A2- Il derby tra Ancona e Civitanova Marche è della Fe.Ba

A2- Il derby tra Ancona e Civitanova Marche è della Fe.Ba

Commenta per primo!

Segnare solo 40 punti, fallire 10 tiri liberi, tirare con il 9% da tre punti. Con queste cifre, aldilà della natura di qualsiasi squadra, a pallacanestro è davvero difficile vincere le partite. Il derby del PalaPrometeo Estra si colora di biancoblu di Civitanova e al Basket Girls non rimane che rammaricare sui tanti errori commessi e rimboccari le maniche in attesa della prossima sfida.

L’esordio casalingo in A2 delle ragazze di Caboni coincide con una sconfitta che però lascia ampi squarci di sereno nel cielo biancorosso. La squadra dorica ha tenuto testa alle avversarie che hanno quintali di esperienza in più oltre a maggiore fisicità. Eppure le bimbe di Caboni non hanno sfigurato tenuto botta alle civitanovesi evitando di sprofondare, cosa temuta alla vigila. A fare la differenza i tanti errori ma anche una Sordi bloccata dai falli (fuori a 4′ dalla fine) e l’infortunio a Mataloni che ha tolto di mezzo la regista titolare alla fine del terzo quarto. A conti fatti il Basket Girls ha finito la partita con l’Under 18 e smesso di crederci soltanto dopo il suonare della sirena.

Civitanova va avanti subito nel primo quarto. 5-15 per le ospiti di Melappioni che danno l’impressione di avere una marcia in più. Ma le locali non ci stanno e, pur convivendo con degli errori a tratti madornali, ricuciono al 13-18 fino al 15-22 della fine di  primo quarto. In avvio di secondo periodo ci sono scintille tra Sordi e Manzini, si segna poco e Civitanova tocca il +13 (15-28) dopo tre minuti e mezzo. Ancona rimane a galla con Bolognini, Takru e una percussione di Mataloni (22-31) e va al riposo sotto 23-32. Il terzo quarto è la sintesi del “non-canestro”. Un periodo dove le difese hanno la meglio sui rispettivi attacchi e il divario rimane sostanzialmente identico. Gomes e Perini lanciano Civitanova sul 23-37, ma De Chellis, Sordi e Mataloni riportano le cose come stavano con Ancona che anzi arriva fino al -8 e palla in mano prima del 29-40 del 30′. A 20″ dalla fine la caviglia sinistra di Margherita Mataloni si gira. Dolore e ghiaccio per la regista anconetana con la speranza che si tratti soltanto di una brutta “scavigliata”. Civitanova comanda le  operazioni anche se pure le ospiti in fatto di errori stanno messe bene. Pieraccini segna dall’angolo (35-45) e Civitanova risponde con la tripla frontale di Manzini e la conclusione vincente di Romano. 35-50, esce Sordi per falli ed è veramente difficile continuare a sperare. Gramaccioni e Bolognini segnano sulla sigla di un derby avaro di soddisfazioni immediate, ma il futuro è sicuramente colorato di biancorosso.

Basket Girls Ancona – Infa Fe.Ba Civitanova 40-53 (15-22, 23-32, 29-40)

Basket Girls: Mataloni 8, De Chellis 3, Pieraccini 6, Dell’Olio, Sordi 10, Gramaccioni 3, Villa, Bolognini 4, Altavilla n.e., Pettinari n.e., Takrou 6, Angeletti n.e. All.Caboni

Infa Feba: Zuccari, Gomes 14, Perini 15, Trobbiani, Romano 4, Delibasic 2, Di Costanzo 6, Marinelli 5, Stronati n.e. Manzini 7. All.Melappioni

Arbitri: Bartolini e Di Marco

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy