A2 – Crema dilaga sul campo del Cus Cagliari

A2 – Crema dilaga sul campo del Cus Cagliari

Netta affermazione di Crema

di La Redazione

C.U.S. Cagliari – Tec-Mar Crema 37 – 74 (13-18, 26-42, 29-57, 37-74)

C.U.S. CAGLIARI: Ridolfi* 4 (2/4, 0/3), Gaetani 3 (1/5 da 2), Rossi NE, Sorrentino* 7 (2/6, 0/1), Caldaro* 7 (3/11 da 2), Serra, Zucca, Caddeo 2 (1/2 da 2), Aielli 2 (1/1 da 2), Niola* 6 (1/4, 1/1), Santoru, Tomasovic* 6 (0/1, 4/6)
Allenatore: Xaxa F.
Tiri da 2: 11/37 – Tiri da 3: 5/11 – Tiri Liberi: 6/24 – Rimbalzi: 25 5+20 (Ridolfi 4) – Assist: 5 (Sorrentino 2) – Palle Recuperate: 7 (Sorrentino 2) – Palle Perse: 21 (Niola 6)
TEC-MAR CREMA: Nori* 17 (5/8 da 2), Visigalli 3 (1/2 da 3), Togliani* 3 (0/4, 1/1), Mandelli* 6 (0/2, 2/4), Capoferri 12 (3/5, 0/4), Benic* 5 (1/4, 1/4), Caccialanza* 9 (1/3, 2/2), Parmesani 7 (3/6 da 2), Rizzi 8 (1/3, 2/2), Moro 4 (2/4 da 2)
Allenatore: Sguaizer D.
Tiri da 2: 16/39 – Tiri da 3: 9/19 – Tiri Liberi: 15/21 – Rimbalzi: 41 5+36 (Nori 7) – Assist: 18 (Capoferri 7) – Palle Recuperate: 10 (Parmesani 4) – Palle Perse: 16 (Nori 3)
Arbitri: Borrelli C., Napolitano B.

Tutto facile per una Tec Mar che approccia nel migliore dei modi l’impegno che la vedeva opposta al CUS Cagliari indirizzando sui giusti binari, fin dai primi minuti, una partita chiusa con un eloquente 74-37. Reduce dal successo di Albino le ragazze di coach Xaxa sono riuscite a contrastare Caccialanza & C. solo nei primi minuti per poi cedere progressivamente campo sotto i colpi di un Basket Team Crema bravo a concretizzare con continuità le proprie iniziative. Sul 18-13 si chiude il primo periodo con Rizzi che da 2/2 dalla distanza e crea il primo break che progressivamente si dilata con una Nori già in evidenza e alla fine MVP con 17 p.ti con le squadre al riposo lungo e le ospiti avanti con un perentorio 42-26. Partita praticamente chiusa dunque dopo i primi 20’ e che nel suo proseguo sarà caratterizzata da un andamento
analogo con coach Sguaizer che può dare ampio spazio alle proprie rotazioni trovando risposte positive da tutte le sue giocatrici e minuti importanti per la loro crescita alle giovanissime Visigalli e Moro. Sicuramente per la Società cremasca vedere in campo in contemporanea un quintetto con Togliani e Parmesani (’98), Visigalli e Moro (’99) non può che fare molto piacere. La Tec Mar torna dunque dalla trasferta sarda con due punti che fanno classifica e la mantengono nei quartieri alti e in una ottima posizione in vista del rush finale in vista delle “final eight” di Coppa Italia. “Ci prendiamo questi due punti per ns classifica ma soprattutto mi piace sottolineare il modo con cui abbiamo affrontato l’impegno.” Queste le parole del presidente Manclossi. ”In settimana, dopo la bella prestazione contro la Geas, nel rimarcare comunque la soddisfazione mia e della Società circa il comportamento della squadra ho chiesto alle ragazze uno sforzo ulteriore. Quello di affrontare le prossime partite come se fossero tutte delle finali indipendentemente dal nome e dalla posizione in classifica delle nostre avversarie. Mi sembra che siamo partiti con il piede giusto, per concentrazione e determianzione, e in vista dei prossimi scontri diretti il modo migliore per avvicinarci.”

Uff.Stampa TecMar Crema

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy