A2- Il derby lombardo è di Costa: Carugate cade sotto i colpi di Maiorano e Canova

A2- Il derby lombardo è di Costa: Carugate cade sotto i colpi di Maiorano e Canova

B&P Autoricambi Costa Masnaga – Castel Carugate 70 – 62 (26-19, 43-34, 60-44)

Commenta per primo!

Un frizzante Basket Costa archivia agevolmente la pratica Carugate e si proietta al sesto posto in classifica, in attesa del rush finale dopo la pausa pasquale, che vedrà le masnaghesi impegnate dapprima sul campo di Marghera e a chiudere, il weekend dopo, a domicilio, nell’altro derby con Milano.
Grazie in particolare al trio Del Pero, Canova e Maiorano, infatti, le biancorosse dopo un avvio equilibrato, cambiano marcia e diventano ben presto padrone del match.

La cronaca.
E’ un primo quarto in cui le formazioni ribattono colpo su colpo. Da una parte Visconti, Masha Maiorano e Longoni la fanno da padrone, dall’altra sono la giovane Beretta, Zanon e Frantini a rendersi pericolose e a determinare praticamente assoluto equilibrio alla contesa. Sino a che a 1’42’’ dal 20 al 19 casalingo si passa al 26 a 19, propiziato da una tripla di Bea Del Pero(appena entrata in campo) e poi da un altro siluro dai 6,75 m di Visconti. Con Costa che stringe le maglie in difesa e Carugate che fatica a vedere il canestro, il primo periodo si chiude proprio sul +7 per la B&P. Beretta è in gas e infila un paio di canestri importanti per le milanesi, Canova e una preziosissima Pozzi sotto le plance(saranno 9 le biglie totali catturate sotto i tabelloni a fine gara dall’ala di Carugo) firmano il +9 locale del 13’. Le ospiti però non si arrendono e con Guarneri e l’onnipresente Beretta si riavvicinano, tanto che a 3’31’’ all’intervallo lungo, il punteggio dice +4 Costa(34 a 30). Arriva di lì a poco il terzo fallo di Visconti, ma è la giovane e arrembante Del Pero con 5 punti consecutivi, a ridare ossigeno all’attacco biancorosso, permettendo alle pantere di portarsi ancora sulle 9 lunghezze di vantaggio(39 a 30 a 2’27’’ dal 20’). Strappo che le padrone di casa manterranno sino al rientro negli spogliatoi(43 a 34).

Al ritorno sul parquet, Costa piazza un break terrificante di 11 a 0, con Canova e Maiorano ispirate e Carugate che va sotto di schianto di 20 lunghezze al 25’(54-34). Le milanesi accusano decisamente il colpo, Zanon infatti segnerà un 2+1, aprendo le marcature per le carugatesi, solamente al 27’. La B&P nel frangente domina, la Castel è totalmente in bambola, con la sola Zanon a provare a rendersi pericolosa nell’area pitturata(60 a 44 al 30’).
Negli ultimi dieci minuti, Longoni & Co. si complicano decisamente la vita. Infatti Beretta, a tratti incontenibile tra le ospiti, piazza un 5 a 0 che ricuce parzialmente lo svantaggio, ma è sempre Del Pero a togliere le castagne dal fuoco, con 4 punti consecutivi e tenere il piede sull’acceleratore per le padrone di casa(64-49 al 33’). Tutto finito? Niente affatto perché a quel punto è l’esperienza di Stabile a dettar legge tra le ospiti, infatti è il playmaker con 10 punti in fila e le masnaghesi in confusione, a far rientrare in partita le milanesi, che si portano addirittura sul -5 a 2’30’’ dalla fine della contesa, sul 66 a 61. Negli ultimi due giri e mezzo di lancette, fortunatamente per Costa non segna più nessuno, solo 1 libero su due di Colli per Carugate e un 2/2 sempre dalla linea della carità, prima di Ristic e poi di Masha Maiorano, fisseranno il punteggio sul 70 a 62 del 40’ in favore delle locali, con le masnaghesi che con questi due punti scalano la classifica e si portano, come detto, in zona playoff.

B&P Autoricambi Costa Masnaga – Castel Carugate 70 – 62 (26-19, 43-34, 60-44)

Basket Costa: Longoni 3, Canova 16, Del Pero 14, Ristic 7, Misto’, Visconti 9, Pozzi 3, Maiorano M. 18.
Carugate: Beretta 19, Guarneri 4, Stabile 13, Colli 1, Frantini 7, Volpi, Scarsi 5, Zanon 13.

Uff.Stampa Basket Costa

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy