A2 – Costa Masnaga vince facilmente a Varese

A2 – Costa Masnaga vince facilmente a Varese

S.C.S. Bk Femm. Varese 95 – B&P Autoricambi Costa Masnaga 51 – 81

di La Redazione

S.C.S. Bk Femm. Varese 95 – B&P Autoricambi Costa Masnaga 51 – 81 (9-20, 25-42, 39-60, 51-81)

S.C.S. BK FEMM. VARESE 95: Sonzini NE, Mistò* 9 (3/7, 1/2), Beretta* 3 (0/5, 1/3), Misto’* 2 (0/3 da 2), Biasion 5 (1/2, 1/4), Petronyte* 1 (0/0, 0/0), Premazzi 19 (3/6, 0/4), Sorrentino 3 (0/4, 1/2), Visconti* 1 (0/2, 0/1), Rossi 4 (1/5, 0/4), Sonzini NE, Polato 4 (2/4 da 2)
Allenatore: Lilli F.
Tiri da 2: 10/38 – Tiri da 3: 4/20 – Tiri Liberi: 19/24 – Rimbalzi: 39 10+29 (Sorrentino 7) – Assist: 5 (Beretta 1) – Palle Recuperate: 4 (Sorrentino 2) – Palle Perse: 17 (Squadra 3)

B&P AUTORICAMBI COSTA MASNAGA: Discacciati 2 (1/2, 0/3), Colognesi 2 (1/1 da 2), Allevi 3 (0/1, 1/2), Longoni 10 (2/4, 2/7), Frustaci* 2 (0/1 da 2), Rulli*, Balossi 4 (1/1, 0/3), Baldelli* 7 (2/3, 1/4), Spinelli 10 (3/7, 1/3), Picotti* 7 (1/1, 1/2), Tibè 13 (4/8 da 2), Vente* 21 (7/10 da 2)
Allenatore: Pirola G.
Tiri da 2: 22/41 – Tiri da 3: 6/24 – Tiri Liberi: 19/22 – Rimbalzi: 46 11+35 (Vente 8) – Assist: 19 (Balossi 7) – Palle Recuperate: 9 (Tibè 3) – Palle Perse: 13 (Tibè 3)
Arbitri: Marconi A., Guercio D.

Pronostico rispettato nel derby con Varese: la B&P Autoricambi scappa già nel primo quarto e infila la quarta vittoria di fila dopo il primo stop in campionato rimediato contro Udine. Un buon match disputato dalle pantere, che riescono ad avere una buona attitudine difensiva (3 punti concessi nei primi 7′ a Varese), trovando poi tante soluzioni sotto canestro grazie ad una buona circolazione di palla.

La cronaca

Basket Costa parte con un quintetto composto da Baldelli, Frustaci, Rulli, Picotti e Vente. I primi 3′ del match sono costellati da diversi errori in attacco, nonostante la B&P Autoricambi difenda con intensità e aggressività. Picotti sblocca il punteggio con un canestro dalla media, poi Tibè e Frustaci allungano sul 2-6. Varese non riesce a trovare tiri puliti e subisce la folata delle ospiti in attacco: parzialone di 10-2 propiziato da cinque punti a testa di Baldelli e Picotti, 3-16 al 7′. Entra anche Balossi, che subito sforna un bell’assist a Tibè, che si ripete nell’azione successiva grazie ad un altro passaggio smarcante di Baldelli. Varese rimane attaccata al match con una tripla a testa per Biasion e Beretta: al 10′, il tabellone dice 9-20. Altri due punti di Biasion riportano le padrone di casa sotto la doppia cifra di vantaggio, ma capitan Longoni ha la mano calda e segna cinque punti consecutivi, 11-25 al 13′. Polato converte un buon rimbalzo offensivo e altri due liberi di Francesca Mistò riducono lo scarto, ma Basket Costa risponde con un’altra folata devastante. Parziale di 8-0 che porta la B&P Autoricambi al massimo vantaggio (+18, 15-33), grazie a sei punti di Vente, a cui Spinelli ne aggiunge altri due. Picotti trova ancora sotto canestro Vente per il suo ottavo punto nel solo secondo quarto, ma Varese prova a reagire: Basket Costa è in bonus troppo presto e Premazzi ne approfitta, con 4 punti in fila dalla linea della carità. La difesa varesina, però, non riesce a trovare un modo per fermare Vente, che segna altri cinque punti, ben assistita da Baldelli. Il secondo quarto si conclude sul 25-42. Tibè apre il terzo parziale dalla lunetta e fa volare Basket Costa sul massimo vantaggio (+19). Varese cerca di rispondere con l’orgoglio e si affida alle iniziative di Elena Mistò, riuscendo a ricucire fino al -13, 36-49 al 26′. Baldelli segna dopo aver preso un buon rimbalzo offensivo, poi si scatena di nuovo capitan Longoni con altri cinque punti che scavano un solco importante: al 30′, Basket Costa è avanti di 21, 39-60. L’ultimo quarto potrebbe essere una formalità e in breve lo diventa: Spinelli segna cinque punti consecutivi, ben assistita da Discacciati. Varese si aggrappa a Premazzi per non sprofondare, ma anche Balossi sale in cattedra in cabina di regia, sfornando assist a ripetizione (saranno ben 7 alla fine). Coach Pirola si permette il lusso di dare qualche minuto di riposo alle senior, con Basket Costa che si ritrova con un quintetto giovanissimo in campo. Balossi prima imbecca molto bene Spinelli e Discacciati, poi si mette in proprio in penetrazione e, infine, sforna un assist da applausi dietro la schiena per due punti di Colognesi. Premazzi dalla lunetta (13/16 ai liberi e 10 falli subiti) limita il passivo, che una tripla di Allevi ritocca sul 51-81 finale.

Le interviste

Soddisfatto coach Pirola al termine del match. “Sono abbastanza contento, abbiamo giocato con sicurezza, concedendo qualche punto qua e là e qualche difesa in momenti un po’ confusi della partita. Ci abbiamo messo un po’ a segnare all’inizio, ma i tiri costruiti erano buoni. Bene che non abbiamo subito in difesa in quel momento: quando poi la palla ha iniziato a entrare, siamo scappate via. Possiamo comunque migliorare la gestione degli spazi e della palla quando troveremo giornate “no” al tiro. L’approccio delle più giovani è sempre molto volenteroso, Pretendo, però, molto da loro e per questo non sono contento del loro livello di concentrazione. Devono anche smaliziarsi, evitando ingenuità difensive o di incaponirsi in attacco, ma è normale, ci vuole tempo per migliorare queste cose. Il piano gara prevede sempre un atteggiamento difensivo: in attacco serve trovare le giuste letture al momento, in base a chi abbiamo di fronte, di come gira la giornata e della fase del match in cui ci troviamo. Bene Vente e Tibè sotto canestro: Liga ha sbagliato all’inizio qualche tiro, poi è rientrata ed è stata molto efficace, mentre Angelica ha iniziato con il giusto piglio poi ha avuto un passaggio a vuoto, ma ha concluso nuovamente bene. Ora ci aspetta Bolzano, una squadra davvero ostica: hanno giocatrici brave con una guida di valore ed esperienza in panchina. Dovremo lavorare molto in settimana per poter agguantare i due punti”.

Fonte: Ufficio Stampa Basket Costa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy