una super Maiorano e in un amen è 70-53 sul tabellone. Le ospiti sbandano, Maiorano si esalta prendendosi l’ennesimo fallo che le regala un nuovo 2/2 dalla linea della carità. Al festival del tiro dell’arco torna a mettere il proprio nome anche Del Pero, a segno per il più ventidue (75-53). Ljubenovic sblocca il parziale a sfavore, ma è ormai notte fonda per le ospiti e il finale serve solo a legittimare la grande prestazione delle ragazze di coach Pirola. Costa Masnaga s’impone col punteggio finale di 83-68.

MVP BASKETINSIDE.COM: Del Pero

B&P Autoricambi Costa Masnaga – S.Salvatore Selargius 83-68

Costa Masnaga: Novati, Longoni 8, L.Meroni 2, Cincotto, Tagliabue 6, Canova 15, Del Pero 16, Meroni 12, Pozzi 6, Maiorano 18. All: Pirola

San Salvatore Selargius: Ljubenovic 23, De Pasquale 7, Lussu 11, Mura 2, Febbo ne, Laccorte 17, Palmas 2, Ridolfi, Manfrè 6, Cavallini ne. All: Staico

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy