A2 – D’Alie super, Progresso vincente a La Spezia

A2 – D’Alie super, Progresso vincente a La Spezia

Carispezia Cestistica Spezzina – Progresso Bk Femm. Bologna 57 – 66

Commenta per primo!

Carispezia Cestistica Spezzina – Progresso Bk Femm. Bologna 57 – 66 (14-22, 24-34, 43-47, 57-66)

CARISPEZIA CESTISTICA SPEZZINA: Gomes Da Silva* 6 (2/3 da 2), Lucca 6 (3/4, 0/3), Corradino* 8 (3/5, 0/2), Templari* 22 (3/3, 5/7), Mazza, Tosi NE, Linguaglossa 7 (1/2, 1/3), Cadoni* 6 (0/1, 1/2), Innocenzi NE, Giuseppone, Olajide NE, Stoichkova* 2 (1/4 da 2)
Allenatore: Consolini M.
Tiri da 2: 13/22 – Tiri da 3: 7/17 – Tiri Liberi: 10/14 – Rimbalzi: 27 5+22 (Templari 5) – Assist: 9 (Stoichkova 3) – Palle Recuperate: 1 (Linguaglossa 1) – Palle Perse: 13 (Linguaglossa 5)
PROGRESSO BK FEMM. BOLOGNA: D’alie* 20 (6/10, 2/4), Cordisco 2 (1/2 da 2), Tassinari* 14 (4/8, 2/2), Dall’aglio 5 (1/1, 1/1), Storer 5 (2/4, 0/1), Tava* 10 (4/8, 0/2), Meroni* 6 (2/2 da 2), Poletti NE, Corradini 2 (1/1 da 2), Nannucci* 2 (1/3, 0/3)
Allenatore: Giroldi G.
Tiri da 2: 22/39 – Tiri da 3: 5/13 – Tiri Liberi: 7/14 – Rimbalzi: 16 4+12 (D’alie 4) – Assist: 4 (D’alie 2) – Palle Recuperate: 6 (D’alie 5) – Palle Perse: 8 (D’alie 2)
Arbitri: Giansante A., Monciatti G.

La Carispezia ancora non ingrana. Bologna espugna il parquet di Montepertico e si porta a punteggio pieno in classifica. Per le bianconere non è bastata una immensa Templari da 22 punti e 27 di valutazione.

La partita inizia sui binari dell’equilibrio e si mantiene tale fino al 7-7, prima che la Matteiplast attui il suo prima tentativo di fuga, grazie a D’Alie e Tassinari. La Carispezia risponde con i canestri di Templari, riavvicinandosi a tre lunghezze di distacco. Bologna ha un’altra fiammata con Storer sugli scudi, e alza l’intensità difensiva. Questo rallenta l’attacco delle bianconere che, però, non sono brillantissime nemmeno in difesa. Il primo quarto si chiude 14-23 per le emiliane.

Nella seconda frazione è sempre la Matteiplast ad avere il pallino del gioco, con le spezzine che provano a ricucire grazie a Lucca e Da Silva. Ma ogni volta che la Carispezia tenta l’aggancio, riecco che Bologna caccia indietro le ragazze di coach Corsolini, che tenta anche accenni di zona – come le emiliane, per altro – per limitare l’efficacia offensiva delle avversarie. Un paio di palle perse bianconere permettono un ulteriore allungo a Bologna. All’intervallo lungo è 25-35 per le ospiti.

Nella ripresa la Carispezia ingrana meglio. Un rientro lento ma costante che permette alle spezzine di mettere addirittura la testa avanti nella seconda metà del quarto. Difesa molto più intensa che nella prima metà, energia, tanta, e i canestri di Templari. Quando però l’inerzia sembrava girata, ecco che la Matteiplast si riporta avanti grazie alle incontenibili D’Alie e Tava. Da quel momento, le perse della Carispezia fanno il resto. Termina 57-66 per la squadra bolognese, che si aggiudica i due punti. Ancora ferma a quota zero, invece, le spezzine.

Uff.Stampa Carispezia La Spezia

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy