A2 – La Carispezia torna a vincere, a Orvieto due punti facili

A2 – La Carispezia torna a vincere, a Orvieto due punti facili

Partita sempre in pugno per le bianconere, che nel finale rimediano al calo del terzo quarto.

di La Redazione

Vittoria importante per la Crédit Agricole Carispezia, che rimane così in scia alle migliori: le ragazze bianconere superano l’Azzurra Orvieto col punteggio di 61-76, frutto di una prova convincente di tutta la squadra, soprattutto nell’ultima frazione. La top scorer di giornata è Silvia Sarni con 23 punti e 7 rimbalzi. Nonostante questo successo, però, le spezzine scalano al quarto posto in classifica con 34 punti, a pari merito con Bologna che, dopo lo scalpo di Campobasso, resta avanti per via dello scontro diretto a favore.
LA PARTITA – Il primo canestro del match lo segna Orvieto con Grilli, poi arriva, però, l’immediata reazione della CA Carispezia, che crea un parziale di 11-0 con cui dà la prima spallata alla gara, grazie ai punti del trio Sarni-Templari-Linguaglossa. Una tripla, ancora di Grilli, chiude il break spezzino. Le bianconere toccano anche il massimo vantaggio (+13) con una tripla di Packovski (5-18), prima che Orvieto risponda con un 7-0 che porta le squadre sul 12-18 a fine primo quarto.

Sarni e Cadoni risbloccano la CA Carispezia, tornata così ad avere un vantaggio in doppia cifra (+11, 12-23), poi l’Azzurra rientra con due canestri consecutivi, prima che il match si mantenga con punteggio ad elastico. Orvieto arriva fino al -4 con una tripla di Grilli (28-32), poi Olajide e Packovski ridanno ossigeno alle spezzine, per il +8 (28-36). Il finale di frazione vede un botta e risposta tra le due squadre, chiusosi con due tiri liberi di Olajide che valgono il +9 ligure. All’intervallo lungo la CA Carispezia è avanti sulle padrone di casa per 31-40, con una Silvia Sarni da 15 punti sugli scudi.

Nella ripresa la CA Carispezia parte bene, riprendendosi 13 lunghezze di vantaggio con Sarni e Corradino (31-44). Fino a metà quarto la gara prosegue con le due compagini che duellano alla pari, col divario sempre a cavallo della doppia cifra. Poi le bianconere danno un’altra accelerata, un 7-0 del trio Cadoni-Templari-Packovski che frutta addirittura il +16 (39-55). Orvieto però non molla, riesce ad inceppare l’attacco delle ospiti e, soprattutto, crea l’11-0 che la rimette in partita, costringendo così la CA Carispezia a rifare tutto da capo. All’ultima pausa di due minuti l’Azzurra è rientrata sul 50-55.
Nel quarto finale la gara resta in bilico, con le bianconere che provano a scappare con Tosi e Olajide, ma Orvieto rimane a contatto con Coffau e Ceccanti (56-65). Il break che dà la svolta definitiva alla partita arriva a due minuti e mezzo dalla sirena: un 7-0 targato Sarni-Templari-Olajide porta la CA Carispezia avanti di 17 lunghezze a pochi secondi dal termine (59-76). L’ultimo canestro di Zovko è ininfluente sull’esito del match: ad Orvieto le spezzine battono le padrone di casa per 61-76.

Ufficio Stampa Crédit Agricole Carispezia Cestistica Spezzina

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy