A2 – Faenza dilaga contro Forlì

A2 – Faenza dilaga contro Forlì

Troppo divario tra le due compagini.

di La Redazione

Faenza Basket Project Girls – Medoc Forli’ 83 – 52 (16-18, 39-29, 60-45, 83-52)

FAENZA BASKET PROJECT GIRLS: Franceschelli* 10 (5/7, 0/3), Schwienbacher* 9 (2/3, 1/2), Franceschini* 10 (3/4, 0/1), Morsiani* 13 (6/8 da 2), Ballardini NE, Caccoli 2 (1/1 da 2), Bornazzini 2 (1/2, 0/1), Giorgetti, Soglia 14 (5/10 da 2), Meschi 5 (1/3, 1/3), Panzavolta, Preskienyte* 18 (5/10, 1/2)
Allenatore: Bassi C.
Tiri da 2: 29/50 – Tiri da 3: 3/13 – Tiri Liberi: 16/21 – Rimbalzi: 51 11+40 (Preskienyte 11) – Assist: 17 (Franceschini 4) – Palle Recuperate: 7 (Franceschelli 2) – Palle Perse: 19 (Schwienbacher 5)

MEDOC FORLI’: Boni* 3 (0/1, 1/3), Puggioni 3 (0/3, 1/1), Zavalloni* 20 (8/12, 1/4), Vespignani, Pieraccini* 4 (2/7 da 2), Ronchi 3 (1/1 da 3), Duca 2 (1/11 da 2), Gramaccioni* 5 (1/7, 1/4), Balestra, Martines* 7 (1/5, 1/1), Juric NE, Duca 5 (2/3 da 2)
Allenatore: Bagnoli C.
Tiri da 2: 15/51 – Tiri da 3: 6/14 – Tiri Liberi: 4/6 – Rimbalzi: 28 6+22 (Pieraccini 4) – Assist: 7 (Boni 1) – Palle Recuperate: 14 (Zavalloni 5) – Palle Perse: 17 (Pieraccini 3) – Cinque Falli: Boni, Pieraccini
Arbitri: Vittori M., De Ascentiis L.

Con Ballardini ferma ai box, così come nel derby di andata, e Policari fuori per un lieve infortunio alla caviglia, Faenza vince comunque senza particolari problemi un derby che la vedeva nettamente favorita.

L’approccio della squadra è buono e dopo soli tre minuti siamo 8 a zero. Ma l’insidia maggiore di queste partite e di mantenere alta la concentrazione, fino alla fine. Infatti Faenza in difesa non morde e Forlì piano piano rientra fino al canestro di Pieraccini a due dalla fine che firma il pareggio sul 16 a 16. Faenza non segna più e con un canestro di Duca N. sono le ospiti che si aggiudicano il primo quarto sul 18 a 16.

La differenza dei due roster è evidente e ogni volta che Faenza spinge sull’acceleratore il divario si allarga. L’inizio secondo quarto e tutto di marca InfinityBio che mette a segno un parziale di 13 a 0 e sul canestro di capitan Caccoli a metà secondo quarto segna il massimo vantaggio a +11 sul parziale di 29 a 18.

Per Forlì è Zavalloni che prova a suonare la carica e in un momento di trans agonistica mette a segno 11 punti consecutivi che permettono alla Medoc di rientrare fino al meno sei sul 29 a 35. Il quarto lo vince comunque Faenza per 23 a 11 e si arriva all’intervallo lungo sul più dieci per le padrone di casa sul parziale di 39 a 29.

Ormai la partita è indirizzata nettamente a favore di Faenza, e Ballardini ne approfitta per dare minuti a tutte le componenti della squadra. Nel terzo quarto a tre minuti dal termine Soglia firma il più venti sul 56 a 36. Sul finale prima Ronchi poi Puggioni mettono a segno due triple per tentare di ricucire lo strappo ma il quarto si chiude comunque sul parziale di 21 a 16 per Faenza che può così iniziare l’ultimo periodo in vantaggio di 15 lunghezze sul risultato di 60 a 45.

L’ultimo periodo è senza storia, Forlì non ha più le energie per controbattere le Faentine e perde anche Pieraccini e Boni per 5 falli. Il quarto lo stravince Faenza per 23 a 7 e la partita si chiude sul il risultato finale di 83 a 52.

Uff.Stampa InfinityBio Faenza

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy