A2 – Impresa di Udine, vittoria a Costa Masnaga

A2 – Impresa di Udine, vittoria a Costa Masnaga

La Libertas Basket School ha giocato la partita perfetta ed è riuscita ad espugnare il campo della B&P Autoricambi per 64-60.

di La Redazione

Sulla carta una delle partite più difficili del campionato, contando che la Delser arrivava da tre sconfitte consecutive e le avversarie si presentavano all’appello con sei vittorie su sei. Invece, a Costa Masnaga, la Libertas Basket School ha giocato la partita perfetta ed è riuscita ad espugnare il campo della B&P Autoricambi per 64-60. Difesa compatta, attacco proficuo (quattro giocatrici in doppia cifra) e un grande carattere per le ragazze di coach Francesco Iurlaro che sono riuscite a rimanere sempre in partita, pur concedendo qualcosa alle avversarie, e concretizzando poi nel finale con i due tiri liberi di capitan Debora Vicenzotti.

CRONACA. Parte senza paura la Delser a Costa Masnaga: Ljubenovic trova subito il fondo della retina dalla lunga distanza, Bianco invece segna da sotto misura. Ma le padrone di casa non si fanno sorprendere e rimangono concentrate sul match con i canestri di Rulli e dell’ex Udine Picotti. (6-7). La gara è molto equilibrata e ad ogni tentativo di fuga delle friulane Costa Masnaga risponde per le rime. Alla fine del primo quarto la situazione è ferma sul 15-16. Anche nella seconda frazione il ritmo di gara è incalzante: Rulli segna, dall’altra parte Sturma e Ianezic provano ad impostare un break (17-21), ma Longoni e Tibé impattano nuovamente (21-21). Il botta e risposta continuo fa sì che all’intervallo ci sia un solo possesso di distanza tra le due formazioni (31-28). Il secondo tempo sembra la fotocopia del primo: Ljubenovic, Vincezotti e Ianezic suonano la carica, ma Costa Masnaga non cede e mantiene la gara in piena parità. Solo sul finale di partita Udine riesce ad allungare il vantaggio arrivando al +6 (53-59) a quattro minuti dalla sirena. Rulli riaccorcia immediatamente con una tripla, ma Rainis replica sempre dalla lunga distanza. Romano sbaglia una conclusione e Ljubenovic commette fallo su Baldelli che può andare in lunetta e firmare il 60-62. Capitan Vicenzotti, dopo fallo subito e chiamata in lunetta sigla il 2/2 decisivo. La Delser contiene l’ultimo assalto delle avversarie e alla fine espugna il campo di Costa Masnaga per 60-64.

B&P AUTORICAMBI COSTA MASNAGA 60 — DELSER LBS UDINE 64
(15-16; 31-28; 50-53)

COSTA MASNAGA: Discacciati 8, Rulli 17, Baldelli 9, Picotti 5, Vente 7, Frustaci, Balossi, Spinelli 5, Tibé 5, Longoni 4. Non entrate: Panzeri, Colognesi. Coach Pirola.
UDINE: Bianco 4, Vella, Ianezic 10, Sturma 5, Vicenzotti 14, Rainis 12, Ljubenovic 13, Romano 6. Non entrate: Bric e Ivas. Coach Iurlaro.
Arbitri dell’incontro: Marco Guarino di Campobasso e Dario Tulumello di Pietra Ligure (SV).

Uff.Stampa Delser Udine

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy