A2 – Impresa Castelnuovo Scrivia, la capolista Alpo è battuta

A2 – Impresa Castelnuovo Scrivia, la capolista Alpo è battuta

Senza Stoiedin e Corradini le piemontesi trovano due punti clamorosi.

di La Redazione

Prima sconfitta casalinga stagionale per l’Ecodent Point Alpo che cade al PalaVillafranca con l’Autosped Castelnuovo Scrivia (51-60). Dopo un primo quarto superlativo, nel quale le biancoblu hanno messo a segno 22 punti (contro 8), nei rimanenti tre periodi la squadra di coach Soave ne ha realizzati 29, impantanatosi nella difesa a zona ospite, molto aggressiva e sin troppo tollerata dagli arbitri.

Primo quarto senza storia, come detto: Castelnuovo, priva di Corradini e Stoiedin, fatica a trovare la via del canestro (4 punti nei primi 6 minuti di gioco) e l’Alpo può scappare via con Dell’Olio e Scarsi (15-6). Le padrone di casa raggiungono la doppia cifra di vantaggio con Zampieri (19-8) e al primo riposo sono avanti con un tranquillo 22-8. Nel secondo quarto arriva il massimo vantaggio interno della serata (24-8), poi la zona di Pozzi si fa sentire e il ritardo è subito dimezzato (24-12). La tripla di Ramò ridà il +15 all’Ecodent Point (27-12) ma poi arriva un break di 3-15 e i giochi sono riaperti (30-27). Claudia Colli segna a ripetizione, coach Pozzi si fa fischiare un fallo tecnico e Vespignani mette il cesto del 34-29 con cui si va all’intervallo lungo.

Nel terzo quarto l’Alpo sembra riprendersi: la panchina ospite si becca un’altro tecnico e Ramò e Vespignani confezionano un prezioso +9 (42-33). Le troppe palle perse delle veronesi provocano un’altra rimonta di Castelnuovo (44-42 all’ultima pausa) che riesce a pareggiare in apertura di quarto periodo con Martelliano (44-44). Il blackout in attacco dell’Alpo prosegue in questa frazione (7 punti messi a segno), la zona press piemontese fa la differenza ed ecco il sorpasso con i liberi di Salvini (44-46). La tripla di Ramo dà l’ultimo vantaggio a Zampieri e compagne (47-46), poi arriva il break ospite di 2-9 che chiude il match (49-55). Nel finale l’Autosped non è nemmeno in bonus e può amministrare il margine sino a chiudere col massimo vantaggio della serata (51-60).

Ecodent Point Alpo – Autosped Castelnuovo Scrivia 51 – 60 (22-8, 34-29, 44-42, 51-60)

ECODENT POINT ALPO: Pertile* 7 (2/5, 1/8), Vespignani* 6 (3/4, 0/3), Dell’olio* 10 (3/7, 1/3), Zanella 3 (0/1, 1/1), Venturi NE, Baciga NE, Scarsi 9 (3/6, 1/1), Zampieri* 3 (1/4, 0/2), Pastore NE, Ramò* 13 (3/5, 2/4), Cecili, De Rossi NE
Allenatore: Soave N.
Tiri da 2: 15/32 – Tiri da 3: 6/24 – Tiri Liberi: 3/8 – Rimbalzi: 33 9+24 (Zampieri 9) – Assist: 11 (Vespignani 5) – Palle Recuperate: 12 (Ramò 3) – Palle Perse: 24 (Scarsi 6)
AUTOSPED CASTELNUOVO SCRIVIA: Canova 8 (2/5, 1/3), Repetto*, Corradini NE, Martelliano* 5 (2/4, 0/2), Colli, Serpellini, Falabrini, Colli* 16 (5/10, 2/4), Bernetti, Salvini* 12 (5/8, 0/1), Stoiedin NE, Pieropan* 19 (5/13, 2/5)
Allenatore: Pozzi F.
Tiri da 2: 19/40 – Tiri da 3: 5/15 – Tiri Liberi: 7/10 – Rimbalzi: 35 7+28 (Salvini 8) – Assist: 9 (Martelliano 4) – Palle Recuperate: 16 (Colli 7) – Palle Perse: 21 (Martelliano 6)
Arbitri: Spinelli J., Fusari R.

Andrea Etrari

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy