A2- Giorgi strepitosa, Innocenti decisiva. Cagliari sbanca Biassono in modo netto

A2- Giorgi strepitosa, Innocenti decisiva. Cagliari sbanca Biassono in modo netto

Con una prova straordinaria, la Virtus Cagliari espugna Biassono in modo netto e convincente per 50-70. La squadra di Schirru disputa una gara autoritaria, legittimando tre frazioni su quattro. Dopo l’avvio pimpante (0-12) e un primo quarto in scioltezza (6-19), Cagliari accusa il colpo nel secondo periodo quando, con Giorgi panchinata, Biassono rientra e sorpassa (28-25). Nella ripresa però il copione torna a esser scritto dalle sarde, che con una Giorgi immensa da 13 punti e 20 rimbalzi banchettano sul parquet lombardo imponendosi con venti punti di scarto. Menzione particolare anche per Sara Innocenti, tornata ad esser decisiva. Sono ben 19 i punti realizzati dalla playmaker classe 1992, a sigillare una prova importante in cui ha rimesso in mostra le proprie doti di leadership. In doppia cifra anche Bedalov e Oppo, entrambi autrici di 12 punti. Per Biassono si salva solo Gargantini, che chiude con 14 punti con 4/5 da tre punti.

Biassono: Rossi-Porro-Gargantini-Colombo-Tibè

Cagliari: Innocenti-Saba-Oppo-Giorgi-Bedalov

UN QUARTO A TESTA, BIASSONO AVANTI- Avvio migliore per la Virtus non poteva esserci: Saba va a segno dalla lunga distanza, Innocenti da sotto e lo 0-5 è cosa fatta. Biassono continua a sbattere sull’ottima difesa delle sarde e le ospiti allungano, con Oppo e i liberi di Innocenti a valere il clamoroso 0-12 iniziale. Servono oltre cinque minuti per vedere il primo canestro della formazione di casa, con Giulietti che da tre punti non fallisce.  Il controllo è però tutto nelle mani della squadra di Schirru, con Oppo che replica con la stessa moneta. La partita è nervosa, la Virtus la butta sulla maggior esperienza e le lombarde accusano il colpo: Gargantini si prende il tecnico dopo 8’, Bedalov ringrazia e piazza il più quindici (3-18). Botta e risposta tra Garantini e Fava, col primo quarto che termina sul 6-19. La seconda frazione vede la formazione di casa con un’altra marcia: Colombo apre il break in cui s’iscrivono Rossi prima e Gargantini poi, ricucendo fino al meno quattro. Perini va a segno da tre punti, siglando il 18-19 che obbliga Schirru al timeout immediato. Il sorpasso è immediato, con una bella conclusione di Colombo che vale il primo vantaggio locale della giornata. La Virtus torna finalmente a vedere il canestro: Bedalov e Dettori siglano il più tre, ma Gargantini impatta a quota 23. E’ ancora la numero trentacinque a colpire dall’arco, scatenando il boato dei tifosi biancorossi. Oppo da una parte, Novati dall’altra sigillano il 28-25 della prima metà di gara.

GIORGI MONUMENTALE, INNOCENTI SUPER, VIRTUS +20- Il decimo punto di Oppo e Giorgi da sotto, firmano il controsorpasso. Giorgi è scatenata e ancora lei è autrice del 2+1 che vale il più quattro esterno. Fassina ordina minuto di sospensione ma al rientro è Mura a mandare a bersaglio la prima tripla personale e con il rimbalzo offensivo trasformato nei due punti da una monumentale Giorgi, il copione è totalmente ribaltato col 30-40 sul tabellone. Tibè col piazzato interrompe il parziale a sfavore, ma Innocenti da tre e Bedalov da sotto, ricacciano indietro le padrone di casa sul meno dieci (35-45). Botta e risposta tra Tibè e Innocenti, ma è la bomba finale di Porro a tenere a contatto Biassono a soli due possessi di scarto (41-47) dopo tre quarti. Gli ultimi dieci minuti partono nuovamente nel segno di Sara Innocenti: la classe 1992 è bravissima prima sul fronte difensivo a portare a commettere infrazione di passi a Porro, poi sul fronte offensivo trova una tripla importantissima. Anche Saba colpisce dall’arco per il 44-53, mentre Biassono prova a mantenere contatto grazie ai liberi di Rossi. Innocenti però è scatenata e s’inventa un altro canestro meraviglioso. Neanche un tecnico contro Saba viene sfruttato dalle lombarde, ma la tensione si fa sentire e poco dopo è Schirru a venire sanzionato: Rossi in lunetta realizza così il 48-55 a cinque minuti dal termine. Colombo dalla linea della carità trova il meno cinque, Bedalov fa solo 1/2 ma è un piazzato di Giorgi a riportare ossigeno alle sarde, avanti 50-58 a 3’20’’ dal termine. Biassono inizia a sentire la partita che sfugge, col tempo che scorre rapidamente: Dettori timbra il più dieci, Colombo fa 0/2 in lunetta mentre Innocenti, realizza i liberi che valgono il 50-62. Oppo porta a quattordici le lunghezze di vantaggio, mentre Bedalov firma il più sedici col 50-66 ad aprire l’ultimo giro di lancette. Biassono non ne ha più, Giorgi conclude la sua prova monumentale con il canestro del più diciotto. L’ultimo acuto è di Innocenti che timbra il 50-70 finale.

MVP BASKETINSIDE.COM: Giorgi

BASKET BIASSONO 50 VIRTUS CAGLIARI 70 (6-19, 28-25, 41-47)

BK FEMM. BIASSONO: Novati P. 4 , Porro G. 6 , Perini G. 3 , Maniero E. , Ottolina F. NE , De Ponti A. , Rossi L. 6 , Colombo A. 6 , Ferrazzi L. NE , Tibè A. 5 , Giulietti V. 6 , Gargantini M. 14 , All. Fassina Stefano
VIRTUS CAGLIARI: Bedalov G. 12 , Mura V. 3 , Fava E. 1 , Mastio B. , Innocenti S. 19 , Saba V. 6 , Dettori A. 4 , Podda G. NE , Giorgi C. 13 , Oppo L. 12 , All. Schirru Epifanio

ARBITRI:Francesco Menegalli, Andrea Zangrando
NOTE: Bk Femm. Biassono tiri liberi 6/12 (50%), Virtus Cagliari tiri liberi 16/23 (69,6%),

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy