A2 – Geas in delirio, a Castel S.Pietro arriva la promozione in A1

A2 – Geas in delirio, a Castel S.Pietro arriva la promozione in A1

La vittoria più bella, più attesa, semplicemente più voluta. Perchè rialzarsi dopo gara 2 era difficile, non tanto per quanto speso, ma soprattutto mentalmente. Il Geas però non sbaglia e si concede il lusso di passare per la seconda volta in dieci giorni sul parquet di Castel San Pietro coronando una stagione speciale, una stagione semplicemente monumentale. La squadra allenata da Cinzia Zanotti e costruita da Flavio Suardi, fa così bottino pieno e dopo la Coppa Italia raggiunge il traguardo più importante, quello che riporta una formazione lombarda nel massimo campionato di A1. Una sfida accesa, con le padrone di casa perennemente avanti prima di esser raggiunte nella quarta frazione, quando il Paddy Power ha avuto lo sprint decisivo nel finale. L’abbandono dal campo di Ballardini per cinque falli è costato carissimo alla Magika, che si è dovuta inchinare sotto i colpi di Laterza, decisiva nel finale dopo una partita difficile. Magika: Vespignani-Ballardini-Panella-Franceschelli-Brunetti Geas: Arturi-Kacerik-Mazzoleni-Barberis-Laterza BALLARDINI SPINGE LA MAGIKA- Il Palaferrari è sold out per quello che rappresenta l’appuntamento di chiusura del campionato di A2. E’ Barberis la prima ad andare a segno, trasformando in due punti un rimbalzo offensivo. La Magika replica con due triple firmate Ballardini e Panella, mettendo il naso avanti sul 7-4. E’ancora la squadra di casa a colpire: Brunetti da sotto, Ballardini dalla lunga distanza firmano il primo break della contesa sul più otto (12-4).  Barberis sblocca il digiuno delle ospiti, ma gli risponde immediatamente una super Vespignani realizzando il 14-6. Il copione non cambia, Magika amministra e grazie alla zona a fine primo a quarto è più nove per la formazione di Seletti (19-10). Gambarini suona la carica in avvio di secondo quarto, ma è Barberis da sotto a depositare a canestro il meno quattro (21-17), sfruttando un’invenzione di Kacerik. Seletti chiama così timeout ed è una pausa che riporta ossigeno alle bolognesi, che al rientro colpiscono con Brunetti e Ballardini, riallontanando le lombarde a meno otto. Arturi prova a rosicchiare punti, ma Vitari si sblocca da tre punti scrivendo il 28-19. L’ultimo acuto è di Laterza, che fissa il 28-21 all’intervallo. GEAS, LA RIMONTA PIU’ BELLA VALE L’A1- L’inizio della terza frazione è un monologo Geas: Barberis e Laterza prendono in mano la situazione, ricucendo fino a 32-21 dopo venticinque minuti. Dopo aver a lungo inseguito, è il 2/2 di Tognalini a portare avanti le ospiti. Ballardini riporta punti sul tabellino bolognese, ma Barberis da sotto non sbaglia il 34-35. Si continua con vantaggi e controsorpassi, ma a dieci dal termine è ancora la squadra di casa ad esser avanti sul 38-35. Gli ultimi dieci minuti sono una raffica di emozioni, Arturi dall’arco firma il sorpasso (38-39), ma la Magika rimette il naso avanti con il 2/2 di Mariella Santucci. Anche Mazzoleni colpisce dalla lunga distanza, ma sono i due punti di Vespignani seguiti dai due punti di Ballardini a far impazzire il PalaFerrari, infiammando la contesa tra le due squadre col punteggio che segna 47-42. La partita sembra ormai indirizzata sui binari di casa ma Laterza sale in cattedra, con quattro punti di fila che rimettono in scia le ospiti. Il sorpasso si concretizza poco dopo, con Tognalini implacabile dalla linea della carità. E’ ancora una straripante Laterza a mettere un possesso pieno di distanza, realizzando il 49-52 mentre Ballardini è costretta a lasciare il campo per cinque falli. Inizia così l’ultimo giro di lancette, con la girandola di tiri liberi: Arturi non sbaglia, ma i tiri pesanti li mette Gambarini, che piazza il 2/2 del più sei sul 50-56. Lo 0/2 di Vitari chiude ogni speranza e il successivo 2/2 di Gambarini serve solo a decretare il 50-58 finale. La”Magika” notte del Geas ora può davvero iniziare… MVP BASKETINSIDE.COM: Laterza Magika-Alfagomma Castel San PietroPaddy Power S.S.Giovanni 5058 (19-10, 28-21, 38-35) MAGIKA-ALFAGOMMA CASTEL SAN PIETRO: Vespignani S. 9 (3/5), Capucci C. , Ballardini S. 16 (3/10, 2/6), Santucci M. (0/2), Franceschelli F. 1 (0/1, 0/1), Schieppati V. NE , Matic I. 4 (1/3), Vitari A. 3 (0/1, 1/3), Brunetti F. 8 (4/5), Pazzaglia K. NE , Santucci M. 4 (1/4, 0/2), Panella S. 5 (1/2, 1/3), All. Seletti Paolo PADDY POWER S.S.GIOVANNI: Bonomi B. NE , Arturi G. 10 (1/4, 2/5), Tognalini F. 7 (1/4, 0/2), Kacerik M. (0/1, 0/2), Galli F. NE , Picco C. , Gambarini F. 10 (3/9, 0/2), Mazzoleni E. 3 (0/1, 1/4), Beretta A. 1 (0/1), Barberis B. 13 (6/9), Laterza M. 14 (6/11), Giorgi G. NE , All. Zanotti Cinzia ARBITRI:Massimiliano Spessot, Stefano De Biase, NOTE: uscite per 5 falli Ballardini Simona, Santucci Mariella, Tognalini Federica Magika-Alfagomma Castel San Pietro tiri da due 13/33 (39,4%), tiri da tre 4/15 (26,7%), tiri liberi 12/20 (60%), rimbalzi dif. 30, off 5, palle perse 22, rec. 18. Paddy Power S.S.Giovanni tiri da due 17/40 (42,5%), tiri da tre 3/15 (20%), tiri liberi 15/25 (60%), rimbalzi dif. 30, off 12, palle perse 18, rec. 23. 

Fotogallery a cura di Marco Brioschi – Valerio Lelli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy