A2- Il ritorno di Eleonora Costi

A2- Il ritorno di Eleonora Costi

Commenta per primo!

VIGARANO MAINARDA (FE)- Terminata la lunga odissea di Eleonora Costi che, dopo una sosta di tre mesi. è ritornata in campo domenica scorsa,nella vittoriosa trasferta della Vassalli 2G Vigarano contro Crema. In tutto l’ambiente biancorosso il ritorno in campo del bomber era atteso con ansia anche perch, oltre che capitano della squadra, si tratta della giocatrice più carismatica tra le vassalline. “Finalmente sono rientrata”, spiega Eleonora Costi, “perchè non ne potevo più di dover osservare dall’esterno le mia compagna in campo. Sono felice anche perchè il mio rientro è coinciso con una bella vittoria in trasferta e contro un avversario, molto valido, che solo nel finale siamo riuscite a piegare. Durante la forzata sosta ho sempre curato la condizione fisica e atletica anche se non potevo allenarmi con il pallone. In campo ho accusato però una certa pesantezza alla gambe ma, credo, sia naturale perchè causa la lunga assenza dal parquet mi manca il ritmo partita”. Ora la mano è ritornata alla sua piena funzionalità? “Grazie ad un particolare tutore che mi protegge la mano”, continua la Costi,”non ho avuto particolari problemi durante la gara. Certo devo avere un attimo di attenzione in più ma direi che, dopo questa partita, sono svanite le preoccupazioni che avevo prima di entrare in campo. Come consuntivo del dopo partita diciamo che il test è riuscito”. Il ritorno al completo del roster della Vassalli 2G ha galvanizzato tutta la tifoseria visto che il calendario riserva un prossimo trittico di gare che potrebbbero essere determinanti per la testa del girone. Infatti la Vassalli 2G avrà due gare casalinghe, contro Bologna e Broni, per poi affrontare il derby con la Pff Bonfiglioli Ferrara. Potrebbero essere decisive per una scrematura nella testa della classifica?

“La formula delle conference”, conclude Eleonora Costi, “prevede dei gironi molto corti. Ragion per cui non solo queste tre partite ma tutte, fino alla fine,saranno determinanti. Il nostro obiettivo deve essere quello di affrontare ogni partita con la massima determinazione per cercare di far risultato. Le insidie sono tante, visto anche l’equilibrio che c’è nel girone, per cui limitiamoci a guardare al prossimo incontro. Di fronte avremo Bologna, io sono una ex. ma andrò in campo con lo spirito con cui si devono affrontare tutte le partite. Non sarò animata dallo spirito di dell’ex, anzi saluterà tanti amici, ma sarò spinta dalla volontà di dare il massimo per i colori dela squadra che ora rappresento”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy