A2 – La Spezia domina il quarto periodo e sbanca il parquet della Virtus Cagliari

A2 – La Spezia domina il quarto periodo e sbanca il parquet della Virtus Cagliari

La Crédit Agricole Carispezia fa cinquina, ottenendo la quinta vittoria consecutiva espugnando la palestra della Virtus Cagliari per 59-73.

di La Redazione

La Crédit Agricole Carispezia fa cinquina, ottenendo la quinta vittoria consecutiva espugnando la palestra della Virtus Cagliari per 59-73. La squadra bianconera è uscita alla distanza con la sua maggior qualità e con la difesa quando è riuscita ad esprimersi al meglio. A trascinare le spezzine son state Chiara Cadoni e Maria Giuseppone, autrici di una gran prova, ma bene anche Sara Innocenzi, entrata bene in partita nel terzo quarto dando un buon apporto alle sue compagne.

La partita comincia da subito a ritmi altissimi, con la Virtus che prova a correre per mettere in difficoltà le spezzine. Cadoni sblocca la gara dalla lunetta con un 1/2, a cui risponde Orsini per la prima segnatura della Surgical. Le bianconere prendono un minimo di vantaggio (+6) sul 10-16, prima di subire un controparziale di 9-0 che riporta avanti la Virtus. Il primo intensissimo quarto termina 21-18 per le padroni di casa.

Nel secondo periodo la CA Carispezia approccia come meglio non potrebbe: difesa solida e 11-0 di parziale che vale il 21-29 ospite, grazie ai canestri di Mazza, Lucca, Cadoni e Giuseppone. Raiola chiude il break con una tripla, ma in questa fase di partita le bianconere ricacciano indietro ogni tentativo di rimonta della Surgical, rispondendo colpo su colpo. Ancora Raiola da fuori area segna il -3 (31-34), accendendo il finale di frazione in cui si fanno sentire i tifosi della formazione sarda. Cadoni dà 5 lunghezze di vantaggio alle spezzine con due tiri liberi, Orsini ricuce ma il buzzer beater di Mazza sigla il 35-40 per la CA Carispezia all’intervallo lungo.

Nel terzo quarto la Surgical azzanna letteralmente la partita, aumentando l’intensità e soprattutto segnando due triple consecutive con Puggioni, che valgono il -1 (41-42), prima di agguantare la parità a quota 44 con un’altra tripla, questa volta di Pastena. Corradino e Cadoni ridanno 4 lunghezze di vantaggio alle spezzine, ma Georgieva e poi la scatenata Raiola confezionano il sorpasso Virtus (50-48). Sul finire della frazione, però, 0-5 di parziale bianconero targato Mazza-Giuseppone e sulla terza sirena il punteggio dice 50-53 CA Carispezia.

L’ultimo quarto comincia com’era finito, con le ragazze di coach Corsolini che difendono aggressivamente limitando l’attacco avversario e che concretizzano un 0-10 di parziale a proprio favore con i canestri di Innocenzi e Cadoni, chiuso da un libero di Orsini. Poi sale in cattedra Giuseppone, che prima segna una tripla di tabella sulla sirena dei 24 secondi, poi recupera sotto il tabellone un pallone sporco e lo tramuta in due punti. Cadoni regala il massimo vantaggio (+15, 51-66), poi la Virtus riesce a rispondere, avvicinandosi fino al -10, prima che 7 punti consecutivi di Templari ridiano ossigeno alle spezzine, rispedendo indietro la formazione sarda (57-73). L’ultimo canestro della gara è Orsini, per il risultato finale di 59-73.

SURGICAL VIRTUS CAGLIARI 59-73 CA CARISPEZIA LA SPEZIA (21-18, 35-40, 50-53)

VIRTUS CAGLIARI: Puggioni 8, Sorrentino, Raiola 14, Georgieva 13, Markovi 7, Vargiu, Orsini 13, Pisano ne, Podda, Pastena 4, Pellegrini, Sanna ne. ALL. Iris Ferazzoli.

LA SPEZIA: Da Silva ne, Lucca 5, Corradino 4, Templari 13, Mazza 6, Tosi 4, Linguaglossa 4, Cadoni 24, Innocenzi 3, Giuseppone 10, Stoichkova ne. ALL. Corsolini.

Ufficio Stampa Crédit Agricole Carispezia Cestistica Spezzina 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy