A2 – Harakiri Savona, primo successo per Forlì

A2 – Harakiri Savona, primo successo per Forlì

Medoc Forlì – Cestistica Savonese 63 – 55

di La Redazione

Primo hurrà in casa Medoc Forlì, che, scontato un avvio di stagione terrificante causa calendario tutt’altro che amico, periodo culminato con la separazione consensuale dall’allenatore, riesce a trovare i primi due punti in campionato contro un avversario cui era fondamentale non far prendere troppo vantaggio in classifica. Ora Savona dista solo due punti, insieme a quella Orvieto che però vanta il vantaggio nello scontro diretto neo confronti di Pieraccini e compagne. Se nelle ultime 3 partite i segnali di risveglio erano tangibili, ora pare che la crisalide sia finalmente divenuta farfalla. Certo, si tratta pur sempre di una sola vittoria su 11 partite, ma il fatto che questa sia giunta grazie ad un evidente processo di crescita attraverso il quale è passata la Medoc Forlì, lascia ben sperare per il futuro. Determinazione, difesa a tutto campo, concentrazione ed un insolito killer instinct, è quanto messo in campo dalle biancorosse nel terzo quarto. Sotto di 11 all’intervallo lungo, la Medoc deve avere trovato, o meglio ritrovato, nello spogliatoio del Villa Romiti qualcosa di grande. Un’unione d’intenti che ha permesso alle ragazze di coach Bagnoli di giocare di squadra. Troppo importanti i due punti in palio per permettere a Savona di scappare via in classifica. La Medoc esce dagli spogliatoi per rientrare in campo con il di chi ha deciso di portarsi a casa il primo referto rosa della stagione. Il parziale che le forlivesi calano sul parquet nei terzi 10 minuti di gioco è eloquente: 20 – 4! La maturità poi con la quale la Medoc Forlì ha saputo prima implementare e poi gestire il vantaggio sulle avversarie per l’intero ultimo quarto, è un ulteriore aspetto da sottolineare. Di fatto, una volta preso il vantaggio sulle avversarie a metà partita, la Libertas Rosa non ha più offerto opportunità di sorpasso a Savona. La chiave del match è tutta nel numero di rimbalzi e nella maggiore precisione al tiro. Forlì ha infatti chiuso raccogliendo ben 57 rimbalzi contro i 32 delle liguri, che da 3 hanno tirato con appena il 18% contro il 22% delle forlivesi. Sugli scudi Zavalloni, che sfoggia una doppia doppia da 15 punti e 11 rimbalzi; Gramaccioni, che condisce 14 punti con ben 8 assist; Juric, che stampa 10 punti. Una bella vittoria dunque per la Medoc Forlì chiamata ora a dare continuità nella non semplice trasferta di Civitanova Marche domenica 16 dicembre. A tale proposito, da valutare le condizioni delle atlete marchigiane coinvolte nell’incidente di due settimane fa, che ha comportato il rinvio della partita contro Palermo, valida per l’undicesimo turno del campionato.

Medoc Forlì – Cestistica Savonese 63 – 55 (12-21; 13-15; 20-4; 18-15)

Medoc Libertas Forlì: Martines 6, Zavalloni 15, Pieraccini 4, Gramaccioni 14, Juric 10, Puggioni, Boni 2, Balestri, Vespignani, Duca N. 6, Duca E. 6, Ronchi. All.: Claudio Bagnoli. Ass.: Giovanni Bucci.
Cestistica Savonese: Vitali 3, Penz 16, Tosi 5, Alesiani 4, Svetlikova 14, Sansalone 4, Villa, Roncallo, Zonfanelli 2, Ceccardi, Guilavogui 7, Pregliasco. All.: Pollari. Ass.: Napoli.

Ufficio Stampa
Medoc Libertas Basket Rosa Forlì

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy